11 Aprile 2021

Valtenesi Under 17, parla Simone La Maestra: «Spero che il lavoro di questi ragazzi venga premiato»

Le più lette

Accademia Inter, Alessandro Tonani incerto sul futuro: già finita l’avventura tra i nerazzurri?

Alessandro Tonani non vuole svelare ancora nulla di quello che accadrà nei prossimi mesi: già finita l’avventura tra le...

Brusaporto, Massimiliano Radici non ha dubbi: «Ho parlato con la società, la mia intenzione è quella di restare»

«Ho già parlato con Stefano Turchi, il responsabile del nostro settore giovanile, comunicandogli la mia intenzione di restare. Malgrado...

Vergiatese Eccellenza: Giuseppe Fiorito è il nuovo tecnico granata

Adesso è ufficiale, Giuseppe Fiorito è il nuovo tecnico della Vergiatese. Dopo la separazione in casa granata con Paolo...

Mentre qualche spiraglio sembra penetrare sulla ripresa degli allenamenti per quanto riguarda i professionisti, ancora molte nubi incombono sul futuro prossimo del calcio giovanile e dilettantistico. Tempo quindi, soprattutto per i più giovani, di resistere tra le mura domestiche, facendo il possibile per mantenersi in forma e pronti, anche mentalmente, al ritorno sul campo. Così è l’attesa anche per il Valtenesi Under 17 allenato da Simone La Maestra, che stava fin qui disputando una stagione eccellente, come conferma il tecnico: «Eravamo in testa al girone, con due partite ancora da giocare: sinceramente, non abbiamo trovato avversari alla nostra altezza. Una stagione comunque in linea con le aspettative della società, considerato che, a livello giovanile, è tra gli organici più forti». Un gruppo che, come spiega La Maestra, era ormai abituato ai piani alti della classifica: «Li seguo ormai da quasi tre anni: la squadra è forte, sempre in lizza per i primi posti. Tre anni fa ci eravamo guadagnati l’accesso al campionato regionale B, e da lì i ragazzi hanno cominciato un percorso che li ha portati a strutturarsi fisicamente ed ad acquisire una mentalità vincente». Supervisore degli allenatori per la Valtenesi, La Maestra si mantiene in contatto costante con società e colleghi, così come con i suoi ragazzi: «A loro consiglio, per quanto possibile di non rimanere fermi, di fare esercizi perlopiù in casa. Ora poi, si trovano esercizi ovunque, sul web e in tv, quindi c’è l’imbarazzo della scelta». Ma la ripresa degli allenamenti sembra ancora lontana: «La data, per i professionisti è vicina, ma penso che noi dovremmo aspettare ancora molto. La voglia più grande, per noi, è innanzitutto quella di tornare a correre sul campo. Spero che verrà premiato il lavoro di questi ragazzi, ma purtroppo la vedo grigia: possiamo però intanto prepararci al meglio per la prossima stagione, per farci trovare pronti ai nastri di partenza».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

nativery.com, 601bdb002ee3c4075ca20115, DIRECT appnexus.com, 11707, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 google.com, pub-4529259506427490, DIRECT, f08c47fec0942fa0