12 Aprile 2021

Cavenago-Renate ecco l’accordo: la società giallorossa farà parte dell’academy delle pantere

Le più lette

Prevalle-Valcalepio Eccellenza: Vigani riacciuffa i bergamaschi allo scadere

Tutto in centoventi secondi: la sfida tra Prevalle e Valcalepio termina 1 a 1, un pareggio che matura nei...

Lucia Lepre all’Acf Alessandria: «A 27 anni, non ripartire di nuovo sarebbe stato pesante»

Lucia Lepre è una nuova giocatrice dell'Acf Alessandria. La centrocampista classe '94 è stata ufficializzata nel corso della scorsa...

Bomba di mercato da Centallo, Fabricio De Peralta è un nuovo calciatore rossoblù

Mercato chiuso? Macché. Quando le trattative sono aperte mai niente è scontato, neanche per la Giovanile Centallo. Le trattative...

È stato ufficializzato nella giornata di ieri l’accordo tra Cavenago e Renate. La formazione del Presidente Paolo Sotgiu entra cosi nel percorso di affiliazione della formazione nero azzurra. Il progetto riguarderà l’attività di base del Cavenago che vedrà affiancare ai propri istruttori, i tecnici del Renate, che metteranno a disposizione la propria conoscenza a servizio dei ragazzi e degli stessi allenatori. Un’affiliazione che riempie d’orgoglio la società brianzola che sottolinea la propria dedizione e passione messa a disposizione dei propri atleti. Un progetto nato grazie a Stefano Brambilla, responsabile dell’attività di base a Cavenago e allo stesso Presidente che cosi commenta la nuova affiliazione: «Solitamente sono sempre stato contrario a questo genere di affiliazioni. Nel mio trascorso nel mondo del calcio ho visto questo genere di iniziative come una sorta di specchietto per le allodole per portare a casa il maggior numero di iscrizioni senza un vero ritorno. Negli anni passati non eravamo ancora pronti come società a tuffarci in queste affiliazioni, quest’anno però vista la nostra crescita e la possibilità molto valida e davvero utile, del Renate, abbiamo ritenuto fosse arrivato il momento per noi di accettare questa proposta. Si tratta di un tentativo di alzare il livello e la qualità della nostra attività di base: era qualcosa che mancava, a livello agonistico siamo cresciuti tanto ora è arrivato il momento di fare lo stesso anche con i più piccoli. La Renate Academy è utile per crescere e non per acchiappare qualche iscrizione in più. La possibilità di avere vicino persone più qualificate vista l’esperienza a livello professionistico, è importante non solo per i ragazzi ma anche per gli stessi tecnici. Siamo una realtà che nel suo piccolo sta facendo il massimo per continuare a migliorarsi e speriamo che questa nuova iniziativa ci faccia continuare su questo percorso di crescita. Dobbiamo dimostrare a noi stessi e alle altre società che non serve essere rose blasonate e grandi per fare un lavoro di qualità, con la giusta programmazione lo stesso si può ripetere in società più piccole come la nostra».

Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c’è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

nativery.com, 601bdb002ee3c4075ca20115, DIRECT appnexus.com, 11707, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 google.com, pub-4529259506427490, DIRECT, f08c47fec0942fa0