5 Agosto 2020 - 13:30:57

Valtenesi Under 17, parla Simone La Maestra: «Spero che il lavoro di questi ragazzi venga premiato»

Le più lette

Calciomercato Trofarello: dal Chieri arriva Gervasio

Il calciomercato del Trofarello non è ancora finito e prepara ancora dei colpi di coda interessanti: arriva direttamente da...

Calciomercato Rivoli: fatta per Tommaso Trisolino da La Pianese

Ormai è ufficiale: Tommaso Trisolino, giovane classe 2000, passa da La Pianese al rinnovato Rivoli. Giocatore tattico fortemente voluto...

Universal Solaro Promozione, il Ds Volpi piazza altri tre colpi: arrivano Fioroni, De Carlo e Rosa

Il mercato dell'Universal Solaro non si ferma più; il Direttore Sportivo Luca Volpi ha piazzato altri tre colpi (uno...

Mentre qualche spiraglio sembra penetrare sulla ripresa degli allenamenti per quanto riguarda i professionisti, ancora molte nubi incombono sul futuro prossimo del calcio giovanile e dilettantistico. Tempo quindi, soprattutto per i più giovani, di resistere tra le mura domestiche, facendo il possibile per mantenersi in forma e pronti, anche mentalmente, al ritorno sul campo. Così è l’attesa anche per il Valtenesi Under 17 allenato da Simone La Maestra, che stava fin qui disputando una stagione eccellente, come conferma il tecnico: «Eravamo in testa al girone, con due partite ancora da giocare: sinceramente, non abbiamo trovato avversari alla nostra altezza. Una stagione comunque in linea con le aspettative della società, considerato che, a livello giovanile, è tra gli organici più forti». Un gruppo che, come spiega La Maestra, era ormai abituato ai piani alti della classifica: «Li seguo ormai da quasi tre anni: la squadra è forte, sempre in lizza per i primi posti. Tre anni fa ci eravamo guadagnati l’accesso al campionato regionale B, e da lì i ragazzi hanno cominciato un percorso che li ha portati a strutturarsi fisicamente ed ad acquisire una mentalità vincente». Supervisore degli allenatori per la Valtenesi, La Maestra si mantiene in contatto costante con società e colleghi, così come con i suoi ragazzi: «A loro consiglio, per quanto possibile di non rimanere fermi, di fare esercizi perlopiù in casa. Ora poi, si trovano esercizi ovunque, sul web e in tv, quindi c’è l’imbarazzo della scelta». Ma la ripresa degli allenamenti sembra ancora lontana: «La data, per i professionisti è vicina, ma penso che noi dovremmo aspettare ancora molto. La voglia più grande, per noi, è innanzitutto quella di tornare a correre sul campo. Spero che verrà premiato il lavoro di questi ragazzi, ma purtroppo la vedo grigia: possiamo però intanto prepararci al meglio per la prossima stagione, per farci trovare pronti ai nastri di partenza».

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli