14 Maggio 2021

Assago – Zibido Under 14: a Ovelli gli ospiti rispondono con Pace, parità nel primo match stagionale

Le più lette

Seregno-Desenzano Calvina Serie D: Turlini oscura i bomber della sfida e lancia i bresciani, campionato riaperto per i brianzoli

In quella che doveva essere la sfida dei bomber Recino e Alessandro, a decidere Seregno-Desenzano Calvina è Alessandro Turlini,...

Como-Renate Primavera 3: Pantere sprecone, Cerasani e Poerio compiono la rimonta lariana in dieci

Finisce 2 a 2 una gara che per il Renate ha il sapore della sconfitta, mentre per il Como...

Juventus-Pro Vercelli Under 14: Zingone, Tavola e Milia regalano la vittoria ai bianconeri

Test molto importante quello andato in scena all’Ale&Ricky di Vinovo. La Juventus Under 14 di Benersperi batte i pari...

Iniziano il campionato dividendosi la posta, Assago e Zibido, che pareggiano la prima partita della stagione con una rete per parte. Sono i padroni di casa ad approcciare meglio al match, mentre gli ospiti appaiono più contratti e incapaci di esprimere le trame di gioco richieste dal loro allenatore, Cioffi. I primi minuti vedono un predominio territoriale da parte dell’Assago, senza però che i ragazzi di Colabella riescano a concludere con incisività verso la porta difesa da Scarfo, nonostante mettano in mostra alcune buone trame di gioco; lo Zibido infatti si mostra ben organizzato e compatto in fase difensiva, chiudendo bene ogni varco cercato dai padroni di casa, che faticano a mettere in moto i propri esterni d’attacco. Per la prima vera occasione si deve così aspettare il minuto 14, che coincide con la rete dell’Assago: direttamente da rinvio di Giorgianni, Ovelli vince lo scontro fisico e tecnico con Costa e, dopo un ottimo aggancio, va via in velocità, fino a depositare alle spalle di Scarfo con un diagonale forte e molto preciso. La partita si mantiene poi in equilibrio per tutta la prima frazione, con l’Assago che bada più ad amministrare il vantaggio conseguito ed uno Zibido che fatica a trovare in avanti i quattro uomini offensivi. Dalla Corte è infatti spesso anticipato e sia Pace che Acerbi cercano di mettersi in mostra più con azioni solitarie che coinvolgendo i compagni. I primi venti minuti del secondo tempo mostrano praticamente lo stesso copione: in campo le squadre mostrano tanta intensità, che si riflette in tanti scontri in mezzo al campo che spesso rallentano o fermano l’azione. L’unica emozione è data da una potente punizione dal limite di Pace, su cui Giorgianni è però bravo a mettere in angolo. Ci vuole un episodio per animare la partita ed arriva in occasione del rigore del pareggio. Il cross dalla destra di Aloia è intercettato da Garro, forse con un fianco forse con un braccio, che sembra aderente al corpo: l’arbitro Santoro però decreta tra le proteste il penalty, che Pace è freddissimo a trasformare spiazzando Giorgianni. La partita si accende così all’improvviso: i ragazzi di Cioffi prendono infatti coraggio dopo aver trovato la parità e piazzano con costanza le tende nella metà campo dell’Assago. È qui che si mette in mostra il giovane portiere di casa, prima splendido nel respingere un gran destro al volo di Zelante su sviluppi di angolo, poi altrettanto abile nello smanacciare per due volte i tiri dalla distanza del sempre attivo Pace. Nel mezzo un altro grande intervento, questa volta su Lizzori, che su sviluppi di corner si vede respinto il proprio destro da distanza ravvicinata. L’Assago soffre ma non cade e, anzi, nel finale sfiora la rete della vittoria con Baracchi L. che, sempre su azione d’angolo, vede il proprio sinistro deviato sulla linea. Finisce così in parità una partita molto piacevole e intensa, tra due squadre che mostrano fin dalla prima giornata ottime qualità ed una buona condizione fisica.

IL TABELLINO DI ASSAGO – ZIBIDO UNDER 14

ASSAGO – ZIBIDO 1-1
RETI (1-0, 1-1): 14’ Ovelli (A), 22’ st rig. Pace (Z).
ASSAGO (4-2-3-1): Giorgianni 7, Frigerio 6 (9’ st Freda 6.5), Castiglia 6, Ahmed 6.5, Garro 7, Baracchi A. 6.5 (26’ st Baracchi L. sv), Del Duca 6, Ovelli 7.5, Piccirilli 6, De Nicolò 6.5, Frontini 7. All. Colabella 7. A disp: Bertoglio, Rossi, Rovati, Laserra.
ZIBIDO (4-2-3-1): Scarfo 6, Biondi 6.5, Infurna 7, Deledda 7, Costa 6, Zelante 6.5, Marrano 6 (17’ st Aloia 6.5), Borgo 6 (26’ st Lizzori sv), Dalla Corte 6 (25’ st Cozzolino sv), Pace 7, Acerbi 6.5 (17’ st Baldini 6.5). All. Cioffi 7. A disp: Lavezzi, Fenocchio, Mottola.
ARBITRO: Santoro di Milano 6. Partita che sfugge di mano dopo il dubbio rigore concesso. Non sempre vicino all’azione, qualche cartellino non convince.
AMMONITI: Ahmed (A), Garro (A), Del Duca (A).

LE PAGELLE DI ASSAGO – ZIBIDO UNDER 14

PAGELLE ASSAGO
All. Colabella 7
Inizio positivo per la sua squadra, che cerca sempre di proporre calcio mostrando a tratti ottime trame di gioco.
Giorgianni 7 Nel primo tempo spettatore, si esalta nella ripresa con diversi interventi importanti.
Frigerio 6 Schierato come ala offensiva, vede poco il pallone anche a causa di uno scarso movimento (9’ st Freda 6.5 Fatica a carburare, quando viene spostato centralmente entra spesso nel vivo dell’azione).
Castiglia 6 Si fa notare poco in fase di spinta, contiene bene dietro.
Ahmed 6.5 Sempre attento nel seguire Dalla Corte, mezzo voto in meno per un giallo evitabile.
Garro 7 Partita di grandissimo spessore, anticipa sempre ogni avversario, uscendo spesso anche palla al piede. Mezzo voto in meno per il rigore causato, seppur dubbio.
Baracchi A. 6.5 Sempre presente in mezzo al campo, cala un po’ alla distanza (26’ st Baracchi L. sv).
Del Duca 6 Fisicamente sembra fare più fatica di altri, arrivando a volte in ritardo sul pallone.
Ovelli 7.5 Trascinatore offensivo dei suoi, entra in ogni azione e segna, dopo azione personale, una rete splendida. Cala un po’ nel finale.
Piccirilli 6 Il capitano sembra un po’ fuori dal gioco, sia quando viene schierato ala che quando viene spostato come punta centrale.
De Nicolò 6.5 Prova spesso il dialogo con Ovelli, si perde alla distanza tra le maglie avversarie.
Frontini 7 Terzino sinistro, grande concentrazione e ottimo senso della posizione. Da quella parte non passa mai nessuno.

PAGELLE ZIBIDO
All. Cioffi 7
La squadra fatica ad ingranare, anche se concede molto poco difensivamente. La sveglia arriva nella ripresa: specialmente dopo il rigore del pareggio, sono tante le occasioni per portare a casa il bottino pieno.
Scarfo 6 Non può nulla sul gol subito, non deve compiere parate di rilievo.
Biondi 6.5 Primo tempo difensivo, nella ripresa prova a farsi notare maggiormente.
Infurna 7 Dalla sua parte non si passa, tra buoni interventi in chiusura e ottime diagonali difensive.
Deledda 7 Si abbassa spesso ad aiutare i centrali difensivi, mette ordine alla manovra.
Costa 6 Si fa bruciare da Ovelli in occasione della rete avversaria; per il resto gara ordinata.
Zelante 6.5 Non va molto per il sottile, ma chiude spesso con buon tempismo le iniziative dell’Assago.
Marrano 6 Si fa notare meno rispetto ad altri compagni, tocca pochi palloni nell’arco della partita (17’ st Aloia 6.5 Entra con determinazione, buon impatto sul match).
Borgo 6 Un po’ in ombra nel centrocampo ospite, si nota poco (26’ st Lizzori sv).
Dalla Corte 6 Poco movimento, è quasi sempre anticipato dall’ottimo Garro (25’ st Cozzolino sv).
Pace 7 Freddissimo a spiazzare Giorgianni per il rigore del pareggio; buona partita, è colui che cerca maggiormente la porta per lo Zibido.
Acerbi 6.5 Sempre in movimento, è a volte troppo egoista. Non si risparmia nei ripiegamenti difensivi (17’ st Baldini 6.5 Impatta la partita con ottima grinta, buon ingresso).

assago zibido under 14 - colabella + cioffi
Gli allenatori delle due squadre: a sinistra Colabella dell’Assago, a destra Cioffi dello Zibido

LE INTERVISTE

 A fine partita, l’allenatore dell’Assago Colabella appare soddisfatto della prima uscita ufficiale della stagione: «Le amichevoli pre-stagione, giocate contro squadre importanti, sono state ottime. Oggi è stata una partita maschia; gli avversari hanno preso morale dopo il rigore del pareggio e abbiamo sofferto nel finale, ma nel complesso ho visto un’ottima partita dei miei ragazzi».

Di umore simile il tecnico dello Zibido Cioffi, che commenta con orgoglio la reazione della squadra: «All’inizio si percepiva tanta emozione da parte dei miei ragazzi, era la prima partita con un arbitro ufficiale. La ripresa è stata ottima, sia da un punto di vista mentale che fisico; anche chi è entrato dalla panchina ha contribuito in maniera positiva. Il gruppo è molto compatto e omogeneo, da vera squadra».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli