Alessandro Scarpa Franco Scarioni U15
Alessandro Scarpa Franco Scarioni U15

Il collettivo gialloverde presentatosi di fronte all’interrogazione del professor Scarioni somiglia al classico alunno che, ormai certo della promozione alla classe successiva, tira i remi in barca aspettando l’estate che verrà. Esaurisce così la sua giustifica quadrimestrale, forse stanco dopo un periodo di studio intenso. Il guaio è pensare che tutto sia ormai finito, non ci siano più motivazioni, sarebbe quindi un peccato vivere il momento dell’esposizione dei quadri di fine anno con il rammarico di quelle ultime insufficienze. Stimoli diversi, sarebbe grave non ammettere che la squadra di Riva ha il laser puntato sulla sfida-verità contro l’Accademia Sandonatese. Non è quindi la semplice vittoria, ma il gusto, così dolce e delicato al tempo stesso, a elevare al quadrato le sensazioni positive prima del rientro nella City. Un approccio molto convinto, con almeno cinque occasioni nitide, valso poi la discesa più o meno dritta verso il settantesimo. Vitali insacca sull’azione meno spettacolare, sfruttando una corta respinta della retroguardia di Emidi, dopo essersi divorato il vantaggio sull’avventata uscita di Prisco. Grandi dubbi aleggiano sulla sua posizione al momento del tiro poi respinto in malo modo. I Sangiulianesi non riescono a scuotersi, con Caprioli in formato Trenord, sempre con qualche centimetro di ritardo sugli spioventi. Nemmeno il parterre de roi al femminile riesce nell’impresa di dare la svolta, anzi, funge da ulteriore elemento di distrazione, probabilmente, considerata la prateria lasciata ad Anania per il piazzato della domenica. Non c’è reazione nella ripresa, è un intervallo lungo trentacinque minuti, gli arancioneri non hanno alcuna difficoltà a condurre in porto la preziosissima vittoria. Arrotonda la zuccata di Parapini, di fronte al presepe (ringrazio il dirigente per l’assist verbale) dei giocatori in maglia verde. Servirebbe il cimianissimo Degradi, la sua garra per spronare i compagni, il suo cuore sempre verso gli ex-compagni. Finale dove la Scarioni si divora il poker, prima dei crampi del povero Amon, uscito integro ma sfinito.

San Giuliano (4-4-2)
All. Emidi 6 Probabili ripetizioni prima del derby.
Prisco 6.5 Salva una prova opaca con due paratissime nel finale.
Degradi 6.5 Lotta e sgomita.
Levy 6 Parecchi errori in termini di scelte (13’ st Facciorusso 6).
Carimi 6 La folla lo acclama ma lui ha il telefono staccato.
Giarnera 6 Qualche svarione nei disimpegni (26’ st Schiavi 6.5).
Amon 6.5 Chiude coi crampi.
Trovato 6 Lo abbiamo cercato ma non lo abbiamo… trovato.
Vallefuoco 6 Primo tempo non proprio malvagio (1’ st Borlini 6).
Caprioli 6.5 Arretra spesso per cercare dei palloni giocabili.
Folli 6 Righello spezzato.
Rubino 6.5 Si vede che ha i numeri ma non estrae il coniglio.
A disp: Langella, Castoldi, Faenza, Ferdinandi, Oswald.
Dirigenti: Aiello – Manzo.

Franco Scarioni (4-3-3)
All. Riva 7 Un buon allenatore è colui che sa farsi ascoltare.
Ciceri 6 C’è poco traffico.
Aliotta 6.5 Maltrattato dai tacchetti degli scarpini gialloverdi.
Ghebremariam 7 Alcuni interventi provvidenziali. Sul pezzo.
Anania 7 La solita quantità per i propri compagni (11’ st Gatti 6).
Bosco 7 Sicuro negli anticipi.
Premoli 6.5 Mai solleticato.
Scarpa 7 Affila il coltello per poi smussare l’incisività offensiva.
Zapelli 6.5 Agisce da comparsa, lasciando agli altri il palcoscenico.
Parapini 7 Ottima l’intesa con Vitali, veri compagni di merende.
Pindar 6.5 Riempie il bagagliaio con tutti i recuperi. Prestazione di grande sostanza (13’ st Spolaor 6).
Vitali 7 Spreca subito le munizioni, poi aggiusta la mira. Graffia.
A disp: Beggiato, Bilielli, Moroni, Rossi.
Dirigenti: Malara – Anania.

CLICCA PER VEDERE LE FOTO DELLE SQUADRE 


Questa partita la trovi integralmente sul giornale in edicola, oppure se sei un abbonato sull’edicola digitale, insieme alle pagelle. Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l’aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.