5 Agosto 2020 - 13:46:49

Pavonese Cigolese Under 19: dialogo con Gianlibero Bocchi, il veterano dei blu granata

Le più lette

Universal Solaro Promozione, il Ds Volpi piazza altri tre colpi: arrivano Fioroni, De Carlo e Rosa

Il mercato dell'Universal Solaro non si ferma più; il Direttore Sportivo Luca Volpi ha piazzato altri tre colpi (uno...

Città di Varese Serie D, definito lo staff tecnico. Alessandro Cortinovis è il vice di Sassarini

Il Città di Varese prosegue con gli annunci: dopo quelli dei calciatori Scampini e Lillo, oggi è stato annunciato...

Folgore Caratese Serie D, ecco il primo colpo: dal Seregno arriva Luca Artaria

La Folgore Caratese piazza il primo colpo del suo mercato per il prossimo campionato di Serie D. Dal Seregno...

Gianlibero Bocchi, classe ’67, è dalle ultime 3 stagioni l’allenatore della Pavonese Cigolese Juniores. Ha incominciato ad allenare a soli 21 anni e nei suoi trascorsi ci sono state diverse Prime squadre dilettanti, tra queste: il Fiesse, la Visanese, la Leoncelli e il Pescarolo. La sua Juniores, quest’anno, ha sempre condotto un campionato di vertice confermandosi una delle squadre più attrezzate del girone.

Ciao mister, come ti trovi nella Pavonese?

Il Presidente è una persona che si impegna tantissimo e questa società è molto ambiziosa. Non mancano uomini e strutture per poter crescere, la società non mi fa mancare il suo appoggio.

Come sta andando la stagione?

Sono molto soddisfatto di questa stagione. Ho un gruppo fantastico ed a livello di classifica avremmo potuto avere qualche punto in più. Purtroppo l’unica pecca sono i tanti pareggi dovuti più che altro ai tanti gol sbagliati davanti. Questa squadra ha problemi in fase di finalizzazione. Per sintetizzare costruiamo un’ottima mole di gioco e poi ci manca il cinismo per capitalizzarla.

Chi ti aiuta?

Il mio secondo è Andrea Sandrini, mentre il preparatore dei portieri è Gaetano Lombardo. Segue il team nelle vesti di dirigente Marco Bonandi. Loro sono persone fantastiche e lavorarci insieme è una soddisfazione. Lo staff è soddisfatto della stagione.

Che modulo usi?

Nel calcio giovanile i ragazzi devono divertirsi, imparare il più possibile e giocare palla a terra. In questa stagione uso il 3-5-2, anche se è una disposizione che non ho mai amato particolarmente, tant’è che non la facevo dal ’92 (ride). Quest’anno con due difensori di ruolo abbiamo deciso di giocare a 3 dietro.

Qualche rinforzo nella pausa?

Non abbiamo Allievi ma a dicembre si sono aggregati al gruppo 3 ragazzi del 2003.

Campionato chiuso?

Il calcio è strano e fino alla fine cercheremo di dare il massimo. Certo il Borgosatollo ha più di noi Mancini e Soumare davanti, due punte formidabili che segnano parecchio.

L’obiettivo da qui alla fine?

L’obiettivo è quello di tirare fuori qualche giocatore per la Prima squadra, anche se non è un salto facile, l’asticella per passare in Prima è già abbastanza alta. Però posso dire che nel corso della stagione sono migliorati tutti, dal primo all’ultimo.

Qualche giocatore è pronto per la Prima?

Bandera, il mio difensore centrale, si è impegnato molto quest’anno ed ha fatto un miglioramento pazzesco. Lui in passato era un centrocampista ma giocava poco, così l’ho inventato difensore nella difesa a 3 e sta facendo benissimo. Considerando che l’anno scorso non giocava quasi mai, ha avuto una crescita esponenziale e si merita il debutto con la Prima squadra.

Progetti per l’anno prossimo?

Spero ovviamente di restare qui, mi piace il campionato Juniores. Mi hanno proposto anche altre squadre del settore giovanile ma per quelle servono altre specifiche competenze e io non ho molto tempo per aggiornarmi sulla gestione di squadre più giovani. La Juniores e gli Allievi mi piacciono.

Una Prima squadra?

Ho già rifiutato l’anno scorso di allenare la Prima della Pavonenese Cigolese, perché non mi interessava. Dopo 30 anni di panchina, non ho più grandi ambizioni. Preferisco lavorare bene col settore giovanile e far crescere i ragazzi sia sotto il profilo umano che sotto quello sportivo. Tengo molto al fattore educativo dei ragazzi, penso sia qualcosa che viene prima dei rudimenti di gioco. Non per nulla a Sospiro ho vinto la Coppa Disciplina e ciò mi rende fiero.

Allora buon prosieguo mister…

Grazie a voi.

SCARICA L’APP PER I RISULTATI LIVE


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli