ciliverghe U16
ciliverghe U16

Ad approdare in finale nella Coppa della province è il Ciliverghe, che si impone per 3-1 sulla Lainatese. La squadra di Fontolan è un po’ rimaneggiata, tanti 2004 e 2005 in distinta, di cui due in campo già dall’inizio. Dopo neanche 5′ di gioco è proprio la Lainatese ad avere due chiare occasioni, prima con Di Vito che conclude sul fondo; subito dopo Gadeschi prova l’incornata ma è un nulla di fatto. Al 12′ si fanno vedere anche i bresciani, bellissimi i passaggi filtranti fra Pecoraro e Ravelli, ma la difesa dei milanesi è ben schierata. Si assiste ad un continuo botta e risposta: Gadeschi calcia dritto in porta, ma il tiro è centrale e Polo non ha problemi, dall’altra parte del campo Salamini piazza la gran botta che si spegne alta. A sbloccare la gara è Zamunaro al 20′, che spiazza completamente l’estremo difensore della Lainatese. La risposta dei ragazzi di Fontolan è immediata, Di Vito dalla distanza cerca il pari, ma il pallone non entra per un soffio. Nel buon momento dei rossoblu il Ciliverghe trova il raddoppio con l’incornata vincente di Pecoraro. Pochi minuti dopo il 2-0, erroraccio del portiere bresciano, ma Di Vito non riesce ad approfittarne. Poco dopo la mezz’ora arriva anche il tris gialloblu, a segno Salamini. A partire con il piglio giusto, nonostante le tre reti subite nella prima frazione di gioco, è la Lainatese che cerca sin dai primi minuti il gol, che arriva al 7′ con la firma di Sottile. Alla mezz’ora Di Vito ha l’occasione di portare i suoi sul 3-2, ma è bravo il neoentrato portiere Piantoni a uscire in anticipo e sventare l’azione. Al 41′ la Lainatese recrimina un calcio di rigore per un fallo di mano, ma il fischietto di Milano lascia proseguire. Subito dopo Gadeschi fa partire il traversone, ma Di Vito in scivolata spara alto e il risultato non cambia più.

Lainatese-Ciliverghe 1-3
RETI (0-3, 1-3): 20′ Zamunaro (C), 23′ Pecoraro (C), 32′ Salamini (C), 7′ st Sottile (L).
LAINATESE (4-3-1-2): Gagliano 6, Modugno 6.5, Ciociola 6.5 (1′ st Zanetti 7), Cella 6, Scanu 7, Bellini 6.5 (1′ st Brindani 7), Felici 6.5 (23′ st Spagnolo 6.5), Sottile 7, Di Vito 6.5, Coratella 7 (27′ st Covizzi 6.5), Gadeschi 7. A disp. Colangelo, Garbagnati. All. Fontolan 7.
CILIVERGHE (4-4-2): Polo 7 (23′ st Piantoni 7), Filippini 7 (31′ st Migliorati sv), Sberna 7, Filippi 7.5, Festa 7.5, Stretti 6.5 (14′ st Bodei 7), Salamini 8 (33′ st Orlandi sv), Fortes 6.5 (1′ st Pizzocolo 7), Ravelli 7 (23′ st Gasparini 6.5), Zamunaro 8, Pecoraro 7.5 (17′ st Turelli 7). All. Brunelli 8.
ARBITRO: Romanelli di Milano 7. Buona gestione e poche sbavature.
AMMONITI: Bellini (L), Filippi (C), Festa (C), Bodei (C).

PAGELLE
LAINATESE
Gagliano 6 Gara complicata per il portiere classe 2005.
Modugno 6.5 Cerca sempre di andare in profondità.
Ciociola 6.5 Spinge più che può.
Cella 6 Oggi era davvero difficile amministrare il centrocampo.
Scanu 7 Difende tirando fuori denti e unghie. Bene in fase offensiva.
Bellini 6.5 Arcigno. Esce ad inizio ripresa per il troppo nervosismo.
Felici 6.5 Ci mette tanta grinta.
Sottile 7 Trova la rete che fa sperare i suoi. Grande qualità.
Di Vito 6.5 Si mangia tanti gol. Tanta sfortuna negli ultimi metri quanta prospettiva di crescita.
Coratella 7 Crea grandi grattacapi alla difesa gialloblu.
Gadeschi 7 Prova sempre ad inserirsi negli spazi concessi. Buona la sua visione di gioco.
All. Fontolan 7 I suoi dimostrano grande carattere e ci credono fino al triplice fischio.

CILIVERGHE
Polo 7 Incolpevole sull’unico gol subito. Sempre attento nelle uscite.
Filippini 7 Buono il suo apporto in fase di spinta. Lottatore nato.
Sberna 7 Cresce notevolmente nella seconda frazione di gioco.
Filippi 7.5 Offre spunti interessanti.
Festa 7.5 Un faro per la retroguardia bresciana. Bravo in anticipo.
Stretti 6.5 Bene all’inizio. Cala un po’ con il trascorrere dei minuti.
14’st Bodei 7 Entra e spacca la gara.
Salamini 8 Uno dei migliori. Trascina i suoi ed è sempre pericoloso.
Fortes 6.5 Bellissimo il continuo duello con Sottile. Buona gara.
Ravelli 7 Gioca sempre con astuzia e intelligenza. Dimostra tecnica.
Zamunaro 8 Trova sempre il giusto spazio. Detta i tempi di gioco.
Pecoraro 7.5 Mina vagante. Tenerlo a freno non è facile per nessuno.
All. Brunelli 8 Leggero calo nella ripresa, ma tanta sostanza. Ora le finali.