10 Agosto 2020 - 21:45:37

Ceriano Laghetto – Uboldese Under 15: Ceriano vince in stile vintage, l’Uboldese è la seconda vittima stagionale

Le più lette

Svelati i gironi di Prima Categoria, ecco le neopromosse e le ripescate

A pochi giorni dalla formulazione dei gironi di Eccellenza e Promozione, ecco svelati i sette gironi di prima categoria...

Ripartenza, ecco i gironi di Eccellenza e Promozione

Con un po' di ritardo rispetto alle altre stagioni, il Comitato Piemonte e Valle d'Aosta ha pubblicato i gironi...

Comitato regionale Piemonte e quel sorteggio che puzza di spot elettorale

Quattro anni fa, quando Christian Mossino era stato eletto da pochi mesi alla guida del Comitato regionale Piemonte Valle...

Ceriano Laghetto – Uboldese Under 15 – Il mondo del calcio ci abitua alle vittorie ed associa ad un risultato positivo un moderato appagamento dell’animo, quasi trascurabile. Esistono però delle belle realtà, quasi di altri tempi, in cui una vittoria viene festeggiata con un impeto tale da farla sembrare una finale di una Coppa del Mondo e così succede a Ceriano Laghetto, dove in una splendida partita dalla trama avvincente, trionfa l’esagerata voglia di vincere del Ceriano, che batte 3-2 l’Uboldese e ritrova il sorriso e l’emozione per una vittoria, che mancava ormai da due mesi. Il copione del match è chiaro sin dalle prime battute, in cui le due squadre si fronteggiano applicando due tattiche diametralmente opposte: i padroni di casa puntano molto forte sulle sgroppate di uno scatenato Cina, spesso lasciato libero di colpire in contropiede, mentre gli ospiti si affidano al gioco palla a terra e all’ordine in mediana dettato da capitan Nobile. L’incontro è frizzante e lo testimoniano le diverse occasioni ambo le parti nei primi minuti di gioco: al 6’ ci prova Cina col mancino ma colpisce l’esterno della rete, risponde al 14’ Mengstab con un bolide dalla distanza, ben respinto da Cappelletti, chiude al 21’ l’errore sottoporta di Torchio, che calcia a lato. I ritmi sono alti, le occasioni proliferano e così al 28’ arriva la rete del vantaggio casalingo, con Charif, che si fa trovare ben appostato sul secondo palo e converte in rete un corner ben calciato da Guida, per la rete che vale l’1-0. Un risultato che perdura sino al termine della prima frazione di gioco, grazie agli interventi di Cappelletti, che blocca le conclusioni di Torchio e Rappucci. Se il primo tempo risulta vivace e frizzante, il secondo si apre con ancora più libertà di gioco e le reti fioccano. All’11’ arriva il pareggio ospite grazie al siluro di Pagani, abile a raccogliere una corta respinta e battere di potenza col mancino, che si insacca alle spalle di un incolpevole Cappelletti. Il match è equilibrato e si passa dalla rete ospite annullata a Rappucci per un fuorigioco dubbio alla buona occasione per i padroni di casa con il destro di Andreani, che però termina la corsa sul fondo. Nonostante i molti errori in fase di finalizzazione, al 24’ trova il nuovo vantaggio il Ceriano con Guida, che contrasta Vertemati, in uscita coi piedi, gli porta via il pallone e deposita in rete a porta vuota. Un vantaggio che carica ancor di più gli ospiti, che sorprendentemente ritrovano il pareggio con l’invenzione di Nobile, che pesca sul filo del fuorigioco Dotto, che beffa Cappelletti in uscita e deposita in rete. Ma non è il pareggio il risultato adatto a questa gara, che regala l’ennesimo colpo di scena al 32’, quando strappa applausi Cina, che nell’ennesima galoppata sulla fascia semina panico, con un gioco di gambe si libera di un avversario e chiude col piazzato destro un’azione da capogiro, che manda in estasi il pubblico di casa. I gol potrebbero essere addirittura quattro, ma a pochi istanti dalla fine Kollcacu si ferma al palo e non riesce a depositare in rete. Soddisfazione enorme per il Ceriano, che oltre alla seconda vittoria stagionale mostra i gol ritrovati, segnando in una gara la metà delle reti segnate sino ad ora, per gli azzurri una domenica da favola.

IL TABELLINO DI CERIANO LAGHETTO UBOLDESE UNDER 15

CERIANO LAGHETTO – UBOLDESE 3-2
RETI (1-0; 1-1; 2-1; 2-2; 3-2): 28’ Charif (C), 11’ st Pagani (U), 24’ st Guida (C), 28’ st Dotto (U), 32’ st Cina (C).
CERIANO LAGHETTO (3-5-2): Cappelletti 8, Barbetta 7.5, Candusso 7, Charif 8, Guida 7.5, Fontana 7, Nigro 6.5, Andreani 6.5, D’Ascoli 6 (29’ st Flamini sv), Benzoni 6 (5’ st Kollcacu 6.5). All. Picozzi 8. A disp. Arrivabeni.
UBOLDESE (4-3-1-2): Vertemati 6, Porro 6.5, Pagani 7, Mengstab 7 (12’ st Pugni 6), Willems 6.5, Pandolfo 6.5, Ziccardi 6 (1’ st Dotto 7.5), Nobile 8, Torchio 6 (7’ st Stocchi 7), Gessa 7.5, Rappucci 6.5 (26’ st Lika sv). All. Rossi 6.5. A disp. Cattaneo. Dir. Vertemati.
AMMONITI: Kollcacu (C).
ARBITRO: Condorelli di Saronno 6.

LE PAGELLE DI CERIANO LAGHETTO UBOLDESE UNDER 15

CERIANO LAGHETTO (3-5-2)
Cappelletti 8 Saracinesca, l’Uboldese sbatte su di lui più volte ed è grazie a lui se le reti subite alla fine della gara sono due.
Barbetta 7.5 La parola d’ordine è “diligenza”, non molla un centimetro ed è sempre nel giusto posizionamento.
Candusso 7 Non si vede eccessivamente nel corso della gara, ma è provvidenziale quando salva una palla vagante a pochi centimetri dalla porta.
Charif 8 Statuario quando difende, una gazzella quando riparte in contropiede, dalla sua parte vige il divieto di transito.
Cina 8 Imprendibile sulla fascia, impressionante il ritmo che tiene sulle progressioni nei contropiedi. Il gol del 3-2? Una magia.
Guida 7.5 Astuto quando leva palla a Vertemati, preciso quando disegna il corner del momentaneo 1-0.
Fontana 7 Emerge la sua voglia matta di recuperar palloni, dalle sue parti difficilmente scappano avversari.
Nigro 6.5 In mezzo al campo è essenziale la rottura, lui sfrutta il fisico e rompe le trame avversarie.
Andreani 6.5 Stesso discorso di Nigro, rompe gli schemi avversari ed avvia ripartenze, forse manca un po’ di lucidità sottoporta.
D’Ascoli 6 Non riesce ad incidere troppo nei minuti in cui gioca, si rifarà sicuramente la prossima.
Benzoni 6 Si posiziona sulla corsia di destra a tutta fascia, leggermente in difficoltà quando rientra, ma per un sotto-età prova da non trascurare, bravo.
All. Picozzi 8 La panchina viene affidata a lui che è un dirigente, un dirigente vincente che porta a casa i tre punti, l’ammalato Saleri ringrazia.

ceriano laghetto uboldese under 15
Salvatore Cina (Ceriano Laghetto)

UBOLDESE (4-3-1-2)
Vertemati 6 L’errore sul gol del momentaneo 2-1 può starci, rialzerà la testa ed imparerà: un errore può sempre essere una lezione. Per i restanti minuti si mostra sicuro e respinge molte conclusioni.
Porro 6.5 Gioca a tutta fascia e arriva spesso alla conclusione da rimorchio, nel complesso attento e ordinato.
Pagani 7 Il suo siluro pareggia i conti, se non segnano gli attaccanti ci pensa lui a rompere gli equilibri.
Mengstab 7 Porta grande ordine in mezzo al campo, spesso pericoloso dal limite, mostra sempre buone idee.
Willems 6.5 Dei due dietro è sicuramente il centrale che punta sul corretto posizionamento, sempre ordinato.
Pandolfo 6.5 Dei due dietro è invece il centrale che punta sul fisico, se Willems rimane ordinato e attende, lui contrasta.
Ziccardi 6 Non riesce a lasciare grandi tracce sul match, sostituito. (dal 1’ st Dotto 7.5 Impatto monstre il suo, entra in campo e crea panico negli avversari, freddo sottoporta).
Nobile 8 Anima e cuore dell’Uboldese, illumina spesso con verticalizzazioni e idee davvero ottime.
Torchio 6 Anche lui risulta piuttosto ingabbiato, non riesce ad esprimersi come realmente vorrebbe.
Gessa 7.5 Viaggia sulla stessa frequenza di Nobile, gioca in una posizione più offensiva ma sono tanti i palloni pericolosi.
Rappucci 6.5 Molta vivacità ma poca precisione davanti alla porta, gioca una buona partita ma non trova il gol.
All. Rossi 6.5 Critico a fine gara, i suoi non giocano la miglior partita di sempre mostrando una certa fluidità nella costruzione ma anche qualche disattenzione di troppo quando vengono colpiti in contropiede.

ceriano laghetto uboldese under 15
Andrea Nobile (Uboldese)

ceriano laghetto uboldese under 15
Uboldese: gli undici titolari scelti da Rossi

ARBITRO: Condorelli di Saronno 6 Direzione di gara altalenante, spezzetta molto il gioco e non lascia correre troppo spesso, dubbio il fuorigioco sul gol annullato all’Uboldese.

 

L’INTERVISTA NEL DOPOGARA A PICOZZI (DIR. CERIANO LAGHETTO)

L’INTERVISTA NEL DOPOGARA A ROSSI (UBOLDESE)

Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e nello store digitale

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli