9 Agosto 2020 - 11:11:24

Sesto 2012 – Orpas Under 17 Milano: Rubino blinda il terzo posto, gialloverdi k.o.

Le più lette

La Biellese, in mediana c’è Dylan Kambo

I lanieri di Rizzo continuano a puntare alto e l'ennesimo segnale arriva dal mercato che regala un centrocampista di...

Ticinia Prima Categoria, tutto pronto per la nuova stagione: parla Rocchi

La Ticinia è ormai pronta a vivere una nuova stagione in Prima Categoria. Alla guida della prima squadra resterà Alessandro...

Denuncia una società: «I dati dei giocatori potrebbero finire anche in Qatar, Mossino questo lo sa?». Intanto in Lombardia spunta tra i soci un...

Continua ad agitare le acque la decisione dei comitati regionali, Piemonte e Lombardia, di affidarsi ad una società esterna,...

La Sesto 2012 batte 2-1 l’Orpas nello scontro diretto per il terzo posto e blinda la posizione ai piedi del podio, allungando a +5 sulla squadra di Quattrone. Bombini la sblocca a inizio primo tempo approfittando di una leggerezza di Azimonti, ma Marinaro trova il pareggio a metà ripresa. È Fadda con una magia a siglare il gol vittoria, costringendo l’Orpas alla sconfitta dopo due vittorie di fila.

Partono subito forte i padroni di casa, che mettono sotto pressione gli avversari con le loro incursioni. Infatti, dopo appena cinque minuti, Berti entra nell’area gialloverde inseguito da due difensori, ma se l’allunga troppo e sembra che l’azione sia morta, ma Azimonti non legge bene l’azione regalando il pallone a Bombini che, a porta sguarnita, deve solo spingerla dentro. I ragazzi di Rubino sono già in vantaggio. Al 9′ Bombini va ancora vicino al gol con un tiro dalla distanza, ma questa volta il portiere ospite respinge. Tre minuti dopo i biancoblù sono ancora in attacco, con Cozzoli, ma il suo mancino sbatte contro le gambe di Mazzon e poi tra le braccia di Azimonti. Da qui, l’Orpas sembra svegliarsi trascinata dall’estro di Marinaro: la sua serpentina sulla destra è favolosa e il cross verso Vismara altrettanto, ma l’esterno sinistro calcia altissimo. Questa è l’azione che dà consapevolezza ai gialloverdi, infatti al 28′ Pennati tira fuori dal cilindro uno scavetto geniale proprio per Marinaro e il pallonetto del numero 11 scavalca Giacomet, ma anche la porta sestese. Tre minuti dopo Savoldi scaglia un destro potente e preciso e chiama l’estremo difensore locale al grande miracolo. Ancora Pennati all’ultimo minuto del primo tempo raccoglie un cross di Vismara, ma di testa sfiora soltanto la traversa. La Sesto 2012 conclude il primo tempo chiusa nella propria metà campo: è in vantaggio, ma è anche in balia della furia agonistica dell’Orpas, che cerca il pareggio da ormai venticinque minuti.

La partita riprenda così come si era interrotta, con l’Orpas continuamente all’attacco e alla ricerca del pareggio, che però sembra non arrivare mai, complice un Giacomet in grande giornata. Infatti, già al terzo minuto, Pennati da due passi la tocca di testa e Giacomet si tuffa sulla sua destra con un riflesso felino e salva i suoi compagni di squadra. Ma al 54′ il portiere biancoblù commette un’ingenuità, uscendo in maniera avventata per rimediare al buco lasciato da Perino e Pamato al centro dell’area: purtroppo per il portiere, però, Marinaro riceve comunque il pallone e a porta vuota insacca il gol dell’1-1. E qui gli equilibri della gara cambiano nuovamente. Adesso è la squadra di Rubino a fare la gara, complice l’ingresso in campo del rapido Neanaa e di Iannone, che entra al posto di Cozzoli e si sistema in porta, lasciando a Giacomet il ruolo di esterno destro d’attacco. Curiosità: Giacomet aveva già giocato come attaccante nell’ultima trasferta contro la Gorlese, segnando il gol del 5-0 a due minuti dalla fine. E se il numero 1 sestese aveva sbalordito tutti con due miracoli, anche Iannone si dimostra sempre reattivo, come quando, al 65′, ferma Pria sull’uno contro uno. Al 69′ Orpas ancora vicinissima al gol con Savoldi, che con un diagonale chirurgico batte Iannone, ma non Perino, appostato sulla linea di porta e pronto a respingere. Al 75′ arriva l’episodio chiave della gara: Azimonti prova ad evitare il corner, correndo verso il pallone e lasciando la porta sguarnita; per il fischietto Emanuele è comunque angolo e Fadda, sangue freddo, tira direttamente dalla bandierina approfittando del brutto posizionamento del portiere ospite, che stava tornando in porta. Palla sul palo e poi sul fondo della rete: Sesto 2012 di nuovo in vantaggio sull’Orpas, Boccaccio impazzito. C’è ancora tempo per un’ultima azione saliente, quella dei gialloverdi all’ultimo minuto di gioco. Anelli trova Pajno smarcato in area sulla dx, l’esterno incrocia sul secondo palo, ma lo stesso Anelli manca per un soffio il tap-in vincente. Finisce 2-1 per la banda di Rubino, che batte l’Orpas e blinda il terzo posto. Ma i dodici punti persi nelle quattro gare con Villapizzone e Schiaffino pesano ancora troppo.

Sesto 2012 - Orpas Under 17 Milano: Andrea Fadda (Sesto 2012)
Andrea Fadda, inventore della perla che risolve il match

IL TABELLINO DI SESTO 2012 – ORPAS UNDER 17 MILANO

RETI (1-0; 1-1; 2-1): 5′ Bombini (S), 14′ st Marinaro (O), 35′ st Fadda (S)
SESTO 2012 (4-3-3): Giacomet 7, López 7, Dragan 6.5, El Hifnawy 6.5, Perino 7, Pamato 6, Fadda 7.5, Torriani 6.5, Berti 6.5 (6′ st Neanaa 7), Bombini 7.5, Cozzoli 6.5 (15′ st Iannone 7). All. Rubino 7. Dir. Turri.
ORPAS (3-4-3): Azimonti 6, Fumarola 6.5, Vismara 7 (12′ st Pajno 7), Sercia 6.5, Mazzon 6.5, Volpi 7, Zogno 6.5 (7′ st Pria J.), Savoldi 7.5, Pennati 7, Anelli 7, Marinaro 7.5 (34′ st Sangalli sv). A disp.: Larese, Lunghi, Ferrari, Traverso. All. Quattrone 7. Dir. Pria.
ARBITRO: Emanuele di Cinisello Balsamo 7 A volte sembra che la partita gli stia sfuggendo di mano, ma nel complesso dirige la gara in maniera quasi perfetta.
AMMONITI: 9′ st El Hifnawy (S), 35′ st Fadda (S)

Sesto 2012 - Orpas Under 17: Federico Emanuele di Cinisello Balsamo
Il fischietto Federico Emanuele di Cinisello Balsamo, direttore di una gara spinosa che lui riesce a gestire molto bene.

 

LE PAGELLE DI SESTO 2012 – ORPAS UNDER 17 MILANO

SESTO 2012
All. Rubino 7 L’idea di spostare Giacomet dalla porta alla fascia destra a partita in corso porta i frutti sperati per la seconda gara di fila.
Giacomet 7 Molto bene in porta come sempre, tranne per l’errore che regala il gol del pari agli avversari, mentre come esterno è da rivedere.
López 7 Le sue scivolate sono sentenze e le azioni gialloverdi si fermano davanti a lui.
Dragan 6.5 Appare molto sicuro di sé, anche se a volte sbaglia qualche passaggio di troppo.
El Hifnawy 6.5 Cercato molto dai suoi, prova a guidare i suoi dalle retrovie, ma l’ammonizione macchia la sua gara.
Perino 7 Perno della difesa sestese, non sbaglia un solo intervento.
Pamato 6 Non si intende con Perino e lascia un buco in difesa sul quale si precipita Marinaro, regalando così il pari all’Orpas.
Fadda 7.5 Pazzo ma geniale, vede Azimonti fuori dai pali e tira direttamente dalla bandierina, gol spettacolare.
Torriani 6.5 Si vede poco in campo, ma non sfigura nel momento migliore dell’Orpas.
Berti 6.5 Protagonista nel primo quarto d’ora, dopo sparisce e lascia il terreno di gioco (15′ st Neanaa 7).
Bombini 7.5 Trascinatore per la Sesto 2012, segna il primo gol e va vicino al raddoppio.
Cozzoli 6.5 Anche lui sfiora il gol, ma per il resto della partita è arginato dalla difesa gialloverde (15′ st Iannone 7).

Sesto 2012 - Orpas Under 17 Milano: Sesto 2012
Tutta la carica e la grinta dei padroni di casa, che non vogliono assolutamente perdere il terzo posto.

ORPAS:
All. Quattrone 7
Richiamare Marinaro in panchina è stata una scelta che ha lascia perplessi, ma il tecnico è lui e la squadra riesce spesso a schiacciare i biancoblù nella loro metà campo.
Azimonti 6 Che non fosse la sua giornata si è capito dalle prime battute, il suo potenziale vale molto più di oggi.
Fumarola 6.5 Tocca pochi palloni, ma in difesa dà sempre il massimo.
Vismara 7 A sinistra è un fulmine e anche in fase offensiva (12′ st Pajno 7).
Sercia 6.5 Buona partita la sua, senza sbavature e con tanti palloni recuperati.
Mazzon 6.5 Salva il risultato al 12′, quando devia il tiro di Bombini tra le braccia di Azimonti.
Volpi 7 È uno tra i migliori dei suoi e fa sentire la sua presenza in campo.
Zogno 6.5 Poco presente, tra i suoi piedi passano davvero pochi palloni (7′ st Pria J. 7).
Savoldi 7.5 Se l’Orpas ha sfiorato il pareggio così tante volte nel primo tempo il merito è soprattutto suo.
Pennati 7 Ispirato, potente, ma poco preciso nella sua azione migliore: colpo di testa sopra la traversa di pochi centrimetri.
Anelli 7 Fondamentale nell’azione che porta all’1-1, ma nel finale non arriva sul tap-in del potenziale 2-2.
Marinaro 7.5 Segna, trascina la squadra e fa sì che il baricentro dei suoi sia sempre alto; quando Quattrone lo richiama in panchina gli avversari crescono (34′ st Sangalli 6.5).

Sesto 2012 - Orpas Under 17 Milano: Orpas
I diciannove gialloverdi convocati per la gara, magari con un po’ di cattiveria in più avrebbero potuto ottenere almeno il pari

 

LE PAROLE DI ALBERTO RUBINO (SESTO 2012)
LE PAROLE DI MARCO QUATTRONE (POLISPORTIVA OR.PA.S.)

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli