Nafati, Bresso
Nafati, Bresso

Una vittoria che vale doppio per il Bresso: secondo posto in classifica agguantato e sorpasso avvenuto sul Segrate, prima della partita avanti in classifica. La gara è stata pressochè dominata dai padroni di casa, che hanno subito cercato di imporre il proprio gioco con grinta nei primi minuti. L’incontro si apre con un minuto di silenzio dedicato ai tre vigili del fuoco che hanno perso la vita in un recente episodio di cronaca. Pronti via e già al minuto 6 la squadra di Gervasoni sfiora la rete del vantaggio: scavetto di Nafati per Avella, ma la conclusione del numero 11 del Bresso è troppo centrale. Il Segrate prova a sfruttare le ripartenze per ovviare alla grande pressione dei giocatori del Bresso, ma sfrutta male un paio di situazioni pericolose che si vengono creare. Al minuto 20 si rompono gli equilibri: Avella sfrutta l’indecisione nello spazzare di Brocchi e con un veloce movimento, supera il portiere, insaccando la sfera. Al 27′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il Segrate prova a reagire con capitan Brocchi, ma il suo colpo di testa viene parato. Ghiotta occasione per gli ospiti al 30′: tiro insidiosissimo di Doret su punizione indirizzato all’incrocio dei pali, ma il portiere devia con un grande colpo di reni la palla in angolo. Passano solo sessanta secondi e il Bresso raddoppia il vantaggio: in una ripartenza veloce, Apricena e Avella ricevono palla sul filo del fuorigioco. Il numero 10 del Bresso si porta palla sul destro, calcia e non sbaglia. Nei primi scampoli della seconda frazione di gioco il Segrate si butta avanti per cercare di recuperare, ma gli uomini di Scottuzzi non trovano mai la via per andare a concludere, anche grazie alla prestazione efficace dei difensori del Bresso. Episodio curioso al 12′: il portiere del Segrate, Scotti, è costretto alla sostituzione a causa di una puntura di una vespa sulla testa. In un momento in cui gli ospiti stanno tenendo alta la tensione, questa pausa crea forse un po di sconcentrazione e non è un caso che al minuto 13 arriva il terzo gol dei padroni di casa: disattenzione difensiva del Segrate, il direttore di gara concede una punizione e Pipoli segna direttamente con una conclusione potente e precisa. Al 18′ il Bresso sfiora il poker con Roviello, che si fa trovare pronto in area e tenta di sfruttare una brutta respinta del subentrato Tucci, ma la sua conclusione è troppo imprecisa. Sul finale c’è, comunque il tempo per la quarta rete, che porta la firma di Nafati. L’instancabile numero 7 corre come un ghepardo e in una ripartenza fulmina il portiere avversario, facendo calare definitivamente il sipario sulla gara. «Sono molto soddisfatto perchè vedo una grande crescita che continua partita dopo partita: anche se abbiamo rischiato qualcosa, ci siamo fatti valere. Molto bene il fatto di non aver subìto gol» ha dichiarato alla fine del match Gervasoni, il tecnico del Bresso.

Bresso U14
Bresso U14
Segrate U14
Segrate U14

TABELLINO DI BRESSO-SEGRATE

 

BRESSO     4
SEGRATE   0

RETI: 20′ Avella (B), 31′ Apricena (B), 13′ st Pipoli (B), 38′ st Nafati (B).

BRESSO (4-4-2): Cereghini 7, Errico 6.5, Fenizia 6.5, Vicedomini 6.5, Chitoran 6.5, Trabuio 6, Nafati 8, Pipoli 7, Roviello 7.5 (32′ st De’Anna sv), Apricena 7.5 (22′ st Damini 6), Avella 7.5 (31′ st Armetta sv). All. Gervasoni 7.5

SEGRATE (4-3-3): Scotti 6.5 (12′ st Tucci 6), Narcisi 6(23′ st Lazzeretti 6), Brocchi 7, Nigro 6 (1′ st Brasca 6), Cuaderaj 6 (23′ st Rosa 6), Fersula 6.5, Gatto 5, Hamdaoui 6 (6′ st Bonelli 6), Doret 6.5 (27′ st Figoni 6), Stucchi 6, Santoro 6 (23′ st Marcheschi 6). All. Scottuzzi 6.5. A disp. Ponti.

PAGELLE BRESSO

Cereghini 7 Attento quando la situazione lo richiede. Strepitosa parata su conclusione di Doret.

Errico 6.5 Ottime chiusure dietro. Rimane sul pezzo nelle fasi d’attacco degli avversari.

Fenizia 6.5 Buona gara nelle retrovie: mantiene alta la tensione, coprendo gli spazi.

Vicedomini 6.5 Fa quel che può, ma come tutta la difesa, concede poco ai suoi avversari.

Chitoran 6.5 Parte molto bene, ma con l’avanzare dei minuti non trova la continuità che vorrebbe.

Trabuio 6 Alcune incertezze potrebbero costare caro, ma i compagni fortunatamente rimediano.

Nafati 8 Prestazione da manuale. Instancabile come pochi e pungente quando deve. Cross preziosi per i compagni.

Pipoli 7 La rete su punizione qualcosa da vedere e rivedere. Sempre partecipe nella manovra d’attacco.

Roviello 7.5 Rimane sempre attento nelle avanzate e fornisce buone aperture ai suoi compagni. Manca il gol

Apricena 7.5 All’inizio è un po’ timido la davanti, ma cresce con l’avanzare dei minuti e realizza una rete importante.

Avella 7.5 Punta classica: si trova a suo agio nell’area avversaria e apre il poker della sua squadra.

All. Gervasoni 7.5 La squadra c’è e si vede: rischia poco e realizza ciò che crea. Partita che dice tanto.

 

PAGELLE SEGRATE

Scotti 6.5 Costretto ad abbandonare anzitempo per una puntura di una vespa, da il meglio di se.

Narcisi 6 Fa quello che può, ma oggi gli avversari sono troppo in partita.

Brocchi 7 Il capitano e forse uno dei pochi a rendersi pericoloso in avanti. Lotta fino alla fine.

Nigro 6 Attento a intermittenza, dovrebbe mostrare più decisione negli interventi difensivi.

Cuaderaj 6 Una prestazione nella norma, senza eccessive sbavature.

Fersula 6.5 Interviene con grinta sugli attaccanti: forse uno dei migliori della retroguardia, dopo il capitano.

Gatto 6 Qualche errore di troppo, ma un po tuta la squadra fatica a rendersi pericolosa oggi.

Hamdaoui 6 Tanta grinta in mezzo, ma la manovra offensiva non è mai efficace al punto giusto.

Doret 6.5 Conclusione molto insidiosa, ma il portiere gli nega la gioia del gol.

Stucchi 6 Come il compagno di squadra, le azioni in cui rendersi pericoloso non sono moltissime.

Santoro 6 Non è incisivo in avanti: trova pochi spazi in cui inserirsi, ma non sfrutta al meglio le occasioni.

All. Scottuzzi 6.5 Prova come può a ribaltare la gara, ma i cambi non gli danno quanto richiesto.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.