12 Agosto 2020 - 14:40:49

Masseroni – Orione Under 19: Orione sette bellezze, Masseroni non pervenuta

Le più lette

Svelati i gironi di Prima Categoria, ecco le neopromosse e le ripescate

A pochi giorni dalla formulazione dei gironi di Eccellenza e Promozione, ecco svelati i sette gironi di prima categoria...

Novara, è ufficiale: Sergio Zanetti nuovo allenatore della Berretti

Mancava solo l'ufficialità per l'approdo di Sergio Zanetti al Novara. L'argentino allenerà la Berretti prendendo il posto di Giacomo...

Rovato Eccellenza, tra i pali arriva Manuel Felotti dal Brusaporto

Nuovo portiere per il Montorfano Rovato, società impegnata nel campionato di Eccellenza, che si è assicurata il classe 2002...

L’Orione batte con un sonoro 7-0 la Masseroni e continua il suo inseguimento nei confronti delle prime due in classifica. I ragazzi di Russo hanno stravinto una gara che fino al 60’ era stata assolutamente in equilibrio, ma che dopo il raddoppio è cambiata totalmente, passando in maniera irreversibile nelle mani degli ospiti. I bianconeri hanno sofferto il primo quarto d’ora, in cui l’Orione ha fallito un rigore, ma dalla metà della prima frazione in poi erano riusciti ad entrare in partita e a creare diverse occasioni da gol. Nel finale di primo tempo l’Orione trova il vantaggio, e lo 0-1 innervosisce gli uomini di Viola, che reagiscono ad inizio ripresa in maniera rabbiosa, ma anche scomposta ed infatti vengono puniti in contropiede. Poco dopo arriva il terzo gol su una azione di calcio d’angolo e la partita praticamente finisce: i bianconeri crollano e rimangono in dieci per proteste, mentre gli avversari si divertono e dilagano.

Viola per l’occasione disegna i suoi col 4-2-3-1: davanti a capitan Legnani, il pacchetto difensivo è composto da Dibbasey, Del Soldato, Lo Bue e Tafani, la cerniera di centrocampo è Olivier-Calabrese, mentre il trio davanti vede Zotti a sinistra, Berno a destra, e Grumo a lavorare dietro all’unica punta Liuni. Dal canto suo Russo può sfoderare il miglior attacco del campionato, e si presenta con un collaudatissimo 4-3-1-2: in porta Granconato, difesa a quattro formata da Andrea Michielin, Tencalla, Cattacchio e Garelli, in cabina di regia abbiamo D’Auria, le mezzali sono Tanzini ed Albanese, fra le linee c’è Matteo Michielin e il duo offensivo è Mancosu-Crosignani.

I primi dieci minuti sono di marca ospite, che si fanno notare dalle parti di Legnani con un paio di conclusioni da fuori deboli. Il primo vero spunto offensivo dei padroni di casa è al 16’ con un colpo di testa di Zotti da buona posizione, che termina alto di poco. Al 18’ calcio di rigore per l’Orione per una presunta spinta in area: dal dischetto Legnani ipnotizza Mancosu, che addirittura blocca il penalty. Sventato il pericolo, la squadra di Viola prende coraggio e crea un paio di buone opportunità: la più ghiotta è sicuramente il colpo di testa di Grumo, che finisce a pochi centimetri dal palo. Al 38’ si sblocca la gara: punizione lunga di Albanese, Tanzini rimette al centro di testa, arriva Mancosu al volo e batte Legnani.

La ripresa si riapre col cambio modulo da parte di Viola: la Masseroni passa al 433 con Grumo e Berno larghi, mentre Zotti va a rinfoltire la mediana. L’inizio è positivo per i bianconeri, che alzano molto il pressing per recuperare velocemente palla: al 7’ Liuni crossa per Berno sul secondo palo, conclusione volante che supera Granconato, ma trova incredibilmente Catacchio sulla linea a salvare. Dal possibile pari si passa allo 0-2: palla in verticale per Mancosu, che infila la difesa in contropiede e buca Legnani col destro. Il raddoppio è un colpo durissimo per la Masseroni, che in realtà trova anche il modo di reagire: prima colpisce un palo in maniera casuale dopo un cross sporcato da destra, poi è Grumo a sbattere su Granconato. Al 21’ termina di fatto la partita: angolo basso di Albanese che taglia l’area di rigore, su cui arriva Tanzini in spaccata per lo 0-3. Due minuti dopo arriva il quarto gol dopo un’azione manovrata che manda in rete ancora Mancosu, mentre Lo Bue protesta e si fa cacciare. Da lì in poi è uno show per i ragazzi in blu, che segnano altre tre volte con Tupputi, Albanese e Andrea Michielin per il definitivo 0-7.

TABELLINO DI MASSERONI-ORIONE UNDER 19 PROVINCIALE

MASSERONI – ORIONE 0-7
RETI (0-1, 0-2, 0-3, 0-4, 0-5, 0-6, 0-7): 38’ Mancosu (O), 11’ st Mancosu (O), 21’ st Tanzini (O), 23’ st Mancosu (O), 35’ st Tupputi (O), 37’ st Albanese (O), 39’ st A.Michielin (O).
MASSERONI (4-2-3-1): Legnani 7, Dibbasey 6, Del Soldato 6 (33’ Gujadhur 6), Lo Bue 6, Tafani 6 (1’ st Bastianoni 5.5), Olivier 5.5, Calabrese 5.5, Berno 6.5 (19’ st Lozupone 5.5), Zotti 6, Grumo 5.5 (30’ st Zulli 6), Liuni 6.5 (8’ st Brogi 6), a disposizione: Golinger, Andriotto, Marvini. All. Viola 6.
ORIONE (4-3-1-2): Granconato 6.5, A.Michielin 7, Tencalla 6.5 (12’ st Bonardo 6), Catacchio 6, Garelli 6, D’Auria 6.5, Tanzini 7.5, Albanese 7, M.Michielin 7 (36’ st Volpari sv), Mancosu 7.5 (29’ st Colombo 6), Crosignani 6.5 (16’ st Tupputi 7), a disposizione: Andrighetti. All. Russo 7.5.
ARBITRO: Matteo Copado di Milano 6 Alcune sue decisioni non convincono, a volte troppo fiscale, comunque trasmette autorevolezza in campo e questo è positivo.
AMMONITI: Zotti (M), Berno (M), Bastianoni (M).
ESPULSI: Lo Bue (M).

Masseroni-Orione Under 19 Provinciali
Matteo Copado, il fischietto di Milano ha condotto la gara in maniera autoritaria, ma non sempre hanno convinto le sue decisioni

MASSERONI (4-2-3-1)
All. Viola 6 I suoi approcciano male, ma entrano nel match e se la giocano fino allo 0-2, poi affondano letteralmente.
Legnani 7 Prende sette gol, ma senza di lui nel finale sarebbero stati 20, para un rigore e in alcuni circostanze è semplicemente mostruoso.
Dibbasey 6 Quando spinge fa male, purtroppo a volte è troppo pasticcione.
Del Soldato 6 Partita ordinata e precisa fino al cambio per infortunio già alla mezz’ora del primo tempo (33’ Gujadhur 6 Prova sufficiente, senza grosse sbavature).
Lo Bue 6 Uno dei migliori fino allo 0-2, la sua fisicità e la sua grinta sono fondamentali per la squadra, perde la testa dopo il quarto gol e si fa cacciare.
Tafani 6 Prestazione positiva fino all’infortunio, senza di lui la retroguardia perde qualcosa (1’ st Bastianoni 5.5).
Olivier 5.5 Non riesce a mettere ordine a centrocampo, in più nella ripresa non supporta neanche la fase difensiva.
Calabrese 5.5 Anche per lui giornata no in mezzo al campo, la mediana avversaria fisicamente e tecnicamente lo mette in difficoltà.
Berno 6.5 Si muove parecchio davanti, a tratti riesce ad essere pericoloso come in occasione del quasi gol del pari ad inizio ripresa (19’ st Lozupone 5.5).
Zotti 6 Bene nel primo tempo, poi piano piano scompare dal match insieme alla squadra.
Grumo 5.5 Si accende troppo poco, spreca anche un paio di ottime occasioni per segnare (30’ st Zulli 6).
Liuni 6.5 Il migliore dei suoi, le vere chance da gol nascono quasi tutte dai suoi piedi, gli manca solo il guizzo finale (8’ st Brogi 6).

Masseroni-Orione Under19 Provinciale
La formazione della Masseroni scelta inizialmente da Viola, sconfitta davvero pesante per i bianconeri contro l’Orione

 ORIONE (4-3-1-2)
All. Russo 7.5 I suoi giocano un buon calcio, ma sanno anche soffrire, nel finale dilagano e si divertono.
Granconato 6.5 Salvato un paio di volte da palo e compagno, ma in generale trasmette sicurezza e si fa trovare sempre pronto.
A.Michielin 7 Ottima prestazione sulla fascia, nella ripresa gioca alto e regala tante bellissime giocate, compreso un gol.
Tencalla 6 Gara ordinata sulla sinistra, senza errori, a spingere ci pensa Andrea Michielin (12’ st Bonardo 6).
Catacchio 6.5 Il gol che salva sulla linea vale davvero tanto, dimostra di essere un centrale affidabile.
Garelli 6 A volte soffre la velocità di Liuni, ma alla fine se la cava e aiuta i suoi.
D’Auria 6.5 Meglio mezzala nella ripresa, nel primo tempo fatica a tratti come play basso.
Tanzini 7.5 Fenomenale in mezzo al campo, qualità e quantità, riesce anche a segnare un gol da vero opportunista.
Albanese 7 Un geometra più che un calciatore: sui piazzati è sempre pericoloso, in più sforna alcune verticalizzazioni da urlo, nel finale segna pure da due passi.
M.Michielin 7 Lavora tantissimo in mezzo alle linee, spina nel fianco costante per gli avversari (36’ st Volpari sv).
Mancosu 7.5 Super protagonista nel bene e nel male: sbaglia un rigore in apertura e fallisce un paio di clamorose chance, ma decide la partita con una bellissima tripletta da attaccante vero (29’ st Colombo 6).
Crosignani 6.5 Si sbatte tantissimo in attacco, ad inizio ripresa però finisce la benzina e viene cambiato (16’ st Tupputi 7).

Masseroni-Orione Under 19 Provinciali
L’undici titolare dell’Orione, i ragazzi di Russo hanno stravinto il match con la Masseroni, mostrando nuovamente la sua potenza offensiva

LE INTERVISTE DEL POST PARTITA: Luca Viola
LE INTERVISTE DEL POST PARTITA: Antonino Russo

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli