Calvairate Club Milano Under 15 Calvairate
L'undici titolare della Calvairate.

La Calvairate sembra non volersi fermare mai e sempre con un grande scarto di gol riesce a battere una delle sue dirette inseguitrici, il Club Milano. Da subito si palesa che i padroni di casa terranno in mano il pallino del gioco e avranno più occasioni rispetto agli avversari, ma immaginarsi un finale così in loro favore non sarebbe stato facile nemmeno per il più positivo dei suoi supporters. Si palesa subito la fluidità dell’out di destra composto da Iori e Tursi. Proprio un ottimo movimento a smarcarsi di Iori lo porta a sbloccare il risultato al decimo minuto. L’azione si sviluppa inizialmente sulla sinistra, dove il brevilineo Stella riesce a liberare il destro per il cross e con ottima visione di gioco riesce a servire Iori, che si era staccato dalla marcatura e si trovava in una posizione perfetta per gonfiare la rete. Passano altri quindici minuti, dove la reazione del Club Milano arriva ma senza mai riuscire a rendersi veramente pericoloso, e arriva il raddoppio dei ragazzi di Pirillo. Tursi viene strattonato in area di rigore e Guerrini con sicurezza indica il dischetto. Dagli undici metri si presenta Stella che con esemplare freddezza supera La Macchia. Due minuti più tardi viene fischiato un altro rigore in favore della Calvairate. Dopo l’assegnazione del penalty l’autore del fallo, Sabbar, si fa espellere per aver rivolto delle frasi poco gradevoli all’indirizzo dell’arbitro. Successivamente al cartellino rosso la situazione sugli spalti degenera e costringe il direttore di gara a chiedere l’intervento della panchina ospita per placare i bollenti spiriti dei propri sostenitori. Una volta calmata la poco gradevole situazione Stella non sbaglia ancora e chiude virtualmente il match. Il terzo gol subito e l’uomo in meno però non riescono a intaccare l’orgoglio dei ragazzi del Club Milano che continuano a giocare e a provare a costruire. Il secondo tempo si apre con una prevedibile girandola di cambi, che oltre a mostrare diversi volti nuovi sul terreno di gioco comporta anche per questi un piccolo lasso di tempo per entrare in ritmo, e quindi un abbassamento dei ritmi. All’undicesimo minuto viene fischiato un terzo rigore in favore della Calvairate. L’epilogo e il battitore rimangono invariati, gol di Stella. Ormai in vantaggio di quattro gol i padroni di casa iniziano a provare delle soluzioni ragionandoci per molto tempo e provando innumerevoli movimenti. Il parziale prima al ventunesimo, grazie a un bel tiro da fuori di Maxia, e poi al ventiseiesimo, per un ottimo intercetto al limite dell’area avversaria poi ribadito in rete da parte di Nicora Tommaso, diventa ancora più netto. A fine gara Pirillo parla di come tenere alta l’attenzione «Il nostro obiettivo è quello di tenere sempre i ragazzi sul pezzo. Non è mai facile e a maggior ragione adesso, dove si sta delineando un campionato che ci fornisce dei riscontri notevoli a livello di risultati. Io cerco sempre di farli divertire, per fornirgli nuovi stimoli. È importante farli ruotare, devono giocare tutti. Voglio fornirgli dei valori, delle responsabilità, elementi che ti permettono di tenere sempre alto lo spirito competitivo.» Bosetti parla dello spiacevole evento «Giocavamo contro una squadra a noi superiore, non gli si potevano concedere tutte le situazioni negative che sono successe oggi. Noi adulti dobbiamo dare il buon esempio ai ragazzini, comprendere l’arbitro che sbaglia, come facciamo noi, e aiutarli a crescere. Sono orgoglioso dei miei ragazzi, che pur essendo in dieci e contro una squadra più forte non hanno indietreggiato di un centimetro.»

IL TABELLINO DI CALVAIRATE – CLUB MILANO UNDER 15

CALVAIRATE-CLUB MILANO 6-0
RETI: 11’ Iori (Ca), 25’ rig. Stella (Ca), 27’ rig. Stella (Ca), 11’ st rig. Stella (Ca), 21’ st Maxia (Ca), 26’ st Nicora Tommaso (Ca).
CALVAIRATE 4-4-2: Cavestro 6 (24’ st Celico sv), Zenesini 6, Tursi 7, Benedini 6.5 (20’ st Petrosino 6), Basini 6.5 (7’ st Nicora Mattia 6), Bordoli 6.5, Iori 7.5 (24’ st Guarnieri sv), Aiello 6.5, Sepe 6.5 (7’ st Mannara sv), Stella 8 (16’ st Nicora Tommaso 6.5), Maxia 7. A disp. Fumagalli, Parise, D’Urso. All. Pirillo 7.5. Dir. Zenesini-Pesenti.
CLUB MILANO 4-5-1: La Macchia 6 (1’ st Bosetti 5.5), Brame 6 (9’ st Youssef 6), Moreira 6 (7’ st Jamal 6), Sama 5.5 (5’ st Scarpiello 6), Sabbar 5, Zanardini 6, Quadrio 6 (8’ st Corsini 6), Cordova 6.5, Ranzini 5.5 (1’ st Cicale 6), Shalaby 6.5, Ditrani 5.5 (2’ st Gaboardi 6). A disp. Teta. All. Bosetti 7. Dir. Moreira-Brame.
ARBITRO: Guerrini di Milano 6. Il secondo rigore è molto dubbio, ma gli altri sono stato fischiati giustamente. Rischia di perdere la partita, ma l’intelligenza dei presenti in campo lo aiuta a calmare gli animi sugli spalti.
ESPULSI: 26’ Sabbar (Cl) per frasi ingiuriose nei confronti del direttore di gara.

Stella è il migliore in campo, tripletta tutta su rigore per lui. 

LE PAGELLE DI CALVAIRATE – CLUB MILANO UNDER 15

CALVAIRATE
All. Pirillo 7.5 La sua squadra gioca bene, è cinica e vince praticamente sempre. Impossibile muovere critiche.
Cavestro 6 Non viene mai realmente chiamato in causa.(24’ st Celico sv)
Zenesini 6 Molto ordinato in fase di non possesso, spinge bene e mostra una buona tecnica.
Tursi 7 Nel primo tempo con Iori crea un meccanismo perfetto sulla destra.
Benedini 6.5 Pulisce palloni, trova compagni e non disdegna qualche contrasto deciso.(20’ st Petrosino 6)
Basini 6.5 Viene sollecitato poche volte, ma ne esce sempre bene e in modo pulito.(7’ st Nicora Mattia 6)
Bordoli 6.5 Tenta e riesce spesso nell’anticipo, a volte rude ma efficace.
Iori 7.5 è determinante per incanalare il match nei binari giusti grazie al suo ottimo impatto. (24’ st Guarnieri sv)
Aiello 6.5 Corre tantissimo senza mai stancarsi e rendendosi molto utile in ambo le fasi.
Sepe 6.5 Fa a sportellate e crea spazi per i suoi compagni. (7’ st Mannara sv)
Stella 8 Tripletta personale tutta dagli undici metri e un numero di giocate di alta qualità pressoché infinito. (16’ st Nicora Tommaso 6.5)
Maxia 7 Trova la via del gol al termine di una prestazione molto concreta.

L’undici titolare della Calvairate.

CLUB MILANO
All. Bosetti 7 Il suo comportamento nei confronti del suo pubblico è solo da applaudire e elogiare.
La Macchia 6 Sui gol subiti è assolutamente incolpevole. (1’ st Bosetti 5.5)
Brame 6 Soffre molto difensivamente, ma con la grinta riesce a mettere spesso una pezza. (9’ st Youssef 6)
Moreira 6 Iorio e le sovrapposizioni di Turi lo mettono in serie difficoltà (7’ st Jamal 6)
Sama 5.5 La grande quantità di uomini che assediano la sua aerea lo costringe a qualche errore. (5’ st Scarpiello 6)
Sabbar 5 Rigore o no le parole da lui rivolte all’arbitro non sono accettabili.
Zanardini 6 Prova con la sua forza fisica e la corsa a rendersi utile alla causa.
Quadrio 6 Fatica a gestire il pallone vista la bravura nel pressing degli avversari, ma riesce a divincolarsi spesso. (8’ st Corsini 6)
Cordova 6.5 Si adatta a fare più ruoli e a coprire svariate zone del campo per onorare il match.
Ranzini 5.5 Rimane spesso molto defilato e soffre la velocità del diretto avversario. (1’ st Cicale 6)
Shalaby 6.5 Da vero e proprio capitano corre e lotta fino all’ultimo secondo.
Ditrani 5.5 Fatica molto poiché è sempre isolato in mezzo ad almeno due avversari. (2’ st Gaboardi 6)

La rosa del Club Milano al gran completo.

 

LE INTERVISTE DEL POST PARTITA: PIRILLO (CALVAIRATE)
LE INTERVISTE DEL POST PARTITA: BOSETTI (CLUB MILANO)