29 Novembre 2020 - 07:54:15

Rhodense: addio a Maurizio Bellossi, vice allenatore dell’Under 17

Le più lette

San Giorgio Under 15: Massimo Russo esalta i suoi: «Un esempio da seguire, non ci poniamo limiti»

Il San Giorgio Under 15 è un'ottima realtà del panorama calcistico torinese: un gruppo di ragazzi molto coeso e...

Erbusco Franciacorta Under 19: tra sogno e realtà, il dietro le quinte di Daniele Nardelli

«L’Erbusco è stato perfetto e con una serie infinita di vittorie si è presentato alle finali sbaragliando la concorrenza...

Tritium – Caravaggio Serie D: Granillo doppia gioia, qualcuno fermi Lorenzo Caferri, secondo 2-2 consecutivo per Nordi

Un pareggio che forse non serviva a nessuna delle due: nel recupero della sesta giornata del Girone B Tritium...

La Rhodense piange Maurizio Bellossi, vice allenatore dell’Under 17 provinciale di Milano, venuto a mancare a causa del Coronavirus nella giornata di lunedì.
Questo il lungo post, pubblicato su Facebook, con cui la società Orange ha voluto salutare e omaggiare Maurizio Bellossi:
«Ciao Maurizio.
La società Rhodense si unisce al dolore dei figli per la scomparsa dell’amato papà Maurizio Bellossi.
“Il vostro amico è il vostro bisogno saziato.
È il campo che seminate con amore e mietete con riconoscenza.
È la vostra mensa e il vostro focolare. Poiché, affamati, vi rifugiate in lui e lo ricercate per la vostra pace….Quando vi separate dall’amico non rattristatevi:
La sua assenza può chiarirvi ciò che in lui più amate,
come allo scalatore la montagna è più chiara della pianura”. (Kahlil Gibran)
Sei entrato in punta di piedi due anni fa nella nostra grande famiglia rhodense e ti sei fatto subito apprezzare per le tue grandi doti umani oltre che sportive. Ci hai arricchito e di questo te ne saremo infinitamente grati. Eri il nonno che tutti avrebbero voluto, comprensivo e amorevole, mai una parola fuori posto, grande professionista. Nello spogliatoio portavi tranquillità ed equilibrio, doti non comuni. Lasci un vuoto incolmabile tra quanti ti hanno conosciuto, i tuoi ragazzi del 2003 che ti adorano, le loro famiglie, i colleghi e i direttori sportivi che oggi perdono un grande amico, un grande uomo.
Ci mancherai tantissimo, ma grati della fortuna che abbiamo avuto nel conoscerti . Continua a seguirci ovunque tu sia.
Ciao Maurizio che la terra ti sia lieve».

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli