Clamoroso al comunale. La capolista Ghedi è capitolata fra le mura amiche 1-5 contro un super Real Leno, ineccepibile nel dominare la gara dal primo all’ultimo minuto. 
Eppure il Ghedi avrebbe potuto approfittare del riposo del Botticino per portarsi al comando in solitudine. Così non è stato. Occasione fallita, quindi, soprattutto a causa di una prova superlativa del Leno, che ha ottenuto lo scalpo della capolista con una gara stratosferica a centrocampo e sulle fasce. Quando i bianconeri di Lazzari correvano all’impazzata in mezzo, sui contrasti e sulle seconde palle, quelli del Ghedi per lo più inseguivano senza mai dare la parvenza di esserci davvero. Una corsa a tratti svogliata, a tratti priva di mordente ed efficacia. Questa, forse, la chiave di una sconfitta sicuramente inaspettata, ma ampiamente meritata per quanto visto sul campo da parte dei granata. E mentre i falchi tentennavano a capire se era sogno o realtà, Cantaboni e compagni facevano razzie per il campo, tritando tutto ciò che capitava a portata di tacchetti. Il Ghedi è partito con un 4-3-3 un pò sfilacciato, dove i reparti non sembravano perfettamente collegati fra loro. Il Real rispondeva con un 4-4-2 declinabile in tante versioni del tatticismo moderno. Così schiarato, il Leno è stato subito pericoloso, in apertura, con Datteri, cha ha provato a beffare Staurenghi da buona posizione: conclusione neutralizzata. Qualche minuto più tardi ci ha provato Taino, destreggiandosi in area: il portiere ha sventato distendendosi in tuffo. Al 13’ la pressione ospite è stata premiata col vantaggio: nel frangente, Datteri ha tutto il tempo per coordinarsi ed incrociare sul palo lontano. Di lì a poco, il raddoppio con Ongarini. Su punizione dal limite, l’attaccante del Leno ha trovato il pertugio vincente nella barriera: 0-2 al quarto d’ora. Il Real ha fiutato il momento d’affanno del Ghedi e insiste nel pressing. Cantaboni, sceso sul fondo, ha messo dentro per l’accorrente Moretti: palla di poco a lato. Intorno alla mezz’ora il tris bianconero: nel frangente, Elachiki arresta in area e come nelle figurine gira sotto la traversa. Applausi a scena aperta per lui. Nel centrocampo sventola la bandiera bianconera, la capolista è frastornata e priva di idee. Manca la reattività e non si vede la ben che minima reazione, il Ghedi è al piccolo trotto.
In avvio di ripresa è ancora Leno, con Ongarini che ha saggiato i riflessi di Stuarenghi: il portiere oppone bene i guantoni. Il quarto gol è giunto a seguito di un cross dalla destra, con Elachiki che di faccia deposita in rete una palombella beffarda. Il Real è rimasto anche in superiorità numerica per l’espulsione di Prandi, il quale ha dovuto abbandonare il terreno di gioco per eccessive proteste. Paradossalmente il Ghedi si è reso pericoloso, poco dopo, con bomber Taino al 16’, ma quest’ultimo ha sparato alle stelle un’ottima occasione in piena area piccola. E’ il segnale che non c’è più nulla da fare. Il pubblico chiede invano la scossa ma ad arrivare è il quinto gol del Real, grazie ad un tiro del subentrato Bignetti. Nel frangente l’attaccante è bravo a capitalizzare al meglio un’ottima galoppata sulla destra di Nwachukwu. Nel recupero, l’1-5 finale, maturato su punizione di Pennati. Pupillo, il portiere ospite, si fa beffare sul suo lato per il gol della bandiera granata, l’unica magra consolazione della capolista. 

