14 Agosto 2020 - 16:39:09

Cologno – Forza e Coraggio Under 15: Degradi ci mette testa, forza e coraggio!

Le più lette

Renate Under 15, confermato Silvio Tribuzio: sesta stagione consecutiva in nerazzurro

Dopo le ufficialità di Battilana alla Berretti, di De Monte all'Under 14, e di Robbiati all'Under 17, il Renate...

Città di Varese Serie D, per il centrocampo c’è l’ex Pro Sesto Manuel Romeo

Altro arrivo in casa Città di Varese che, a sei giorni dall'inizio della preparazione, sta completando la rosa da...

Rivoli: Granieri vince il ricorso e torna presidente, Scozzaro out

Se non vi siete portati il romanzo da ombrellone in spiaggia, potete facilmente rileggere l’anno tormentato del Rivoli del...

Il match tra Cologno e Forza e Coraggio è stato un continuo capovolgimento di fronti, in cui agonismo, voglia di vincere, cuore e tensione hanno fatto da padroni sul rettangolo di gioco. La partita è stata vinta dagli ospiti, ma i padroni di casa possono rimproverarsi ben poco, perché nell’arco dei settantasei minuti totali giocati, nessuno dei ragazzi in campo, ambo i lati, si è mai dato per vinto. Fischio d’inizio alle alle 11.00 in via Perego, dove il Cologno scende in campo con un 4-3-1-2 che vede Lavorato tra i pali; Parise, Marazzita, Liso e Gambi in difesa; linea mediana composta da Simeoni G., Peqini e Zuddas; trequartista Teslari; Simeoni A. e Russo come riferimenti offensivi. Il Forza e Coraggio invece schiera un classico 4-4-2 con Colombi estremo difensore; i quattro difensori sono Palmieri, Giobbio, Sugar e Prazzoli; a centrocampo Bevacqua, D’Angelo, D’Avino e Rossetti; Pia e Degradi le due punte.

Partono immediatamente forti gli ospiti con Degradi, che al 3′ raccoglie una sciabolata tesa arrivata dalla fascia, stoppa con l’esterno e con la pala a mezz’aria tira. È bravo il portiere a bloccare il pallone. Al 5′ è il Cologno ad orchestrare bene in attacco, e tutti i palloni passano tra i piedi del regista offensivo Teslari, che un minuto dopo imbecca Zuddas, il quale fa sponda con l’interno del piede per Alessandro Simeoni: il numero 9 batte sicuro a rete dalla distanza, ed il portiere è costretto a rifugiarsi in calcio d’angolo. All’8′ sono pericolosissimi i ragazzi di Sciessere: Degradi recupera palla, allarga subito per Rossetti che avanza di qualche metro e mette in mezzo, permettendo a Pia di inserirsi bene in area: l’attaccante, faccia a faccia col portiere si fa ipnotizzare da un ottimo Lavorato, che rimane in piedi fino all’ultimo. Il ritmo è altissimo, ed al 13′ una sortita in area di Liso regala quasi il vantaggio ai suoi, dopo l’ottimo cross di Teslari su punizione da posizione defilata, ma la palla si impenna e finisce alta. Appena tre minuti dopo è Rossetti a recuperare un ottimo pallone a centrocampo, ai danni di Marazzita. L’esterno biancoblù entra in area e tira, senza però abbassare il corpo, ed il pallone prende una traiettoria che finisce ben sopra la traversa. Il più in forma dei padroni di casa è il numero 7, che al 21′ raccoglie uno spiovente alto: controllo e tiro che sfiora il palo ma si spegne sul fondo. Conclude in attacco il Cologno, con un cross al 27′ da parte di Liso, che dalla difesa lancia Russo: il neroverde si insinua tra due e tira, il portiere la devia sulla traversa, recupera subito Teslari e subito tira in porta, ma Colombi è stato bravo a riprende la posizione e blocca la sfera. Fischio finale e l’arbitro manda tutti a prendere un tè caldo.

All’inizio della seconda frazione entrano Tampellini e Sanna per i cigni neri. Al 3′ minuto è il solito Teslari ad impensierire gli avversari, con bello stop di petto ed un tiro al volo che fa guadagnare un angolo ai suoi. Al minuto 8 ci prova di testa sempre Liso di testa, ma la palla sfiora soltanto l’incrocio dei pali. Ripartono subito gli ospiti, che si affidano ai piedi di Pia: l’esterno avanza quello che sembra troppo, ma dal vertice dell’area fa partire una palla shiftata verso il centro dell’area, dove il numero diez Degradi, in tuffo, riesce a mettere il pallone alle spalle del portiere, facendo uno a zero per i suoi. La partita si accende e diventa molto frammentata, con il Forza e Coraggio che si chiude ed il Cologno tenta l’assedio alla porta di Colombi. Al 16′ ci prova Gabriele Simeoni al volo, ma il portiere para. Entra anche Urbina per i padroni di casa. Al 20′ tornano in avanti gli ospiti, guadagnando un angolo: alla battuta si presenta D’Angelo, che fa partire un cross carico d’effetto raccolto nuovamente dalla testa di Degradi, il quale sottoporta la mette di nuovo in rete. 2-0 ed esplodono anche i tifosi in tribuna. Al 21′ Palazzolo decide far entrare anche Trapelati, mentre Sciessere sembra non voler toccare la squadra che sta facendo una prestazione di carattere. Al 22′ occasione sprecata dai neroverdi per accorciare, con Urbina che non sfrutta a dovere un buco della difesa, svirgolando un pallone e consengnadolo, de facto, al portiere. Entra anche Brugo al 26′, ma tre minuti più tardi il Cologno rimane in dieci: l’arbitro fischia un fallo in favore degli ospiti, non è convinto Urbina che si lamenta. L’arbitro lo redarguisce immediatamente, ma probabilmente il numero 18 allontanandosi continua con la sua protesta nei confronti del direttore di gara, che, col fischietto in bocca, tira fuori il cartellino rosso e lo manda sotto la doccia. La partita allora diventa ancora più frammentata di quanto già non lo fosse negli ultimi minuti. Al 33′ l’ultima vera occasione del match, con un bel cross di trivela da parte di Parise, sul quale Colombi esce bene ed anticipa l’avvento dell’attaccante del Cologno.

Fischio finale e festeggiamenti per il Forza e Coraggio, al termine di un match non sempre interpretato al meglio dagli ospiti, che però hanno saputo colpire quando hanno avuto l’occasione nitida per farlo, portandosi a casa tre punti. Tre punti che non sono solo importanti per la classifica, ma anche per il morale, dando consapevolezza alla squadra di poter dire ancora la sua nei prossimi match. Rammarico invece per il Cologno, che non è riuscito a sfruttare la mole di gioco prodotto, ma che certamente non può non dire di aver fatto una buona prestazione davanti ai propri tifosi.

IL TABELLINO DI COLOGNO – FORZA E CORAGGIO UNDER 15

COLOGNO – FORZA E CORAGGIO 0-2
RETI: 
Degradi 8′ st (F), Degradi 20′ st (F).
COLOGNO (4-3-1-2): Lavorato 6, Parise 6, Marazzita 6.5 (1′ st Sanna 6), Liso 6.5, Gambi 6, Simeoni G. 6 (26′ st Brugo sv), Teslari 7 (18′ st Urbina 5.5), Peqini 6, Simeoni A. 6.5 (21′ st Trapelati sv), Zuddas 6 (1′ st Tampellini 6), Russo 6. A disp. Caggiano, Lo Iacono, Aloia. All. Palazzolo 6.5. Dir. Parise.
FORZA E CORAGGIO (4-4-2): Colombi 6.5, Palmieri 6, Giobbio 6.5, Sugar 6, Prazzoli 6.5, Bevacqua 6, D’Angelo 7.5, D’Avino 6, Pia 7, Degradi 8, Rossetti 7. A disp. Stucchi, Borella, Ghilardi, Ravazzi. All. Sciessere 7. Dir. Colombi.
ARBITRO: Barbiero di Cinisello Balsamo 6. Arbitra bene per la maggior parte della partita, nel finale appare un po’ in affanno. Poco chiara la dinamica dell’espulsione, ma da quanto visto dagli spalti potrebbe starci.
ESPULSI: 29′ st Urbina (C).

LE PAGELLE DI COLOGNO – FORZA E CORAGGIO UNDER 15

PAGELLE COLOGNO
All. Palazzolo 6.5 
La squadra è messa bene in campo e riesce a disputare una buona partita. Peccato pecchi un po’ in fase di finalizzazione.
Lavorato 6 Quando chiamato in causa, si fa trovare sempre pronto. Impossibile fare qualcosa per il primo gol, sul secondo forse poteva azzardare un’uscita, ma in area piccola è sempre difficile.
Parise 6 Meglio il secondo tempo del primo, con buone discese in attacco. In difesa gioca abbastanza bene.
Marazzita 6.5 Nella prima frazione è sempre propositivo in avanti, anche se viene servito poco dai compagni. Quando ha il pallone tra i piedi fa sempre la cosa giusta.
1′ st Sanna 6 Buona partita in fase difensiva. In attacco, invece, si vede poco.
Liso 6.5 Non solo una prestazione solida in difesa, ma è anche uno dei più pericolosi tra i suoi. Di testa le prende tutte. Sui gol avrebbe potuto far meglio.
Gambi 6 Ordinaria amministrazione in difesa. Non lo si vede molto durante la partita se non quando viene ammonito.
Simeoni G. 6 Fa quel che deve fare a centrocampo, senza però avere mai spunti incredibili (26′ st Brugo sv).
Teslari 7 Il migliore in campo dei neroverdi. Le azioni più pericolose passano sempre dai suoi piedi. Viene sostituito perché nervoso dopo il cartellino giallo.
18′ st Urbina 5.5 Fatto entrare per evitare che il suo compagno prendesse la seconda ammonizione, dopo dieci minuti di partita si fa espellere. Approccio sbagliato.
Peqini 6 Non una partita memorabile la sua, ma smista bene i palloni che gli arrivano. Corre fino all’ultimo minuto.
Simeoni 6.5 Sulla fascia gioca sempre bene, con buoni movimenti e buoni cross. Col passare dei minuti, nella seconda frazione, si spegne un po’ (21′ st Trapelati sv).
Zuddas 6 Buoni alcuni spunti, ma si vuole mettere eccessivamente in mostra, con tocchi superflui al pallone che rallentano il gioco della squadra. Quando gioca semplice, invece, fa bene.
1′ st Tampellini 6 Disputa un buon secondo tempo, anche se non riesce mai ad incidere veramente sul match.
Russo 6 Poco servito dai suoi compagni, fa a sportellate con i difensori, ma riesce a tenere botta per tutto il match.

Milano Under 15
La rosa del Cologno prima del match interno con il Forza e Coraggio.

PAGELLE FORZA E CORAGGIO
All. Sciessere 7
La squadra parte bene, ma nel finale del primo tempo sembra in difficoltà a livello atletico. Nel momento più difficile della gara i suoi ragazzi passano in vantaggio ed ha il merito di tenere con i piedi per terra la squadra.
Colombi 6.5 Sempre attento tra i pali, gli avversari gli scaricano addosso i propri tentativi e lui è sempre vigile e felino.
Palmieri 6 Partita ordinata la sua, senza particolari spunti, ma alcuni interventi puliti sì.
Giobbio 6.5 Della linea difensiva è il più propositivo, riuscendo anche in alcune sortite in attacco, dove mette buoni suggerimenti per gli attaccanti.
Sugar 6 Partita intelligente, come intelligente è il fallo tattico che sì gli vale l’ammonizione, ma anche impedisce agli avversari di rendersi pericolosi.
Prazzoli 6.5 Svetta in difesa e riesce a contrastare bene i tentativi degli avversari. Non si fa mai cogliere di sorpresa.
Bevacqua 6 In mediana riesce a portare il suo compito, riuscendo sia a spostare il gioco in avanti che a fare da filtro davanti la difesa.
D’Angelo 7.5 La partita che disputa è fatta di sacrificio e fantasia, perché recupera tanti palloni e subito cerca di imbeccare i compagni avanzati. Assist perfetto da calcio d’angolo.
D’Avino 6 Non incide troppo durante il match, potrebbe fare meglio, ma evidentemente il suo allenatore gli ha chiesto di lavorare più da dietro le quinte.
Pia 7 In avanti è molto pericoloso, e la sua velocità mette in difficoltà gli avversari. Il cross che diventa l’assist per il vantaggio iniziale è stupendo e lo tira fuori dal cilindro.
Degradi 8 Lotta, corre, copre in difesa e segna anche due gol: fa una partita incredibile e la doppietta è il giusto premio per una prestazione maiuscola. È il faro della squadra.
Rosetti 7 Fa tutto bene, riesce a rendersi pericoloso e gli manca solo il gol. Ottimo il dialogo con tutti i compagni del reparto offensivo della sua squadra.

Under 15 Milano
Il Forza e Coraggio al gran completo in attesa dell’ingresso in campo per la partita in casa del Cologno.

LE PAROLE DEL TECNICO NEL POST-PARTITA: GIAN CARLO PALAZZOLO, COLOGNO
LE PAROLE DEL TECNICO NEL POST-PARTITA: SIMONE SCIESSERE, FORZA E CORAGGIO

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli