14 Aprile 2021

Gorla Minore Under 16: esperienza e voglia di vincere, si presenta così Bevilacqua

Le più lette

Alpignano, ora è ufficiale Giorgio Manavella dal Lascaris

Giorgio Manavella abbraccia virtualmente l'Alpignano, sua nuova società. Come avevamo anticipato, la società di via Migliarone era in vantaggio...

Resistenza Granata: i primi passi della neonata società dilettante piemontese

La lontananza forzata dal calcio ha aumentato la voglia di tornare in campo e ha dato anche il tempo...

Albinoleffe-Carrarese Serie C: Manconi suggella una gara senza storia, sempre più notte per i toscani di Baldini

Allo stadio comunale «Città di Gorgonzola» va in scena l’unico e combattuto anticipo pomeridiano del girone C: AlbinoLeffe-Carrarese. Uno...

Luca Bevilacqua, allenatore dell’Under 16 del Gorla Minore, due anni fa ha deciso di sposare il progetto con il settore giovanile gialloblù, iniziando di fatto questa nuova avventura.
In passato il tecnico ha giocato in diverse società, ha cominciato nelle giovanili del Fagnano, poi passò due stagioni nel vivaio del Como, per poi sbarcare in Promozione; successivamente il tecnico tornò al Fagnano e poi al Tradate (in Prima Categoria). L’allenatore era un attaccante, l’unico problema era la fisicità, era un centravanti piccolo e veloce, nei campi pesanti faceva fatica e il calcio di quei tempi era molto fisico. Dopo aver lasciato il calcio giocato, Bevilacqua se ne staccò per 8 anni, dopo di che decise di rimettersi in pista allenando, prese i patentini Uefa e iniziò nel settore giovanile della Cedratese, sedendosi sulla panchina dei Giovanissimi Regionali e vincendo il campionato. Successivamente il tecnico si trasferì al Legnano, dove allenò gli Allievi Regionali; l’anno dopo fece pochi mesi a Vergiate con la Juniores Regionale e ebbe una breve esperienza sulla panchina delle giovanili del Varese. Infine, l’allenatore arrivò al Gorla Minore e lo stesso racconta: «Questa è una bella realtà, mi piacevano e mi piacciono molto i progetti della società, sia per il settore giovanile sia per modernizzare la struttura, progetto attuato nello scorso anno e volto alla realizzazione di campi perfetti e strutture adeguate. Alleno il gruppo dei 2005 ormai da due anni, l’anno scorso, prima dello stop eravamo terzi a quattro punti dalla prima e il campionato era ancora aperto; quest’anno il girone sembrava ancora alla nostra portata, l’obiettivo era quello di vincerlo, abbiamo tutte le carte in tavola per farlo, a partire dalla voglia che hanno i ragazzi di giocare a calcio».
Il tecnico racconta della rosa sua e del suo modo di giocare: «Solitamente gioco con un 4-4-2 trasformabile, perché in fase offensiva diventa un 4-2-4; abbiamo una rosa composta da ragazzi di qualità, sfortunatamente abbiamo perso il nostro capitano l’anno scorso, che ha cambiato società dopo aver giocato per cinque anni qui al Gorla Minore. Quest’anno ci siamo rinforzati, abbiamo preso qualche ragazzo nuovo. Abbiamo u nuovo portiere, un difensore, un centrocampista e un attaccante, insomma uno per ruolo; siamo ben messi in tutti i reparti, dietro siamo fisici e tecnici, davanti siamo tattici e veloci, e da quest’anno anche un po’ fisici, grazie all’arrivo del nuovo attaccante».
Infine, il tecnico conclude l’intervista presentando lo staff con cui lavora: «Alleno insieme al mio vice allenatore Antonio Longo, mi affianca da quest’anno ed è un tecnico di esperienza grazie ai suoi 20 anni su varie panchine; abbiamo un dirigente, Ivan Ferioli, persona sempre presente e disponibile, ci aiuta tanto il weekend e mette in comunicazione la società con i genitori».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

nativery.com, 601bdb002ee3c4075ca20115, DIRECT appnexus.com, 11707, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 google.com, pub-4529259506427490, DIRECT, f08c47fec0942fa0