Ghedi-Real Leno Under 16: il tabellino

Reti (0-5, 1-5): 13’ pt Datteri (R), 16’ pt Ongarini (R), 28’ pt Elachiki (R), 8’ st Elachiki (R), 23’ st Bignetti (R), 38’ st Pennati (G).
Ghedi (4-3-2-1): Staurenghi, Corazzina, Sara, Baku, Corrado,Tedoldi (27’ st Pennati), Prandi, Checchi, Taino, Provezza (20’ st Fassih), Younis (13’ st Najeh). A disp. Montouro, Pederni, El Adel, El Faik, Cazzavacca. All. Russo.
Real Leno (4-4-2): Pupillo (26’ st Mondolo), Zubani, Pinelli, Polo, Ongarini, Cucchi (26’ st Menoni), Datteri (1’ st Nwachukwu), Elachiki (20’ st Bignetti), Cantaboni (23’ st Cominelli), Martinelli (26’ st Tomasevic), Moretti (23’ st Ferrari). All. Lazzari.
Arbitro: Scaglia di Brescia 8 Partita amministrata con grande autorevolezza, distribuendo bene i cartellini. 

Ghedi-Real Leno Under 16: le pagelle

GHEDI
Staurenghi 6 Sempre sotto pressione costante, qualche parata efficace la porta a casa. 
Corazzina 6 Corre e lotta molto, anche se qualche volta si fa saltare troppo facilmente. Rimandato.
Sara 6 Giornata sfortunata, spinge poco ed è macchinoso nella manovra. Non ispirato.
Baku 6 Nelle entrate non sembra molto deciso, concede qualche metro. Assonnato.
Corrado 6 A volte si dimentica di chiudere ed interviene in ritardo. Può fare meglio.
Tedoldi 6 Insieme ai compagni di reparto non riesce a cambiare l’inerzia della gara (27’ st Pennati 7 Entra e segna il gol della bandiera su punizione intelligente).
Prandi 6 Poca intensità, al piccolo trotto nel mezzo; manca la condizione?
Checchi 6 Non supporta adeguatamente il compagno di reparto, lontano dalla porta.
Taino 6 Lotta e si scorna davanti, pecca di lucidità sotto misura nella ripresa, peccato.
Provezza 6 La lampadina è a risparmio energetico, luce fioca per lui (20’ st Fassih sv).
Younis 6.5 Mezzo punto in più per la pressione che, solo, ha cercato di garantire davanti (13’ st Najeh sv). 
A disp. Montouro, Pederni, El Adel, El Faik, Cazzavacca.
All. Russo 6 La squadra non è scesa in campo con la giusta mentalità, prova da archiviare al più presto.

Ghedi-Real Leno Under 16-Ghedi
La formazione del Ghedi

REAL LENO
Pupillo 7 Occhio alla posizione nelle punizioni, per il resto uscite aeree sicure e spettacolari (26’ st Mondolo sv).
Zubani 7.5 Spinge bene sulla destra e crea costantemente pericoli in quella corsia.
Pinelli 7.5 Nonostante fossero primi, controlla bene gli avversari concedendo poco.
Polo 7.5 Sempre attento nel limitare la zona d’influenza di Taino, promosso a pieni voti.
Ongarini 7.5 Punizione magistrale che apre la barriera e gonfia la rete. Bombardiere.
Cucchi 7.5 A risultato in tasca regala anche finezze pregevoli come la veronica nella ripresa (26’ st Menoni sv).
Datteri 7.5 Apre le marcature con un gran tiro, in grade forma (1’ st Nwachukwu 7 Bene l’impatto sul match).
Elachiki 7.5 Gol e fonte costante di giocate ispirate, contributo super (20’ st Bignetti 7.5 Pochi minuti, ma tanto basta per entrare nel tabellino. Flash).
Cantaboni 7 Difficile non vederlo fra i marcatori, lavoro sporco per lui (23’ st Cominelli sv).
Martinelli 7.5 Controlla perfettamente il traffico nella sua zona, ordine e progresso (26’ st Tomasevic sv).
Moretti 7.5 Conclusioni niente male, gli manca solo il gol (23’ st Ferrari sv). 
All. Lazzari 7.5 Capolavoro del Real. Se la squadra giocasse sempre così, staremmo parlando di un altro campionato.

Ghedi-Real Leno Under 16-Real Leno
La formazione del Real Leno

Ghedi-Real Leno Under 16: le interviste

ASCOLTA L’INTERVISTA A RUSSO, GHEDI

ASCOLTA L’INTERVISTA A LAZZARI, REAL LENO


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.