Memorial Fregoni Ausonia
Memorial Fregoni Ausonia

Grossi batte… Grossi e, proprio nel giorno della festa della liberazione, ecco che, puntuale, arriva la “liberazione” per Taranto di aver dato un senso alla stagione della sua squadra, partita a inizio anno con obiettivi ben diversi dal nono posto ottenuto in campionato. Con la vittoria per 1-0 sulla Pro Sesto, squadra molto più forte sulla carta e seconda nel suo girone di campionato dietro alla Folgore Caratese, è come se i neroverdi siano riusciti ad aggiustare la propria annata, giocando una partita quasi perfetta, soprattutto difensivamente, a livello di grinta e corsa, superiori a quelle degli avversari per tutti gli 80 minuti di gioco più recupero, con, a dimostrazione proprio di quanto citato prima, Morabito eletto come migliore in campo, dopo aver passato tutto il girone d’andata ai box per infortunio. È stata una prova di grande cuore quella dei ragazzi di coach Taranto che, dopo appena un minuto di gioco, si rendono pericolosi col sinistro da fuori area di Bustamante che, però, termina a lato. Risponde subito la squadra di Marco Grossi e, un minuto dopo, Frascaro deve smanacciare in angolo la punizione dalla trequarti di Panzani. Il match fatica a sbloccarsi, anche a livello di occasioni, con i sestesi che provano a fare la partita e l’Ausonia che non lascia scoperto alcun pertugio ed è al 15’ che si ha la prima prova palpabile di quanto sia importante capitan Morabito per la sua squadra: triangolazione in area tra Nigri e Panzani, con quest’ultimo che, a pochi passi da Frascaro, viene chiuso con un perfetto intervento da dietro del numero 6 di Taranto. Al 26’ arriva la svolta del match e l’Ausonia passa in vantaggio quando, su cross dalla trequarti di Aporta, Gabriele Grossi devia con la punta del piede destro quel tanto che basta per portare in vantaggio i suoi e vincere il torneo. Nella ripresa il grande protagonista è Nigri, prima quando, al 23’, calcia altissimo dal limite dell’area piccola, poi quando, a 4 minuti dal termine, calcia una meravigliosa punizione che, però, si stampa sul palo, facendo partire così la festa neroverde.

Pro Sesto 0
Ausonia 1
RETI: 26′ Grossi (A).
PRO SESTO (4-2-3-1): Trabattoni 7, Beretta 6.5 (34′ st Tarabella sv), Gallizzi 6 (1′ st Testa 6), Sberna 6 (27′ st D’Aviero 6), Zattoni 6, Carnevale 6.5, Rossi 5.5 (33′ Montaruli 6), Losco 6, Nigri 7, Panzani 6, Amadori 5.5 (1′ st Beltramini 6). A disp. Foletto. All. Grossi 6. Dir. De Santis.
AUSONIA (4-3-1-2): Frascaro 6, Borrelli 7, Semeraro 7, Tari Verdizadeh 6.5, Oro 7, Morabito 7.5, Lago 7, Aporta 7, Grossi 7.5 (15′ st Rodontini 6.5), Figlia 6.5 (36′ st Landillo sv), Bustamante 6.5 (19′ st Vender 6.5). A disp. Alio, Prada. All. Taranto 7.5. Dir. Rallo.
ARBITRO: Bonfanti di Milano 7.
AMMONITI: Amadori (P), Nigri (P), Figlia (A), Vender (A).

Pro Sesto
Trabattoni 7 Poche volte chiamato davvero in causa, ma su Rodontini ha un riflesso strepitoso.
Beretta 6.5 Corre pure per il compagno di fascia.
Gallizzi 6 Puntato spesso dagli esterni avversari.
Sberna 6 Fatica quando è col pallone tra i piedi.
Zattoni 6 Un solo errore che costa molto quando si fa anticipare da bomber Grossi.
Carnevale 6.5 Zattoni è l’addetto alle marcature, lui il regista basso. Quasi perfetto.
Rossi 5.5 Molto sottotono, gli avversari che ha in fascia vanno il doppio rispetto a lui.
33’ Montaruli 6 Ingresso che non cambia di molto l’andamento della destra sestese.
Losco 6 Troppo timido quando dopo essere arrivato al limite dell’area non calcia.
Nigri 7 Un pallone spedito alle stelle e una punizione perfetta stampata sul palo.
Panzani 6.5 Fa qualche buona giocata nello stretto, uno dei più pericolosi dei suoi.
Amadori 5.5 La Pro Sesto sulla sua fascia non si rende praticamente mai pericolosa.
All. Grossi 6 Non una partita particolarmente brillante contro una super Ausonia.

Ausonia
Frascaro 6 Davvero poco lavoro da fare per lui, graziato dal palo sulla punizione di Nigri.
Borrelli 7 Difensivamente sbaglia pochissimo.
Semeraro 7 Insuperabile sulla propria fascia.
Tari Verdizadeh 6.5 Diga in mezzo al campo.
Oro 7 Trasforma nel materiale suo omonimo ogni intervento in chiusura.
Morabito 7.5 Ha passato metà stagione in infermeria, torna dando una grossa mano alla squadra da gennaio e gioca una finale davvero sontuosa. Applausi.
Lago 7 Mezz’ala che si inserisce con facilità disarmante aiutando anche dietro.
Aporta 7 Suo l’assist al bacio per il gol vittoria, poi tanta sostanza in mezzo.
Grossi 7.5 Perde qualche pallone di troppo, ma è sua la zampata vincente.
Figlia 6.5 A tratti vuole fare tutto da solo, sa di avere ottimi mezzi tecnici.
Bustamante 6.5 Accelerazioni improvvise, va vicino al gol nel primo tempo.
All. Taranto 7.5 Ci teneva tanto a questa finale e i suoi hanno risposto benissimo.

CLICCA QUI PER ASCOLTARE LE PAROLE DI GROSSI

CLICCA QUI PER ASCOLTARE LE PAROLE DI TARANTO

CLICCA QUI PER VEDERE LE FOTO DELLE DUE SQUADRE

CLICCA QUI PER VEDERE LE FOTO DELLE PREMIAZIONI


Questa partita la trovi integralmente sul giornale in edicola, oppure se sei un abbonato sull’edicola digitale, insieme alle pagelle. Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l’aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.