La festa finale del San Giuseppe
La festa finale del San Giuseppe

Se c’è una cosa che quelli del San Giuseppe sanno fare è realizzare i propri sogni, tant’è che i cassetti ormai li utilizzano solamente per riporvi la biancheria; d’altronde, due titoli negli ultimi due anni parlano molto chiaro, e tutti sanno che ripetersi è sempre più difficile rispetto al sorprendere per la prima volta. Tutto quadra considerando poi come i ragazzi di Casnaghi abbiano vinto con merito la gara, avendo nel momento del bisogno l’aiuto determinante garantito dalla Dea Bendata. L’approccio alla gara da parte degli ospiti è infatti di quelli giusti, e complessivamente il San Giuseppe si è comportato meglio del Mazzo nell’arco dei primi 35 minuti: da segnalare una bella palla per Perona che manca l’appuntamento con il gol anche grazie alla tempestiva uscita di Gaslini, un grande sinistro dalla distanza di Galziano e un colpo di testa di Casnaghi “Junior”; gli attacchi marcati Mazzo provano a rispondere colpo su colpo, ma la generosità non è bastata per bucare Panato. Prima dell’inizio del secondo tempo è il San Giuseppe a scendere in campo per primo, dimostrando grande voglia di fare bene, ma a sorpresa è il Mazzo a prendere il sopravvento durante la ripresa: come lo stesso tecnico ospite ha dichiarato nel fine gara, l’aggressività dei padroni di casa ha costretto i giocatori con la maglia verde a giocare contro la propria mentalità, vale a dire buttando la palla in avanti per saltare un centrocampo in difficoltà anche a causa del terreno di gioco. La supremazia dei ragazzi di De Falco è palese, ma infruttuosa: Bargagni ci prova con qualche spunto e Caruso non trova la porta per un soffio, e il San Giuseppe è salvo. Nel finale, quando il match sembrava ormai avviato verso lo 0-0, ecco gli episodi che cambiano tutto: prima una palla geniale di Galziano viene deviata sorprendendo la difesa di casa e consegnando a Casnaghi l’1-0 più facile del mondo, poi Zaffaroni conquista un rigore che Tabone trasforma per la gioia finale degli ospiti. Alla fine dunque San Giuseppe campione; chissà se anche l’anno prossimo i sogni verranno realizzati e dunque i cassetti rimarranno vuoti.

PAGELLE MAZZO (4-3-3)
Gaslini 6.5 Fa quel che può, il mantello da supereroe non gli è ancora arrivato.
Sta 7 Fra i più propositivi del Mazzo, spinge e si concede anche qualche giocata di fino.
Paonessa 6.5 E’ stato difficilissimo saltarlo.
Costarella 6.5 Viene sopreso, come tutti, dalla giocata di Galziano.
Conte 6.5 Bene per tutta la gara, sfortunato per il rigore nel finale.
Emanuele 7 La classica prestazione che abbina quantità e qualità.
Andretta 6.5 Converge verso il centro per scompaginare i ranghi avversari.
Belingheri 6.5 Buon primo tempo, il secondo ancora meglio.
Arrigo 6.5 La marcatura dei centrali del San Giuseppe è stata asfissiante.
Guindani 6.5 L’idea era quella di creare superiorità numerica, e ci è riuscito.
Perin 6.5 Ha provato a dialogare con Arrigo, però senza risultati.
All. De Falco 7. Non ha smesso un secondo di dare indicazioni ai suoi.

PAGELLE SAN GIUSEPPE (3-4-3)
Panato 7 Ha gestito ogni situazione con calma olimpica, uscendo bene sulle palle alte.
Tabone 7 Il pallone del rigore pesava come un macigno, ma lo ha scaraventato in rete.
Borghi 6.5 Preciso, ha reso dura la vita ai rivali.
Galziano 7.5 Qualità continua, in più il guizzo che ha sbloccato tutto.
Brunello 7 C’è anche il suo nome su questo successo meritato.
Caruso 7 Con i suoi interventi è fra i più acclamati dei tifosi del San Giuseppe.
Spadone 6.5 Tanto sacrificio e tanta corse su e giù su quella fascia.
Casnaghi 7 Le sue incursioni sono state letali, l’ultima addirittura micidiale.
Perona 6.5 Non avrà trovato la via del gol, la l’idea è stata sempre quella giusta.
Bargagni 6.5 Non si risparmia nè si tira mai indietro. Una buona gara la sua.
Zaffaroni 6.5 Ha conquistato il rigore che è valso la sicurezza del doppio vantaggio.
All. Casnaghi 8 Il gruppo che ha saputo costruire è straordinario.

LE INTERVISTE: ASCOLTA DE FALCO, TECNICO DEL MAZZO

LE INTERVISTE: ASCOLTA CASNAGHI, TECNICO DEL SAN GIUSEPPE

La rosa del Mazzo: per i ragazzi di De Falco è stata comunque una grande stagione
La rosa del Mazzo: per i ragazzi di De Falco è stata comunque una grande stagione
I ragazzi del San Giuseppe possono solo intuire la grande gioia del fine partita
I ragazzi del San Giuseppe possono solo intuire la grande gioia del fine partita
Matteo Galziano, il migliore in campo della finale
Matteo Galziano, il migliore in campo della finale

 


Questa partita la trovi integralmente sul giornale in edicola, oppure se sei un abbonato sull’edicola digitale, insieme alle pagelle. Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l’aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.