9 Marzo 2021

Un libro per celebrare e ripercorrere i novant’anni de La Dominante

Le più lette

Villa Under 19, Siliotto: «Importante tornare a giocare almeno le amichevoli. Serve il blocco delle annate»

La stagione del Villa Under 19 era cominciata con luci ed ombre, con due vittorie e altrettante sconfitte prima...

Borgosesia-Sanremese Serie D: altra partenza fulminea per Rossini, Aloia timbra ma Demontis trova il pari

Come domenica scorsa, il gol nei primi secondi di gioco indirizza la gara per il Borgosesia di Rossini, ma...

Villa Valle-Scanzorosciate Serie D: un doppio Di Lauri rilancia Valenti, per Mussa ormai è notte fonda

Lo Scanzorosciate si aggiudica per 2-1 il derby bergamasco contro il Villa Valle, guadagnando così 3 punti fondamentali per...

Lo scorso sabato mattina al bar del centro sportivo di via Ramazzotti è stato presentato il libro sul 90° di fondazione de La Dominante (nata dalla l’idea di un gruppo di giovani che la sera del 24 giugno 1929, San Giovanni, si erano riuniti al “Caffè del Tamburon” in piazza Trento e Trieste a Monza) evento con cui si sono chiusi i festeggiamenti per il compleanno nerazzurro che cadeva nel 2019, ma le di cui celebrazioni sono andate avanti anche a causa dell’emergenza Coronavirus. «È un libro che era già stato messo in cantiere nel 2004 per il 75° anniversario societario – ha aperto la presentazione il vice presidente Piermassimo Colombo -, che finalmente siamo riusciti a condurre in porto per il 90°. Abbiamo rischiato di mancare anche questo appuntamento, ma ce l’abbiamo fatta, altrimenti avremmo dovuto attendere il centenario nel 2029».

L’autore del libro sulla storia de La Dominate è Sergio Gianni, giornalista de Il Cittadino di Monza: «Di materiale, sia documentale sia fotografico, ce n’era tanto – ha raccontato -, qualcosa ci sarà sfuggito, però credo che siamo riusciti a fare un buon lavoro raggiungendo un compromesso tra le varie epoche storiche. Come scelta editoriale precisa, abbiamo voluto intrecciare la storia nerazzurra con quella della città di Monza, e del Monza, con cui La Dominante ha condiviso il terreno di gioco: prima quello di via Ghilini, poi il “San Gregorio” in seguito nel 1965 ribattezzato “Gino Alfonso Sada” fino al 1970 quando è stato costruito il centro sportivo di via Ramazzotti, e con il ricordo degli avvenimenti sportivi più significativi per la nostra città».

Il libro del novantesimo racconta soprattutto della sezione calcio de La Dominante, senza dimenticare il tennis, perché si tratta sempre di una polisportiva, e la fortunata parentesi del calcio a 5, che ha visto i colori nerazzurri issarsi fino alla Serie A2 nazionale. L’autore non ha volutamente dimenticato alcuni eventi particolarissimi dei 90 anni de La Dominante, come il titolo italiano conquistato nel 1980 a Pavia nello scopone a coppie da Erminio Brumana e Felice Maggioni, della sezione cartofila de La Dominante attiva dal 1976 al 1985, e il record di palleggi, 33.680, del giovane tredicenne Esordiente nerazzurro Mauro Parravicini: nel pomeriggio del 13 maggio 1989 cominciò a palleggiare alle 17 e finì in notturna cinque ore e 49 minuti più tardi alle 22.49, con i Vigili del Fuoco che dovettero girare un faro dell’illuminazione del campo per consentirgli di portare a termine l’impresa.

Felice perché il libro sia stato pubblicato durante la sua reggenza, il presidente de la Dominante Gerardo Bassini: «Ho ormai una certa età e, forse, non so avrei potuto permettermi di attendere sino al 2029 per il libro del Centenario – ha detto sorridendo». La parte grafica della pubblicazione è stata curata da Dario Radaelli: «È stato un lavoro lungo – ha detto -, abbiamo più volte “smontato” tutto, il risultato però mi soddisfa».

Il libro celebrativo della storia nerazzurra casca proprio a fagiolo per le feste natalizie: «Lo regaleremo, infatti, a tutti i giocatori, allenatori e dirigenti della società – ha detto Giorgio Fontana, ex calciatore de La Dominante e ora direttore generale -, un lavoro ben fatto per ricordare tutti i volontari che hanno operato dal 1929 a oggi per il bene de La Dominante e con il quale chiediamo anche un contributo per il Comitato Maria Letizia Verga per lo studio e la cura della leucemia dei bambini, che appoggiamo da anni».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli