14 Agosto 2020 - 16:25:55

Zibido S. Giacomo – Stella Bianca Casarile Under 19 Milano: Vantaggio Scavullo, legno di Spartà

Le più lette

Superoscar, ecco il calendario. Una formula snella che non toglierà nulla al fascino della manifestazione

Dopo il passaggio di consegne fatto da Roberto Gagna e Pier Giorgio Frassinelli (ne abbiamo parlato in questo articolo)...

Svelati i gironi di Prima Categoria, ecco le neopromosse e le ripescate

A pochi giorni dalla formulazione dei gironi di Eccellenza e Promozione, ecco svelati i sette gironi di prima categoria...

Rivoli: Granieri vince il ricorso e torna presidente, Scozzaro out

Se non vi siete portati il romanzo da ombrellone in spiaggia, potete facilmente rileggere l’anno tormentato del Rivoli del...

Termina con un pari il big match di giornata tra lo Zibido e il Casarile. Al 10’ passano in vantaggio i padroni di casa con Scavullo, che riesce a stoppare un pallone molto complicato e dal limite dell’area supera il portiere con uno splendido pallonetto. Il gol del raddoppio arriva dieci minuti più tardi, con un contropiede da manuale: da una punizione a sfavore i ragazzi di Castelli ripartono e in quattro tocchi sono nella metà campo avversaria, con Capuano che dal fondo mette dentro per De Maria, che non sbaglia. Il Casarile non molla e prima dell’intervallo segna la rete che accorcia le distanze: punizione calciata in porta molto forte da Ostinato, respinge il portiere ma sulla ribattuta il primo ad arrivare sul pallone è Belsito, che salta un avversario e mette dentro. Il gol del pareggio arriva al 10’ del secondo tempo e lo sigla Ostinato, che dagli undici metri è freddo e non sbaglia. Lo Zibido sul finire del mach ha la possibilità di vincere, ma Spartà con un tiro a giro colpisce il legno. Commenta così il tecnico giallorosso Castelli a fine partita: «Abbiamo fatto una grande partita, abbiamo anche avuto tre occasioni nel giro di un minuto dove è stato bravo il portiere avversario compiendo tre miracoli. Se c’era una squadra che doveva vincere, era sicuramente la nostra. Siamo terzi a due punti dal Casarile e a un punto dal Casorate, ma va bene così, mancano dieci partite e vediamo poi a fine aprile in che posizione siamo». Queste le parole del dirigente ospite Viscione: «Nel primo tempo meritavano loro, niente da dire, hanno fatto la partita, mentre noi forse abbiamo sentito troppo la pressione. Nel secondo tempo invece siamo usciti fuori e abbiamo giocato anche noi costruendo buone trame. Dispiace aver buttato via il primo tempo, siamo entrati con il freno a mano a tirato e magari aver subito il gol subito ci ha un po’ tagliato le gambe. È un bel girone molto bello, molto avvincente si deciderà tutto alla fine».

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli