Acc.Vittuone Under 14
Acc.Vittuone Under 14

La cavalcata dell’Accademia verso le finali provinciali somiglia molto ai 51 chilometri di distanza che separano Vittuone da San Bovio. Similmente, potremmo realisticamente dire che la stessa lunghezza separa la squadra di Lovati dalla conquista del titolo. Proviamo a fare chiarezza. Il primo match point per i biancoverdi arriva dopo tanti mesi di duro lavoro e grande assemblamento, un gioco a incastri dove non sempre le tessere riescono a combaciare. E ora che i frutti cominciano a mostrarsi, i risultati li premiano di conseguenza, alzando l’asticella là solo i veri duri osano. Ecco dunque che l’urna della Delegazione dovrà essere benevola con i vittuonesi, per poter ambire a quello che sarebbe a tutti gli effetti un sogno. Sbagliato dunque adagiarsi sugli allori, esattamente quello che stava accadendo in un tranquillo pomeriggio sulle sponde dell’Idroscalo. Un approccio troppo soft che, unito a qualche segnale più o meno infausto, ha permesso allo Sporting di non mollare fino alla fine. L’ingenuità di Garlaschi, fino a quel momento il migliore in campo, con un’uscita dai tratti indecisi fuori dall’area, è costata il patatrac ai ragazzi di Garzaniti, alquanto amareggiato nel suo commento: “Un vero peccato. C’è stato il classico errore di comunicazione tra i difensori e il portiere”. Tocco di mano ineccepibile e rosso sacrosanto, per quanto ingeneroso. Superpoteri che non si trasferiscono nei guantoni di Ramirez, aggiungiamoci anche una barriera mal posizionata e la frittata è fatta. Basta un attimo per trasformare la punizione di Costantino da comodo cioccolatino a jolly inaspettato. La partita non si rivela comunque avara di spunti, per quanto non possa certo definirsi “spettacolare”. Da un Delli Bovi trascinatore nella prima frazione a un Colombo il cui “pum pum” resta nella fondina. Sul lato Sporting, aldilà di un’oggettiva carenza nei fondamentali (soprattutto sulle rimesse), segnaliamo un Peluso voglioso e propositivo e un Sacchini sempre sul pallone nonostante la taglia XS. Non è tutto da buttare, costruire da zero non è mai semplice, ma con la giusta pazienza e la dovuta costanza, sarà tutto più piacevole.

Sporting Leb 0
Acc.Vittuone 1
RETI: 33′ st Costantino (A).
ARBITRO: Zampollo di Milano 6.5 Un solo episodio eclatante, valuta bene. ESPULSI: 32′ st Garlaschi (S).

4-4-2 Sporting Leb
All. Garzaniti 6.5 Vicino a un mezzo miracolo sportivo.
Garlaschi 7 L’istinto prevale e macchia una prova più che positiva costellata dalle sue parate.
Graziani 6 Pecca di cattiveria.
Paone 6 Che rimesse…Ripassare.
Villani 6.5 È l’emblema dell’efficacia senza badare all’estetica.
Ramirez 6.5 Tutto sommato regge traballando in poche occasioni, asse portante della difesa.
Aliotta 6.5 Timbra la presenza.
Lanza 6 Manicure degli artigli. Spuntato, ma si rifarà certamente. (7’ st Mazzola sv. 15’ st Di Paola 6).
Pini 6 Potrebbe fare di più con il fisico che si ritrova (17’ st Ardini 6).
Peluso 7 Maschera l’anno in meno con un’onorevole generosità.
Cattelan 6 Con il “cruise control”.
Sacchini 7 Leone con le bollicine. Avrebbe meritato più fortuna.
Dirigente: Cattelan.

4-3-2-1 Acc.Vittuone
All. Lovati 6.5 “Chi ha tempo non aspetti tempo”. È finale!
Castiglioni 6 Il cappellino è ok.
Procopio 6.5 Presente mentalmente nella sfida. (23’ st Luca sv).
Arnardi 6.5 Alcuni affondi di una certa insidia. (26’ st De Francisci sv).
Calati 6 Non convince, si limita al suo compitino. (17’ st Gostivari 6.5).
Moiraghi 6.5 Tiene i rimbalzi.
Costantino 7 Guizzo inaspettato.
Cattaneo 6 I compagni mal dosano in profondità. (9’ st Morina 6.5).
Suvilla 6 Ha il cambio impuntato.
Colombo 6 Si porta a casa una piccola zolla del prato di Peschiera.
Ghidoli 6.5 Trasporta corrente a fasi spesso alternate senza accendere la scintilla. (13’ st Mallano 6).
Delli Bovi 6.5 Cala nella ripresa. Per sua fortuna un delitto trascurabile visto il risultato finale di partita.
A disp: Dipierro.
Dirigente:Ghidoli.

CLICCA QUI PER VEDERE LE FOTO DELLE DUE SQUADRE


Questa partita la trovi integralmente sul giornale in edicola, oppure se sei un abbonato sull’edicola digitale, insieme alle pagelle. Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l’aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.