14 Agosto 2020 - 02:21:08

BRUGHERIO – COSOV Under 15, Il Brugherio la spunta dopo una doppia rimonta.

Le più lette

Castellazzo, Nobili al posto di Adamo in panchina

D'un tratto il Castellazzo diventa l'ultima panchina di Eccellenza a registrare uno scossone. Dopo due anni la strada di...

Sui format il Comitato Regionale Lombardia ha preso la strada giusta. Anche se in ritardo

È servito tempo, tanto tempo, ma alla fine il Comitato Regionale Lombardia ha preso la decisione giusta riguardo i...

Il format dei campionati c’è, le graduatorie di ripescaggio delle giovanili ancora no

Il Comitato Regionale ha deliberato il format dei campionati per la stagione 2019/20 non solo per le prime squadre...

Una partita combattuta si è giocata oggi al campo di Via San Giovanni Bosco a Brugherio, dove i padroni di casa del Brugherio hanno sconfitto gli avversari del Cosov per 3-2. La neonata società ha confermato la voglia di emergere con una prova di carattere che l’ha portata a recuperare per due volte lo svantaggio per poi vincere nel finale. Gli avversari del Cosov, tuttavia, hanno tutto fuorché demeritato. Anzi entrambi i tecnici Novakova e Piffarerio hanno dimostrato enorme intelligenza nell’affrontare la partita, cercando di capitalizzare le debolezze altrui. Lo dimostra il gioco espresso nel primo tempo. Le occasioni per parte si sono pressoché uguagliate nel numero, ma sono state il frutto di filosofie di gioco ben diverse. Piffarerio sa che il reparto mediano del Brugherio è superiore: l’arma segreta sono gli attaccanti de servire con lanci lunghi, specialmente da parte di Brambilla. Brivio è una garanzia: agile e possente, sfrutta la sua maggiore fisicità per guadagnare il vantaggio necessario e permettere alla squadra di prendere terreno. I movimenti di Mazzocato e Di Palma completano la manovra davanti con notevole senso della posizione. Non sorprende che Novakova punti invece sulle azioni palla a terra. La maggiore qualità al centro di Grumo e Fuscaldi è capitale nei cambi gioco e la coppia Guidi-Brostenau mostra eccezionale intesa sulla fascia destra, dove si sviluppa la maggior parte delle incursioni. Il Brugherio non perde mai palla: si concede lunghissime reti di passaggi nell’attesa di un pertugio tra spazi chiusi dai ragazzi del Cosov. Le azioni più interessanti per il Brugherio passano dai piedi di Marchini, che dopo un’ubriacante azione manovrata, serve Comuzzi il quale tira basso e angolato al 21’. Tresca salva in tuffo. Poco dopo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo centra la traversa e Mascazzini è costretto a spazzare alla cieca dalla linea di porta. Le maggiori occasioni del Cosov seguono il copione scritto da Piffarerio: per ben due volte (al 30’ e al 32’) Brivio viene servito da dietro superando i centrali in velocità e trovandosi a tu per tu col portiere. La prima volta Battiato riesce nel miracolo. La seconda volta Brivio scarta con intelligenza il numero uno avversario ed entra in porta col pallone. Il Brugherio adotta delle contromisure nel secondo tempo. Entra in scena di Germinario, schierato sulla sinistra di un tridente offensivo trainato da Palazzari e Brostenau. Sono i protagonisti indiscussi del secondo tempo: già al 5’ Brostenau ci regala un’azione personale che impegna il nuovo entrato Cucinotta. Al 6′ inizia la rimonta con una punizione dai tre quarti di campo da parte di Palazzari. La traiettoria morbida è una delizia e Cucinotta si vede scavalcato da un pallonetto. Il duello tra i due si ripete al 17’, quando il portiere del Cosov effettua un vero e proprio volo per intercettare il siluro mancino della punta brugherese. Al 21’ un retro-passaggio innocuo si trasforma in dramma per il Brugherio. Battiato, fino a quel momento impeccabile, sbaglia il rinvio con i piedi e serve a bella posta Mazza. Questi insacca per il 2-1 con cinismo. La formazione di casa non demorde e guadagna un rigore al 25’. Se ne fa ancora carico Palazzari, che va segno. La vittoria viene consegnata al Brugherio da un episodio fortuito: un passaggio indietro sbagliato del Cosov regala la palla a Brostenau che si beve Rocca e va al tiro. Si concretizza così la rimonta al 30’.

Brugherio Cosov - Cosov
La formazione completa del Cosov.

IL TABELLINO DI BRUGHERIO – COSOV UNDER 15


BRUGHERIO – COSOV 3-2  

RETI (0-1, 1-1, 2-1, 2-3): 32’ Brivio (C), 6’ st e 25’ st (rig.) Palazzari (B), 21’ st Mazza (C), 30’ st Brostenau (B).
ASD BRUGHERIO (4-3-1-2): Battiato, Guidi, Sottocorno, Di Venosa, Persichella, Grumo, Brosteanu, Comuzzi, Fuscaldi (1’ st Germinario 6.5), Marchini, Palazzari. A disp.: Giudice, Esposito, Senzacqua. All. Novakova.
COSOV (4-4-2): Tresca (1’ st Cucinotta), Mascazzini, Galbusera (1’ st Rossi, Brambilla, Rocca, Maggioni, Aprea, Grimaldi, Brivio (1’ st Mazza 6.5), Mazzoccato (4’ st Erba), Di Palma (20’ st Biancorosso). All. Piffarerio.
AMMONITI: Maggioni (C).

ARBITRO: Mariani di Monza 6. Ha ampi margini di miglioramento, crescerà.

Brostenau (a sinistra) e Palazzari (a destra), i migliori del Brugherio.

LE PAGELLE DI BRUGHERIO – COSOV

 

BRUGHERIO

All. Novakova 7 E’ una perfezionista: non si accontenta che la squadra sia bella da vedere, cambia modulo per incidere.
Battiato 6 La sua prestazione è molto buona, fortunato che l’errore non sia fatale.
Guidi 7 Fluidifica la fascia destra con estrema efficacia.
Sottocorno 6.5 Sempre attento quando è chiamato nella manovra.
Di Venosa 6.5 Soffre la prestanza fisica degli avversari, sopperisce con l’ingegno.
Persichella 6.5 Tutto sommato la prestazione è buona, ma anche lui fatica con i grossi attaccanti avversari.
Grumo 7 Scorrazza indisturbato per tutto il centrocampo.
Brosteanu 7.5 Nel primo tempo ottimo il tandem con Guidi. Nel secondo si accentra e aiuta molto nella manovra.
Comuzzi 6.5 Ha personalità a centrocampo, la stanchezza lo rende un po’ meno lucido nel finale.
Fuscaldi 6.5 Ha poche occasioni per mettersi in mostra, ma non si tira indietro (1’ st Germinario 6.5).
Marchini 7 Ottime proposte in avanti, con qualche azione personale.
Palazzari 7.5 Decisivo per le azioni nel secondo tempo, realizza due gol su calcio da fermo.

COSOV

All. Piffarerio 6.5 Si vede che conosce bene forze e debolezze della sua squadra.
Tresca 7 Poco impegnato, ma reattivo quando serve. Ottimo. (1’ st Cucinotta 6.5)
Mascazzini 6 Chiude a sportellate con Germinario, perché non molla.
Galbusera 6 Un po’ sottotono oggi, sostituito alla ripresa (1’ st Rossi 6.5),
Brambilla 6.5 Ci fa vedere bei lanci e non disdegna di dare man forte in avanti.
Rocca 6 Subisce un po’ il diverso gioco del Brugherio nel secondo tempo.
Maggioni 6 Sicuro nelle uscite, tutto sommato una buona gara.
Aprea 6.5 Si comporta bene sia da avanzato che in posizione arretrata.
Grimaldi 6.5 buoni recuperi a centrocampo.
Brivio 7 bei movimenti, ottimo gol, usa la sua fisicità con perizia (1’ st Mazza 6.5).
Mazzoccato 6.5 Grande sacrificio: arriva a coprire perfino in area (4’ st Erba 6).
Di Palma 6.5 Ottimi movimenti senza palla, sempre al posto giusto (20’ st Biancorosso 6).

 

L’analisi dell’allenatrice Jana Novakova (ASD Brugherio).

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli