7 Marzo 2021

Brera Under 15: Alessandro Cozzi insegna «il rispetto e i valori del calcio»

Le più lette

Torino-Inter Under 18: Jurgens e Abiuso firmano il colpaccio nerazzurro

Non esattamente la partenza che il tecnico Franco Semioli si aspettava: nella tanto attesa prima uscita ufficiale in campionato,...

Genoa-Atalanta Primavera 1: Kallon e Felipe Estrella affondando la Dea nella ripresa

Due fiammate. Una nel momento cruciale del match, una quando ormai i giochi erano fatti. La prima è firmata...

Casale – Castellanzese Serie D: Franchini non basta ai nerostellati, l’eurogol di Zazzi regala la 5ª vittoria di fila a Mazzoleni

Il magic moment della Castellanzese sembra non avere fine. Il Casale ci ha provato, anzi si può dire che...

Il nostro focus sulle realtà del calcio giovanile milanese si concentra questa volta sulla formazione Under 15 del Brera e su colui che siede sulla panchina: Alessandro Cozzi. Il tecnico arriva all’esperienza di allenatore dopo un felice trascorso da giocatore, come il diretto interessato racconta: «Vivo il calcio da quando sono bambino. Ho iniziato alla Macallesi e dopo due anni nelle giovanili del Milan ho militato in diverse squadre del milanese, tra cui lo Sporting San Donato dove ho giocato anche in Eccellenza. Come allenatore la mia carriera inizia in oratorio a Peschiera Borromeo e prosegue allo Sporting Club. Dopo l’acquisizione dello Sporting da parte del Brera, siedo da tre anni sulla panchina neroverde, prima come allenatore in seconda e poi dall’anno scorso come primo allenatore con l’aiuto prezioso del mio collaboratore, Andrea Zanatti».

L’aria che si respira in società trova entusiasta il tecnico, che dice: «Il Brera è una società ambiziosa, che ha messo tanto impegno e risorse per ottenere ottimi risultati in breve tempo. È stato rifatto il campo, gli spogliatoi ed è stata data importanza al settore giovanile. Questo progetto ci porterà lontano».

Questo è il primo anno in cui la società di Via Daverio allestisce una formazione Under 15 e il tecnico Cozzi parla così della sua rosa: «Siamo un gruppo molto numeroso che consta di ragazzi del 2006 e del 2007. Nonostante questa differenza anagrafica il gruppo è molto coeso e compatto, siamo tutti legati da un ottimo rapporto di amicizia. A riprova di questa vicinanza, quando ne abbiamo avuto la possibilità, abbiamo organizzato tre pizzate di squadra e abbiamo partecipato tutti. Non posso che essere contento del gruppo che alleno».

Cozzi ha le idee chiare sulle linee guida che vuole far seguire ai suoi ragazzi, sia dal punto di vista calcistico sia dal punto di vista umano e di crescita: «Per quanto riguarda il gioco, non ho un modulo prestabilito. Penso che un buon allenatore sia quello che sa capire i suoi ragazzi e le loro qualità ed è in grado di adattare le sue decisioni di conseguenza. A me però sta soprattutto a cuore che i ragazzi imparino il rispetto e i valori che il calcio insegna. Agli allenamenti ci divertiamo e va bene, ma è sempre importante che i ragazzi capiscano che esistono delle regole da rispettare».

Questo impegno educativo del tecnico si manifesta chiaramente quando, interrogato rispetto agli obiettivi che si pone per questa stagione, afferma: «Voglio che i ragazzi sviluppino personalità e sana “cattiveria”. Devono essere sicuri dei loro mezzi, è l’unico modo per poi rendere bene in campo. L’altro scopo che mi prefiggo è di migliorare l’aspetto di gioco, con attenzione particolare alla spazialità del campo, che è una dimensione fondamentale per ragazzi che non hanno ancora dimestichezza col campo a 11».

L’allenatore conclude con la speranza di tornare presto sui campi e dice: «Non vediamo l’ora di tornare ad allenarci e a giocare. La dimensione di squadra è importantissima. Un aspetto drammatico della situazione che stiamo vivendo è che ti aliena mentalmente e fisicamente. Proprio per questo motivo, oltre a restare in contatto con la squadra, abbiamo predisposto un programma di allenamento a distanza affinché i ragazzi non si perdano d’animo e non si rassegnino a stare fermi».

Questa la rosa del Brera Under 15:

Portieri

De Martini Riccardo
Di Stefano Daniele

Difensori

Corigliano Andrea
Cremascoli Niccolò
Ibrahim Abdelaziz
Isgrò Davide
Mariani Daniele
Merola Nicolas
Riboni Alessandro
Robba Gianluca
Tresoldi Diego
Zanatti Mattia Brenno

Centrocampisti

Antunes Spotti Philippe
Cozzi Lorenzo
Fichera Marco
Fracassi Pietro
Garotta Alessandro
Manara Gabriel
Zahif Stefano

Attaccanti

Bono Jani
Larimi Adim
Larimi Mohamed
Morganti Edoardo
Polli Mirco
Restuccia Manuel
Vulcano Diego

Staff Tecnico

Alessandro Cozzi (Allenatore)
Andrea Zanatti (Vice-allenatore)
Nerio Di Stefano (Dirigente)
Tresoldi Dario (Preparatore atletico)
Pasinetti Fabio (Preparatore dei portieri)


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli