12 Agosto 2020 - 14:55:55

Under 16 Milano: A tu per tu con Stefano Brancaccio, lo Jürgen Klopp di Cinisello

Le più lette

Juventus Primavera, il Monza si aggiudica l’amichevole estiva

La Juventus Primavera torna in campo per preparare l'ottavo di finale di Youth League contro il Real Madrid del...

Ripartenza, ecco i gironi di Eccellenza e Promozione

Con un po' di ritardo rispetto alle altre stagioni, il Comitato Piemonte e Valle d'Aosta ha pubblicato i gironi...

Calcio femminile, un bagno di sangue: cadono Biellese, Femminile Juventus, Novese, Canelli, Sedriano e Luserna

Per fortuna che l'obiettivo dovrebbe essere il professionismo, ma senza una base, senza il calcio dilettantistico, può esserci il...

Con solo un pareggio e due sconfitte a referto (una nella finale provinciale contro il Leone XIII), Stefano Brancaccio, ex allenatore dei 2002 e attuale tecnico del Cinisello Under 16, è uno degli allenatori più vincenti dell’anno solare 2019. Complici tre sconfitte nelle ultime tre partite, però, i rossoblù sono in ritardo di ben nove lunghezze dalla capolista Sempione: «Canevari e i suoi ragazzi sono i favoriti per la vittoria finale, recuperare tutti quei punti sarà difficilissimo. La classifica dice che sono stati più bravi, ma devono dimostrarlo ora perchè noi daremo battaglia fino alla fine. Sicuramente nelle prossime partite mi affiderò ai ragazzi che ci credono maggiormente, per loro può essere il trampolino di lancio per il campionato regionale che andranno ad affrontare il prossimo anno se i 2003 manterranno la categoria».

Sul momento di forma della squadra, il tecnico ha anche fatto un paragone con il gruppo della scorsa stagione: «Non ho risposta al nostro momento negativo. Con il Settimo Milanese, a parte il black-out dei primi 40 minuti, nella ripresa ho visto una squadra vogliosa e sfortunata; con il Vighignolo, avanti di due gol e con due legni colpiti dopo i primi dieci minuti, avremmo sicuramente dovuto gestire meglio la partita che abbiamo comunque finito in 9 contro 11. Con il Cassina Nuova, invece, si è davvero toccato il fondo: ho visto una squadra sulle gambe che ha faticato contro un avversario privo del suo giocatore migliore. L’errore principale che posso aver commesso è stato quello di aver approcciato al gruppo in maniera completamente diversa rispetto a quello dell’anno scorso, non riuscendo a fargli capire che il difficile arriva adesso, nel girone di ritorno. Peccato, perchè agli allenamenti siamo sempre tutti presenti e ci stiamo allenando bene, in partita, però, si spegne la luce».

Il Cinisello di Brancaccio
Il Cinisello Under 17 di Brancaccio, vincitore del proprio girone di campionato provinciale la scorsa stagione

Stefano Brancaccio, però, ha un suo personale idolo, uno dei tecnici migliori d’Europa da svariati anni ad oggi che, con il suo Liverpool, ha conquistato la Champions League 2018/2019: «Mi sono innamorato di Klopp dopo un’intervista prima della finale di Champions del 2013 che perse contro il Bayern Monaco. Non solo per come fa giocare le sue squadre, con questo pressing alto e un possesso palla mai banale volto ad attaccare subito la profondità, ma è anche per un discorso umano che io lo ammiro così tanto».

Infine, sulla questione Covid-19, questo è stato il commento del tecnico rossoblù: «Secondo me, parlando di categorie giovanili come la nostra, la sospensione dei campionati e la chiusura dei centri sportivi ha poco senso, anche perchè la domenica mattina, alle nostre partite, non vedo mai quel grande assembramento di persone che potrebbe rivelarsi pericoloso per il contenimento del contagio, ma, citando proprio Klopp in un’intervista odierna, non parlo di cose sulle quali non ho la competenza per poterne parlare».

Proprio questa domenica il Cinisello avrebbe dovuto giocare il big match contro il Sempione di Sergio Canevari, dopo aver saltato, sempre per l’emergenza Covid-19, le sfide contro Pro Novate e Cob 91. Chissà quando e, soprattutto, chissà se si tornerà a giocare, nel frattempo Stefano Brancaccio continua a credere in una rimonta che, con le giuste proporzioni, diverrebbe leggenda.

Under 16 Milano
Il Cinisello Under 16 di Brancaccio prima del match pareggiato con il Sempione il 3 novembre

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli