13 Luglio 2020 - 23:42:11

#stiamoincontatto Monza, in attesa di nuovi sviluppi: in Brianza pochi passi avanti

Le più lette

Calciomercato Arquatese: 3 grandi innesti per i biancazzurri

Ad Arquata Scrivia c'è una gran voglia di far bene anche la prossima stagione e il calciomercato lo certifica....

Rhodesense Eccellenza, la presentazione orange: tra conferme, ritorni e new entry

Fame e voglia, ecco gli ingredienti principali della ricetta Rhodense per la stagione 2020/2021. Proprio questa sera (lunedì 13 luglio),...

Virtus Feralpi Lonato, Alessandro Testa ricomincia dal camp estivo del Guidizzolo

Se si potesse misurare la voglia di ricominciare che persiste tra allenatori e addetti ai lavori, un buon punto...
Avatar
Mattia Polver
Vivo la mia vita una designazione alla volta

La prima riunione sul web della Delegazione di Monza si apre con il doveroso omaggio alla figura di Maurizio Galli e a tutti coloro che hanno legato la propria vita sportiva al territorio calcistico monzese, prima che il Covid-19 spezzasse questo indissolubile legame. A tal proposito, il Consigliere del CRL Giorgio Arioli ha annunciato l’istituzione di un premio intitolato all’ex tecnico della Rappresentativa dei Giovanissimi per la stagione 2020/2021, relativa proprio alla categoria.

La serata, moderata dal Delegato provinciale Ermanno Redaelli, è stata intervallata da alcuni interventi istituzionali, a cui è il seguito il tradizionale focus sulle domande poste dalle società presenti.

Ad aprire il ciclo di presentazioni è stato il Vicepresidente Vicario Mario Grassini, il quale ha rammentato gli appuntamenti di spicco del recente passato (i Consigli Federali del 20 e del 22 maggio) prima di annunciare anche ai club della delegazione monzese l’istituzione della task force regionale che avrà il compito di presentare una o più proposte sulle modalità di conclusione della stagione trascorsa e di programmazione di quella a venire. Tale sviluppo è successivo all’impossibilità di procedere secondo un criterio omogeneo per tutti i Comitati Regionali, con al centro la delicata questione delle retrocessioni.

Detto questo, i prossimi circolini rossi sul calendario sono in programma per mercoledì 3 e venerdì 5 giugno, quando si potrebbe già arrivare a una soluzione conclusiva per archiviare questa sfortunata annata. L’ultimo punto ha infine toccato l’introduzione dei corsi online UEFA C per gli allenatori, con l’allargamento da 40 a 60 posti, e la possibilità del doppio tesseramento allenatore-dirigente.

Successivamente è stato il Consigliere al Bilancio Mario Tavecchio a presentare tutti i provvedimenti fiscali in maniera chiara ed esaustiva ai partecipanti. Dalla liquidità prevista dal Credito Sportivo (da un minimo da 3mila a un massimo di 25mila euro) al finanziamento a interessi zero con due anni di preammortamento; dalla documentazione da presentare (importante l’affiliazione al CONI) fino alle norme sportive e di derivazione aziendale contenute nel Decreto Rilancio; dalla proroga dell’IVA per i mesi di gennaio, febbraio e marzo alla possibilità di rivedere la concessione per la gestione e l’uso degli impianti sportivi. Per una panoramica completa, Tavecchio ha consigliato di consultare il sito di SporteSalute (www.sportesalute.eu). Sono però le sue parole di chiusura a lasciare un eco confortante. Secondo i suoi calcoli sarebbe infatti possibile stornare alle società i risparmi derivanti da alcune attività sportive che poi non si sono effettivamente realizzate.

Presente anche all’appuntamento monzese il Vicepresidente Regionale, l’avvocato Paola Rasori, la quale ha ricordato come i paletti temporali siano rimasti immutati (confermando dunque la chiusura della stagione sportiva per il prossimo 30 giugno), anche per le fusioni (fine giugno/inizio luglio).

Sotto il profilo tecnico-agonistico è stato rimarcato il nodo relativo al blocco dei fuori quota per le prime squadre. Provvedimento che dovrebbe essere ratificato in occasione del prossimo Consiglio Federale. Verso la bocciatura, inoltre, la possibilità di congelare le annate per l’anno venturo, a causa dei molteplici ostacoli normativi che si presenterebbero. Posizione appoggiata anche dallo stesso Redaelli. Ultima battuta relativa all’obbligo della casella email PEC societaria, ufficialmente posticipata al 1° luglio 2021.

Il dibattito ha poi lasciato parola alle società, mediato in questo frangente anche dalla persona di Mario Teti. Tutte domande a cui è impossibile dare una risposta allo stato attuale. Difficile accontentare tutti, questa è l’unica certezza (per ora sono sicuri i posti per le promozioni al prossimo campionato regionale, ossia uno per Under 17 e Under 15, tre riservati all’Under 16).

Tra le situazioni più spinose da dirimere c’è quella relativa ai gironi dove le squadre in lotta per la promozione/retrocessione non hanno disputato lo stesso numero di gare. È il caso del girone B di Under 15, dove Real Milano e Juvenilia sono state a braccetto per tutto il campionato, prima che i monzesi scavalcassero i rivali proprio nell’ultimo giorno di gare giocate (lo scorso 22 febbraio). Un caso che ha tanti “fratelli” a tutti i livelli, sia giovanili che dilettantistici, in cui bisognerà trovare una risposta nel più breve tempo possibile.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli