Games of Monza, ultimo atto per Under 15 e 14

Le più lette

Torino-Juventus Under 13: Merola da urlo, il derby è bianconero

Il derby della Mole dell'Under 13 viene conquistato dalla Juventus ai danni del Torino in un emozionante 5-2. Dopo...

Colpaccio La Biellese, arriva Mancuso dal Borgosesia

Con un comunicato di poche righe, il Borgosesia annuncia l'addio di Stefano Mancuso, che saluta la Valsesia e approda...

Casale – Arconatese Under 19, Petrillo e Provera trovano le chiavi di casa

Alla fine è arrivata. Il Casale ottiene la prima vittoria casalinga al Bianchi grazie ad una prestazione solida e...

Domenica sarà tempo di finali per la Delegazione di Monza. In campo, per l’ultimo atto della stagione, le categorie Under 15 e Under 14, per le altre (Under 19, 17 e 16) invece continuano i triangolari con sfide decisamente interessanti.

Partendo però dalle finali secche, interessante è la formula adottata dalla delegazione briazola: non più unico campo per tutte le finali di giornata, ma tre campi diversi per tre finali diverse. Infatti la finalissima per il 1° e 2° posto della categoria Under 15 vedrà di fronte la temibilissima Vimercatese Oreno di Bruno Mauri e il solido Varedo di Cesare Folcio. L’ultimo atto per loro si disputerà al suggestivo “Sada” di Monza: oggi casa della Juvenilia e del Fiammamonza, un tempo però stadio della prima squadra del capoluogo brianzolo, ovvero il Monza. La partita in sé pare, sulla carta, molto equilibrata visto che ad affrontarsi saranno due squadre sicuramente molto forti, ma che interpretano tendenzialmente il match con due filosofie di gioco differente. La Vimercatese è una squadra funambolica, molto tecnica che fa della classe e della velocità – specialmente in avanti – la sua arma migliore, ed il terzetto d’attaccanti CiminelloRonchiMuscarà lo conferma a pieno. Se però si analizza a fondo la squadra, si nota che, forse, ha qualcosa che manca in mezzo al campo dove non sempre qualità e quantità sono riuscite ad essere costanti del gioco degli Orange. Sul versante opposto c’è il Varedo, una squadra che – attenzione – non va considerata un outsider per sostanzialmente due motivi: il primo è che già la passata stagione era arrivata a giocarsi la finalissima, poi persa con il Biassono, il che testimonia il valore della squadra; in secondo luogo il fatto che una società che porta tutte le sue squadre, ad eccezione degli Under 17, alle fasi finali ha indubbiamente lavorato bene allestendo di conseguenza rose di alto livello. Venendo alle caratteristiche dei gialloblù loro fanno dell’equilibrio la loro arma migliore, unita ad una fisicità invidiabile che, tra andata e ritorno nella semifinale con la Speranza Agrate, ha fatto la differenza. Come gli Orange, anche loro hanno, forse, hanno un punto debole e risiede in una linea difensiva non sempre sul pezzo e concentrata (va ricordato che 2 dei tre gol segnati dagli agratesi nelle semifinali sono arrivati in avvio di frazione di gioco). L’unica cosa certa è che le due squadre daranno sicuramente spettacolo in una finalissima che mette di fronte le due squadre più forti che il panorama provinciale offre per la categoria.

Di vitale importanza è anche la finalina valida per il 3° e 4° posto, che si giocherà tra il Vignareal di Semeraro e la Speranza Agrate di Vito Loglisci (indisponibile in panchina e sostituito da Danilo Brambilla). In questo match, più che il terzo posto, importante è la posta in palio: l’ultimo posto valido per l’accesso della categoria ai regionali la prossima stagione. Sicuramente il pronostico vede gli agratesi favoriti, visto il loro tasso tecnico e la loro ampia scelta. Occhio, però, perché il Vignareal ha già dimostrato di non dover essere sottovalutato, e la Vimercatese ne sa qualcosa. I ragazzi di Semeraro sicuramente affronteranno il match liberi da pressioni, visto che sembrano essere la vera cenerentola di queste fasi finali, è questo può essere la loro arma in più. Il teatro scelto per questo match è la casa de La Dominante, sempre a Monza in via Ramazzotti.

Cambiamo città e spostiamoci a Vimercate, dove nel nuovissimo centro delle “Piscine” si disputerà l’ultimo atto per la categoria Under 14. Ad affrontarsi saranno i blackbucks di Sottocorno, bravi e fortunati nella sfida con il Varedo (vinta ai calci di rigori dopo il doppio 1-1 maturato in semifinale), ed il Lesmo di Biffi, che ha facilmente archiviato la pratica Don Bosco già all’andata grazie al 7-0 ottenuto in casa. La sfida mette di fronte due squadre di assoluto livello, che hanno vinto senza mostrare segni di cedimento il loro girone. La partita sulla carta sembra molto incerta, visto che le due squadre hanno dimostrato di avere individualità notevoli. Sicuramente molto si giocherà nella sfida tra i due bomber: Alessandro Sala del Lesmo e Lorenzo Di Cianno del Pozzuolo.

Infine nel secondo turno di triangolari, è già giunto il momento dell’ultima chiamata per la Nuova Usmate (nell’Under 19), e per entrambe le categorie del Carugate. Partendo dai ragazzi di Beretta, dopo la sconfitta di venerdì scorso a Brembate contro la Tritium, oggi in casa dovranno affrontare la sorpresa Varedo, vincente del girone A. Partita decisamente interessante, che rappresenta un vero dentro o fuori per i viola, visto che in casa di sconfitta, sarebbe la seconda, rimarrebbero di fatti esclusi dalla corsa al titolo, rendendo così la partita di sabato 25 maggio a Varedo, tra i gialloblù e la Tritium, una vera e propria finalissima. Stesso discorso anche per le due squadre del Carugate. Gli Under 17 di Pugliese, dopo la bella prova fatta a Seveso, ospiteranno in casa i favoritissimi per la vittoria finale: il Seregno di Balestri campione del tostissimo girone A. Sulla carta il match non dovrebbe avere storia, ma se una cosa ha insegnato il match di settimana scorsa è mai sottovalutare i rossoverdi. Sarà dunque una sfida che il Seregno dovrà affrontare con la giusta attenzione, se non vorrà incombere in qualche brutta sorpresa. Sempre il Ginestrino sarà teatro della sfida degli Under 16 di Sangaletti, usciti sconfitti a testa altissima settimana scorsa dal campo della favoritissima Dominante. Come quasi un leti motiv di queste fase finali, l’avversario sarà sempre il Varedo. Importante non perdere per i rossoverdi: i posti regionali per questa categoria sono 2, e una sconfitta quasi sicuramente non gli permetterà di strappare quel pass.

Ora, però, il tempo delle chiacchiere è finito. Per scoprire chi riuscirà ad sedere sul trono monzese bisognerà attendere ancora un pochino. La cosa certa è che domenica in Brianza non mancherà lo spettacolo.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Indietro
Privacy Policy Cookie Policy