26 Novembre 2020 - 23:05:10

Magenta – Santo Stefano Ticino Under 17: Uno – due Nebuloni e Trovati chiudono la pratica Santo Stefano

Le più lette

Under 19 Milano: Campionati fermi, compromesso il futuro dei giovani in prima squadra ?

Una delle categorie maggiormente penalizzate e più difficili da preservare, in questo periodo di stallo delle attività sportive, è...

Lecco-Pergolettese Serie C: Sentenza Giudici in una vittoria sofferta per D’Agostino, ma De Paola deve essere fiducioso per il futuro

Il Lecco fra le mura amiche del "Rigamonti-Ceppi" soffre, ma riesce a spuntarla di misura sulla Pergolettese in una...

Fossano – Città di Varese, Serie D: Otelè ispira il poker, Sassarini si sblocca

Si sblocca il Varese di David Sassarini che scaccia le nuvole nere su squadra e panchina calando il poker...
Avatar
Christian Petrella
Inviato Sprint e Sport

Lo schiacciasassi Magenta super per 3 – 0 il Santo Stefano Ticino e inanella l’ottava vittoria consecutiva per la felicità dell’allenatore Sangalli che elogia i suoi ragazzi per la prestazione fornita. La gara entra da subito nel vivo e al 2’ minuto una punizione dalla destra di Ruffini crea pericolo in area, Grassini conclude ma la palla si spenge di poco a lato. Ancora Santo Stefano pericoloso con Ranzani che scodella in area, raccoglie Ingianni che conclude ma il suo tiro non trova lo specchio della porta. Sull’azione conseguente è il Magenta che si affaccia nell’area dei blu e guadagna un angolo: schema da calcio piazzato con Manushi che schiaccia di testa ma la sua conclusione non è precisa. Al 10’ minuto punizione da centrocampo, sulla palla si presenta Berra che disegna una parabola ben sfruttata Nebuloni che di piatto batte Naso, che non può far nulla. La squadra di casa inizia a gestire con calma la palla forte del vantaggio e sette minuti più tardi, da un’ azione in solitaria di Trestini che supera un paio di uomini e allarga per Donatiello, nasce il secondo gol dei gialloblu’: Donatiello mette la palla nello spazio per Nebuloni che con freddezza conclude a rete realizza la sua personale doppietta. Due minuti più tardi ancora Trestini che recupera palla al limite dell’area avversaria appoggia per Nebuloni che tira, ma stavolta è attento Naso e mette in angolo. Sul calcio d’angolo ancora Nebuloni incora di testa e a portiere battuto salva Romano sulla linea di porta. Al 24’ un’ ottima occasione per Santo Stefano con Fama che serve una gran palla che taglia tutto il campo, riceve Ingianni che conclude al volo ma il bel gesto non viene premiato, la palla finisce altra sopra la traversa. Due minuti più tardi ammonito Grassini per proteste, i giocatori del Santo Stefano chiedevano un rigore sull’azione precedente in cui Ruffini recupera palla, serve Ingianni che in dribbling supera Berra ma viene atterrato dallo stesso e l’arbitro concede la punizione al limite dell’area. Al 29’ terza rete per il Magenta, azione che parte ancora una volta dai piedi di Trestini che supera un paio di avversari, passa a Trovati che a tu per tu con Naso lo supera e appoggia la palla in rete. Per la reazione della squadra ospite dobbiamo attendere la fine del primo tempo con i giocatori che recuperano palla da una mischia a centrocampo, Fama riceve ma la sua conclusione da fuori area è sbilenca. Rientrati dagli spogliatoi è sempre il Magenta a rendersi pericoloso, solo al 5’ minuto si fanno vedere gli ospiti con una bella azione corale, la palla arriva tra i piedi di Fontana che gira di prima per Ingianni che spreca malamente un’azione da contropiede. All’ 8’ minuto fallo di Trestini che viene ammonito e sulle conseguenti proteste espulso. Sangalli opera subito due cambi per sistemare la squadra e fa entrare Salerio e Noseda per Cerutti e Trovati. Anche dall’altra parte Olivieri cerca di smuovere le acque con l’ingresso di Magistrelli per Romano. Al 18’ cambio forzato per la squadra ospite, Ingianni si stira ed al suo posto entra Abdelsamad. La gara è nervosa con falli dall’una e dall’altra parte e colpa dei numerosi cambi ne risente anche il gioco. Si lotta a centrocampo, ma nessuna azione pericolosa fino al 22’ quando Fontana riceve palla e conclude verso la porta, ma è un nulla di fatto. Quattro minuti più tardi Marchetti lascia i suoi compagni in nove, viene espulso dall’arbitro per proteste e la partita si incattivisce ancor di più, l’arbitro chiede calma cercando di limitare i danni. Nonostante la superiorità numerica il Santo Stefano non riesce ad incidere e a costruire azioni pericolose, mentre dall’altra parte il Magenta riparte in contropiede e cerca di far trascorrere minuti con i propri palleggiatori. La partita si spegne così, l’arbitro manda tutti sotto la doccia dopo quattro minuti di recupero. A fine gara Olivieri si dice più contento del gioco nel primo tempo rispetto al secondo nonostante la superiorità numerica, e ringrazia comunque i suoi ragazzi per la grinta che hanno messo contro un avversario oggettivamente superiore.

Magenta - Santo Stefano Ticino Under 17 Legnano
Squadra Magenta

 

IL TABELLINO DI MAGENTA – SANTO STEFANO TICINO UNDER 17 LEGNANO

MAGENTA – SANTO STEFANO TICINO 3-0
RETI (3-0): 10′ Nebuloni, 17′ Nebuloni, 29′ Trovati
AMMONITI:  Manushi (M), Trestini (M), Mereghetti (M), Romano (S), Grassini (S), Fama (S)
ESPULSI: Trestini (M), Mereghetti (M)
MAGENTA (4-3-3): Pecchenini 6.5, Cerutti  6.5 (14′ st Noseda 6), Cogo 6.5, Lombardo 6.5, Manushi 6.5 (21′ st Mereghetti SV), Berra 6.5, Bianchi 6.5(33′ st Calvagno 6.5 ), Donatiello 7, Trestini 7, Nebuloni 7.5 (40′ st Pastorino SV), Trovati 7 (14′ st Salerio 6.5). All. Sangalli 7. A disp. Cucco.
SANTO STEFANO TICINO (3-5-2): Naso 6, Ranzani 6, Romano 6.5 (15′ st Magistrelli), Prifti 6 (30′ st Antonino SV), Cislaghi 6.5, Ferrari 6, Ruffini 6.5, Grassini 6.5, Ingianni 6 (18′ st Abdelsamad 6), Fama 6, Fontana 6. All. Olivieri 6.5. Adisp. Perego.

ARBITRO: Abdulle di Legnano 6 Voto di fiducia. In un paio di episodi non mostra troppa fermezza e la gara gli sfugge di mano per via di espulsioni molto discusse.

Magenta - Santo Stefano Ticino Under 17 Legnano

 

LE PAGELLE DI MAGENTA – SANTO STEFANO TICINO UNDER 17 LEGNANO

Magenta

Pecchenini 6.5 Gli attacchi avversari non testano quasi mai i suoi guantoni, ma si mostra sempre pronto sui calci piazzati.
Cerutti 6.5 I suoi attacchi, in combine con Bianchi, creano molti pericoli sulla fascia destra.
14′ st Noseda 6 Svolge bene il suo compito.
Cogo 6.5 Va molto poco in sovrapposizione di attacco, ma difende bene la sua porzione di campo.
Lombardo 6.5 Preziosissimo in fase di interdizione.
Manushi 6.5 Tiene bene a distanza i difensori avversari. sempre duro nei suoi interventi.
Berra 6.5 Insieme a Manusgi limitano gli attacanti avversari contrastandoli in ogni occasione e tenendoli lontani dalla propria porta.
Bianchi 6.5 Esplosivo sulla destra, crea sempre pericoli.
33′ st Calvagno 6.5 Nonostante i pochi minuti giocati mette subito in mostra le sue doti, tiene palla, fa salire la squadra e si destreggia bene in fase offensiva.
Donatiello 7 Prezioso il suo lavoro sporco in disimpegno per far rifiatara la squadra. Fa da collante tra attacco e difesa.
Trestini 7 Forte nei contrasti e nel dribbling, svaria sul fronte d’attacco. Magistrale la sua prestazione, peccato per l’espulsione.
Nebuloni 7.5 Ottima prestazione del capitano che realizza una doppietta.
Trovati 7 Crea pericoli dalla sinistra e realizza il terzo goal.
Salerio 6.5 Difende bene sulla fascia, costretto in posizione più arretrata per via delle espeulsioni dei suoi compagni.
All. Sangalli 7 Si fa sentire poco. Magistrale  prestazione dei suoi ragazzi che giocano a memoria.

 

Santo Stefano Ticino

Naso 6 Nonostante i goal subiti mostra le sue capacità, le sue uscite sono provvidenziali in un paio di occasioni.
Ranzani 6 Si avventura spesso in avanti e crea pericoli sulla sua fascia.
Romano 6.5 Salva un goal praticamente fatto negando a Nebuloni la personale tripletta. In generale una buona prestazione.
 15′ st Magistrelli 6  Entra nella ripresa e fornisce una buona prestazione.
Prifti 6 Non una prestazione esaltante per lui oggi, colpevole sul terzo goal.
Cislaghi 6.5 Sempre attento negli interventi, concede  poco o nulla.
Ferrari 6 Non la sua migliore prestazione. Può fare di più.
Ruffini 6.5 Quasi tutte le azioni passano dai suoi piedi, buona gara.
Grassini 6.5 Smista tanti palloni per i suoi esterni facendo defluire il gioco della sua squadra. Lotta su ogni pallone a metà campo.
Ingianni 6 Nel primo tempo dribbla, tira e prova a segnare in ogni modo, nel secondo appare spento e al 18′ è costretto ad uscire per infortunio.
18′ st Abdelsamad 6 Prova ad impensierire la difesa avversaria, ma nonostante la superiorità numerica i suoi attacchi non sono efficaci.
Fama 6 I suoi continui tagli di campo creano noie alla difesa avversaria. dotato di buoni piedi, può dare di più.
Fontana 6 Funge da vertice alto nell’attacco e smista una gran quantità di palloni per i suoi esterni. prestazione positiva.
All. Olivieri 6.5 Incita e fornisce indicazioni ai suoi ragazzi per tutta la gara. Allenatore giovane che farà strada.

Magenta - Santo Stefano Ticino Under 17 Legnano
Squadra Santo Stefano Ticino

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli