28 Settembre 2020 - 17:25:42
sprint-logo

Pontevichese Under 19: Andrea Muselli racconta il felice periodo dei blu-avana

Le più lette

Desenzano Calvina-Casatese Serie D: nulla di fatto al Tre Stelle, pari e patta per una gara all’insegna dell’equilibrio

Finalmente ritorna il campionato di Serie D dopo la lunga astinenza per l’emergenza sanitaria. Al Tre Stelle il Desenzano...

Pro Novate, novità in atto: benvenuti a 2012 e 2013

Ci sono tante novità in arrivo in casa Pro Novate: la notizia più bella è che da quest'anno vedremo...

GO Grugliasco – Olimpica Grugliasco Coppa Piemonte: derby a De Concilis, Novo letale

Si chiude con un perentorio 10-1 il derby di Coppa di Grugliasco: l'Olimpica impone una dura lezione ai rivali...

Non poteva piovere per sempre. A metà novembre la Pontevichese ristagnava sul fondo della graduatoria insieme al Montirone. Dopo 8 giornate, solo una vittoria (2-0 contro il Montirone), un pareggio (3-3 con il San Paolo) e ben 6 sconfitte (13 gol segnati e 30 subiti) erano il suo disperato ruolino di marcia. Da allora però qualcosa è cambiato, la squadra ha registrato la difesa, le due punte sono diventate un tridente, i reparti hanno trovato le giuste distanze, il caos si è fatto ordine. Così ecco arrivare 11 punti nelle ultime 5 partite, con addirittura due pareggi contro Pavonese e Pralboino, rispettivamente seconda e terza in classifica. A guidare i blu-avana è Andrea Muselli, un ragazzo di 36 anni nato a Manerbio e residente a Pontevico, con la passione per il calcio e gli allenatori Giampaolo e Guardiola come riferimenti da seguire. Sprint e Sport è andato a chiedere proprio a Muselli il segreto di questo cambio di marcia.

Allora Andrea, come mai la scelta di allenare la Juniores?
«Ho sempre giocato nella Potevichese (era attaccante della leva calcistica del 1983) e da quando sono allenatore ho fatto tutta la trafila del settore giovanile, dalla scuola calcio alla Juniores. In particolare, ad inizio stagione, il presidente Mauro Ricca mi ha chiesto espressamente di allenare l’Under 19. Mauro ha la mia stessa età ed è anche uno dei miei migliori amici».

Chi ti accompagna in questa avventura?
«Il mio vice allenatore è Nicola Albertoni, che ha anche lui la mia stessa età ed ha sempre allenato con me».

C’è qualche giocatore che viene in supporto dagli Allievi o dalla Prima squadra?
«Dagli Allievi nessuno perché quest’anno sono stati trasferiti al Casalbuttano. Dalla Prima viene a darci man forte Yassine Fadlane, perché stava trovando poco spazio dall’altra parte».

Qualcuno dei tuoi è già pronto per l’approdo in categoria?
«Beh Stefano Guindani, Luca Geroldi, Yassine Fadlane e Richard Botta, che è un classe ’03, si stanno già allenando con la Prima squadra. Penso che questi ragazzi siano quasi pronti per il grande salto».

Come sta andando l’annata?
«La stagione è in linea con gli obiettivi prefissati, d’altronde la squadra è relativamente giovane, con un solo fuori-quota e ben quattro giocatori del 2003, quindi sotto età».

Quali sono state le difficoltà durante l’andata?
«Le maggiori difficoltà dell’andata erano dovute ai problemi di integrazione dei ragazzi, in quanto non si conoscevano ancora abbastanza e hanno fatto un pò fatica ad ingranare. Adesso hanno trovato l’amalgama giusta e i risultati stanno arrivando».

Cosa è scattato nello spogliatoio per farvi tornare così competitivi?
«Secondo me la svolta della stagione è stata quando nel momento di difficoltà la squadra ha sentito la vicinanza della società. Il Presidente stesso ha spronato i ragazzi a non mollare, a dare il massimo, motivandoli ed incentivandoli».

C’è qualche giocatore che vuoi elogiare?
«La squadra si sta impegnando al massimo e anche oltre le proprie possibilità, per cui non voglio fare torto a nessuno citandone solo alcuni».

Un obiettivo fattibile da qui a fine stagione?
«L’obiettivo prioritario per questa seconda parte di stagione è quello di portare più giocatori possibile in Prima squadra, come richiesto dalla società».

Progetti per l’anno prossimo?
«Nel prossimo anno vorrei continuare ad allenare nel settore giovanile, anche se devo ancora valutare la cosa visti i tanti impegni (Andrea lavora nel settore zootecnico)».

Grazie della disponibilità, in bocca al lupo mister.
«Grazie a voi».

Muselli spiega durante una seduta dall’allenamento


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli