Mezzanzanica-Chiarello, Aurora Cmc
Mezzanzanica-Chiarello, Aurora Cmc

L’Aurora Cerro vince in casa contro lo Speranza Primule, seppur con qualche difficoltà. Gli ospiti passano infatti in vantaggio al nono del primo tempo: Piovesan scende sulla sinistra, e dopo essere entrato in area di rigore, tira addosso a Maiocchi; sulla ribattuta si avventa Troncone, che riesce ad insaccare indisturbato. I ragazzi di De Fezza, una volta trovato il vantaggio, decidono di chiudersi e difendere il risultato, mossa che sembra funzionare nel primo tempo, viste le scarse occasioni concesse ai padroni di casa. L’unica azione pericolosa della prima frazione di gioco dell’Aurora è infatti un debole tentativo di Monti sugli sviluppi di un calcio di punizione. Nella ripresa l’Aurora scende però in campo decisa a rimontare e inizia quindi a macinare gioco. Pronti via la punizione calciata da fuori area da Chiarello viene agevolmente bloccata dal numero uno di Busto. Per due volte i ragazzi di Cerro hanno l’opportunità di pareggiare i conti, ma il tiro di Chihab prima, e di De Bernardi poi, risultano troppo deboli. Intorno al quindicesimo Mancini buca un’uscita e sul pallone avvicenda Chihab, il cui tiro viene però ribattuto. Al diciannovesimo i padroni di casa trovano il pareggio: in seguito ad un batti e ribatti in area sugli sviluppi di un corner, Papasso si ritrova il pallone sui piedi e insacca indisturbato. L’Aurora prende coraggio, mentre le forze sembrano venir meno ai ragazzi di De Fezza. Ai padroni di casa basta quindi un minuto per ribaltare il risultato: Nomicisio riceve palla in area e il suo tiro centrale passa sotto le gambe di Mancini. Nel finale gli animi si surriscaldano e a fine gara De Angelis viene espulso per proteste. A fine gara il tecnico Ferraro analizza così il match: «Ci siamo tirati in casa dei problemi che potevamo benissimo evitare. Abbiamo mosso poco la palla, ma per fortuna l’abbiamo ribaltata». Commenta cosìla partita l’allenatore degli ospiti De Fezza: «Ci è mancata la tranquillità necessaria a gestire il vantaggio e il nervosismo che ci è venuto a creare. Eravamo in undici contati, e questo sicuramente non ha aiutato».

PAGELLE AURORA CMC 
All. Ferraro 7 Cambia la partita con le sostituzioni.
Maiocchi 6.5 Protagonista di un paio di buoni interventi.
Riina 6 Lo Speranza è pericoloso soprattutto dalla sua parte.
Chiarello 6.5 Tiene bene sulla corsia di sinistra.
Mezzanzanica 6 Centrale ordinato, poche sbavature.
Ponzo 6 A volte è in ritardo. (1’ st Papasso 6.5).
Sgrigna 6.5 Bene in interdizione.
De Bernardi 6 In difficoltà su Piovesan. (20′ st Carugo 6.5).
Giaffreda 6 Un po’ statico. (1’ st Colombera 6.5).
Monti 6 Non crea pericoli. (1’ st Chihab 6.5 Vivacizza l’attacco).
Croci 6.5 Si sacrifica in mezzo.
Nomicisio 7 Soffre il fisico di De Maria, ma alla fine incide.
A disp.: Chirilovici, Civaschi, El Araqy.
Dir.:Biaggi.

PAGELLE SPERANZA PRIMULE
All. De Fezza 6.5 Sfiora il colpaccio.
Mancini 6 Poco sicuro, colpevole sul gol del raddoppio.
Cicala 6.5 In proiezione offensiva nella ripresa, molto grintoso.
D’Andrea 6 Non arriva spesso sul fondo, preferisce difendere.
De Maria 6.5 Bene nelle uscite, fa valere il suo fisico.
De Angelis 6 Buon primo tempo, si innervosisce nel finale.
Talan 6.5 Agisce come schermo davanti alla difesa.
Troncone 6.5 Giocatore tecnico, ma a volte si piace troppo.
Castelnovo 6 Tocca pochi palloni.
Zaramella 6 Non incide li davanti.
Baracca 6.5 Amministra in mezzo al campo.
Piovesan 6.5 E’ il più pericoloso, semina il panico quando scende sulla corsia di sinistra.
Dir.: De Maria.

GUARDA LE FOTO DELLE SQUADRE


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Hai visto la nuova sezione dedicata alle statistiche individualiFocus portieri con le classifiche dei meno battuti, spazio ai bomber e al minutaggio / gol. Infine, per difensori e centrocampisti, tutte le medie voto compilate seguendo le indicazioni degli addetti ai lavori e dei nostri inviati.