18 Giugno 2021

Claudio Zagallo, tecnico della Pro Lissone: «Con me giocano tutti, nessuno escluso»

Le più lette

Valcalepio- Ac Leon Eccellenza: Achenza e Paparella regalano lo spareggio promozione a Motta

Vittoria fondamentale per l'Ac Leon in casa della Valcalepio. I Leoni di Motta passano 2-1, proprio come il Lumezzane...

Union Calcio Basso Pavese Under 19, il tecnico Pelagalli si ispira ai sacri valori: rispetto e impegno massimo

Giuseppe Pelagalli è l’attuale tecnico dell’Union Calcio Basso Pavese, che dopo una lunga carriera da calciatore, ha deciso di...

Universal, ecco un altro tassello nel puzzle del settore giovanile: Antonio Cimino guiderà l’Under 15

Antonio Cimino resta giallorosso e guiderà l'Under 15 dell'Universal nel prossimo campionato regionale. Arrivato a Solaro la scorsa estate...

Claudio Zagallo è il tecnico della Pro Lissone per la categoria  under 15. Negli anni ’70 l’allenatore inizia la sua carriera giovanissimo nell’Aurora Desio negli allievi. Tre anni intensi quelli all’interno della società, infatti non mancano le soddisfazioni e durante il secondo anno, l’Aurora Desio vince il campionato. A 17 anni Caudio Zagallo fa il suo esordio in serie D, sempre in casa Desio per poi scalare in C2 all’età di 18 anni, partecipando così a due tornei Berretti. Il tecnico mi racconta così di come inizia il suo percorso da allenatore dopo tante esperienze passate sul campo: «Ho iniziato a fare il tecnico grazie ad un mio amico che lavorava alla Desio negli allievi. Compresi immediatamente che mi piaceva molto lavorare con i giovani e così decisi di prendere il patentino da tecnico sportivo. Sette anni fa sono entrato a far parte del club calcistico Pro Lissone, dove ho incominciato ad allenare dai primi calci fino alla juniores. A me è sempre piaciuto molto guidare i bambini, è una fase molto particolare della loro crescita e aiutarli ad imprimere le proprie passioni mi ha sempre appagato. La Pro Lissone, per me rappresenta una seconda casa e i miei ragazzi sono come dei figli. La società è una di quelle vecchio stile che cerca di trasmettere valori importanti. Conosco tutto lo staff alla perfezione, siamo come una grande famiglia e c’è molta umanità; insieme insegniamo ai giovani a lavorare, ma anche a divertirsi, poiché alla loro età è fondamentale che seguano una direzione, e che il proprio tempo lo investano in modo positivo e sano. Una settimana fa abbiamo ripreso con gioia gli allenamenti, è stato un momento davvero intenso e significativo dopo questo lungo periodo di stop. Abbiamo riso e scherzato e trascorso la giornata in maniera grintosa». Claudio Zagallo è un tecnico davvero solido e dotato di grande empatia infatti come lui stesso racconta: «Abbiamo 15 ragazzi nuovi e li abbiamo aggregati a quelli già presenti. Non ho fatto nessuna fatica a fare  il gruppo, sono tutti amici e di conseguenza si è creta una bella atmosfera. C’è stata da parte di tutti una buona risposta, le potenzialità non mancano e nemmeno la voglia di giocare. Quest’anno avremmo voluto posizionarci a metà classifica, poiché ritengo che ci sia ancora del lavoro da fare. Con me giocano tutti, nessuno escluso, non mi piace fare differenze, indubbiamente ci sono dei ragazzi particolarmente promettenti, ma per me è fondamentale tenere i ragazzi e seguirli in un percorso e fino al momento in cui questo sarà l’intento della società io farò di tutto affinché questo accada». Il tecnico è davvero innamorato della sua passione e attraverso le sue parole ha dimostrato di aver molto a cuore i propri ragazzi. Claudio Zagallo e il suo immenso amore per il calcio è iniziato più di venti anni fa e il cuore batte ancora forte per il pallone, ma soprattutto quel cuore batte fortissimo per i giovani talenti della Pro Lissone. «Il calcio mi ha salvato la vita, ed io vorrei che i ragazzi non sprechino troppo tempo sui social e sui telefonini, ma su un prato, a rincorrere palloni e sogni».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli