Cellatica campione BresciaOggi
Cellatica campione BresciaOggi

“Vedete, non è importante ciò che trovate alla fine di una corsa. L’importante è ciò che provate mentre correte”. Aveva ragione Giorgio Faletti in “Notte prima degli esami”. Tuttavia tale principio cade in una serata speciale. Il “Wembley” di Castegnato è teatro della finale riguardante il “Trofeo BresciaOggi” tra Breno e Cellatica, in grado di presentarsi al gran ballo dopo un percorso trionfale. La disputa, sin dalle battute più embrionali, è contrassegnata da una fase di studio, all’interno della quale le formazioni faticano a trovare la chiave con la quale scardinare l’organizzazione rivale. Passano 10’ e il Cellatica sfiora il vantaggio, Braga entra in area, ma la sua conclusione viene neutralizzata da Cristini. Siamo al 32’ quando l’arbitro concede un rigore al Cellatica, Frassine colpisce però la traversa ed è Bettoni, dotato di un’eccellente scelta di tempo, a ribadire a rete facendo esplodere di gioia la panchina. La seconda frazione di gioco è un’altalena di emozioni, i granata si presentano in campo con un piglio diverso. Menolfi sale in cattedra e, innescato da un filtrante tagliente di Trotti, pareggia i conti concretizzando un contropiede. La gioia di Lunini e soci risulta essere effimera, perché 3’ più tardi Cirelli, subentrato ad un Delorenzi sottotono, si inventa una punizione degna del miglior Andrea Pirlo, che vale il nuovo sorpasso. Il Cellatica, consapevole di aver quasi tra le mani la coppa, rallenta il ritmo limitandosi a fraseggiare nelle retrovie nella speranza di mettere in ghiacciaia un incontro complicato. Bettoni, artefice di una prestazione encomiabile, ha nella fondina ancora un colpo da sparare. Infatti, a 15’ dal triplice fischio, il numero 11 gialloblu parte come una locomotiva e cala il tris che vale la vittoria. Il Cellatica può quindi indossare la corona dando il via alla festa.

Breno-Cellatica 1-3
RETI (0-1, 1-1, 1-3): 32′ Bettoni (C), 12′ st Menolfi (B), 20′ st Cirelli (C), 32′ st Bettoni (C).
BRENO: Cristini 6.5, Troletti 6, Gallizioli 6, Bazzoni 7, Fedriga M. 6.5, Manzoni 7, Trotti 7 (9′ st Minelli 6), Testa 6.5 (42′ st Castelli), Menolfi 7 (29′ st Bianchi S. 6), Lunini 6, Bressanelli[00] 6.5 (37′ st Ziliani 6). A disp. Testa, Osei, Arici. All. Berlinghieri 7.
CELLATICA: Nicassio[00] 7, Saletti 7, Silini 7, Gatti 6.5, Testasecca 6.5, De Lorenzi F. 6.5 (7′ st Cirelli 9), Bighè 7 (44′ st Guarino), Brognoli 6.5 (38′ st Luciani 6.5), Braga 7, Frassine 7, Bettoni 8 (46′ st Capelli). A disp. De Lorenzi M., Guarini, Orizio, Volpi. All. Antonelli 9.
ARBITRO: Benejma di Brescia 6.
ESPULSI: 15′ st Gallizioli (B).

BRENO
Cristini 6.5 Assolto sulle reti subite. Vero leader in campo.
Troletti 6 Suda le proverbiali sette camicie contro Bettoni.
Gallizioli 6 Sente troppo il peso della gara. Rimedia un’espulsione pesante.
Bazzoni 7 Difensore arcigno e propositivo. Prezioso in fase di costruzione.
Fedriga 6.5 Agisce dignitosamente da schermo davanti alla difesa.
Manzoni 6 Dalla sua parte gli avversari creano costantemente superiorità.
Trotti 7 Spina nel fianco e assist al bacio per Menolfi.
Testa P. 6.5 Getta in campo anima e fiato, purtroppo non è sufficiente.
Menolfi 7 La “Vipera Camuna” timbra ancora il cartellino. Bomber devastante.
Lunini 6 Ha buone idee, ma non sempre compie la scelta giusta.
Bressanelli 6.5 Fa a sportellate con la difesa gialloblu. Molto generoso.
All. Berlinghieri 7 Il Breno si perde sul più bello. Un percorso comunque da applausi.

CELLATICA
Nicasso 7 Saracinesca. Riflessi felini.
Saletti 7 No fly zone, vince qualsiasi duello aereo. Ordinato e pulito.
Silini 7 Apporto fondamentale in entrambe le situazioni di gioco.
Gatti 7 Prezioso in fase di copertura, soprattutto quando obbliga gli avversari al fallo.
Testasecca 6.5 Il bilancio è ampiamente positivo.
Delorenzi F. 6.5 Cala nella ripresa.
7’ st Cirelli 9 Entra e spacca la partita.
Bighè 7 Getta sabbia negli ingranaggi granata. Fumo negli occhi.
Brognoli 6.5 Si limita a svolgere il compito assegnatoli.
Braga 7 Fa salire la squadra. E’ il polmone della formazione.
Frassine 7 Non è da un rigore fallito che si giudica un giocatore. Si riscatta.
Bettoni 8 Domina la scena come Mr. Wolf in “Pulp Fiction”. Risolve i problemi.
All. Antonelli 9 Condottiero di una squadra fantastica.

LE FOTO DELLE SQUADRE


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.