acos meda under 16
La formazione della Cosov scesa in campo con il Meda

Tanto spettacolo e grande agonismo al centro sportivo di Villasanta dove, a pochi minuti dallo scadere, i ragazzi di Marchesi agguantano in rimonta la seconda vittoria consecutiva beffando gli ospiti del Meda, costretti ad arrendersi dopo essere riusciti per ben due volte ad andare in vantaggio. Con un inizio di gara arrembante sono proprio i bianconeri a trovare subito la rete del vantaggio al 5’ grazie ad una velenosa conclusione di Sala che beffa il portiere Marchio. Frastornati dall’inaspettata falsa partenza i padroni di casa faticano a riordinare le idee ma, al 24’ Oggioni, serve in area un assist con i fiocchi per Barzaghi che, senza indugi, dal limite prova una conclusione deviata in modo rocambolesco dai guantoni di Bevilacqua per il compagno Lancellotti al quale non resta che estrarre dal repertorio un tiro magistrale che si incunea poco sotto la traversa. Galvanizzati dalla rete i padroni di casa provano a mettere alle corde gli avversari con un forcing serrato ma ci pensa il capitano Guidi, al 29’ dalla ripresa, a riportare la sua squadra sulla giusta rotta battendo dalla trequarti una punizione chirurgica che, dopo aver sorvolato tutta l’area, si infila nello specchio della porta a fil di palo. I festeggiamenti però durano poco, infatti al 34’ il direttore di gara spariglia nuovamente le carte con la decisione di concedere ai padroni di casa un calcio di rigore battuto da Galimberti il quale, con freddezza glaciale, spiazza dal dischetto il portiere Bevilacqua con una sassata imprendibile. Il finale è incandescente, entrambe le squadre provano a ribaltare un pareggio che calza troppo stretto con feroci contropiedi ma, allo scadere del tempo regolamentare, la perseveranza premia gli aquilotti con una strepitosa conclusione del subentrato Menichelli che, dal limite, mette la firma ad una clamorosa rimonta. «Oggi i ragazzi hanno giocato con grinta, dimostrando di poter disputare un campionato da protagonisti» afferma soddisfatto l’allenatore Marchesi nel dopo partita elogiando la prestazione dei suoi calciatori. Un pizzico di rammarico nelle parole del tecnico Marceca che, nonostante il risultato, ci tiene comunque a sottolineare gli ampi margini di miglioramento di un gruppo nuovo destinato a crescere e a togliersi importanti soddisfazioni.

TABELLINO DI COSOV MEDA UNDER 16

COSOV VILLASANTA-MEDA 1913  3-2
RETI (0-1;1-1;1-2;3-2): 5’ Sala (M), 24’ Lancellotti (C), 29’st Guidi (M), 34’st Galimberti (C), 41’st Menichelli (C).
S.S.D. Cosov (4-3-3): Marchio, Cesaro (30’st Cazzaniga), Casati (27’st Menichelli), Locati, Guerri, Ferrari (10’st Citarella D.), Barzaghi (14’st Citarella L.), Galimberti, Luzzi, Lancellotti (21’st Teruzzi), Oggioni (5’st Cunegati). A disp. Corti. All. Marchesi Gianluca. Dirigente Alberto Guerri.
A.C. Meda (4-2-3-1): Bevilacqua, Bancolini, Zazzarini, Crudo (27’st Moscardo), Scorpiniti (39’st Asega), Carriero, Sala, Ferrario, Guidi, Valensise (6’st Fatiga), Pavan (1’st Ponisio). All. Marceca Salvatore. Dirigente Fratter Dario.
ARBITRO: Gabriele D’Antona della sezione di Seregno.
AMMONITI: Galimberti (C), Cazzaniga (C), Zazzarini (M), Ferrario (M), Guidi (M).
ESPULSI: Nessuno.
D’Antona di Seregno 6 Direzione arbitrale nel complesso non eccellente, con diverse sviste.

PAGELLE DI COSOV MEDA UNDER 16

S.S.D. Cosov (4-3-3):
Marchio 7 Incolpevole per i gol subiti, attento custode dei pali.
Cesaro 7.5 Bravo a districarsi negli spazi stretti. (30’st Cazzaniga sv)
Casati 7 Bravo negli anticipi difensivi, non sempre impeccabile nei passaggi. (27’st Menichelli 8 Mette la ciliegina finale.)
Locati 7.5 Bravo nel recuperare importanti palloni e nel far salire la squadra.
Guerri 7 Muro difensivo, sfortunato nelle conclusioni.
Ferrari 7 Buona visione di gioco, bravo nell’impostare la manovra. (10’st Citarella D. 6.5)
Barzaghi 7 Dotato di un’ottima progressione ma poco cinico sottorete. (14’st Citarella L. 7)
Galimberti 8 Istinto killer, dal dischetto non perdona.
Luzzi 7.5 Prestazione di sacrificio, lotta su tutti i palloni.
Lancellotti 7.5 Un segugio, fiuta sempre l’odore del gol.  (21’st Teruzzi sv)
Oggioni 7 Non sempre nel vivo dell’azione. (5’st Cunegati 6.5)
All. Marchesi 7.5 Seconda vittoria consecutiva con una fantastica rimonta dispendiosa sia sul piano fisico che psicologico, la sua squadra ha dimostrato di essere un avversario temibile.

Galimberti, migliore in campo per la Cosov

A.C. Meda (4-2-3-1):
Bevilacqua 6.5 Non si è ancora attrezzato per i miracoli.
Bancolini 6.5 Abile nel far valere la sua fisicità nei contrasti.
Zazzarini 7 Una diga con marcature a tenuta stagna.
Crudo 7.5 Spina nel fianco, pressing alto con progressioni fulminanti. (27’st Moscardo sv)
Scorpiniti 6.5 Si limita al compitino. (39’st Asega sv)
Carriero 7 Sempre vigile in fase difensiva.
Sala 8 Giustiziere, ogni suo tiro una sentenza.
Ferrario 6.5 Poche idee, alle volte un po’ prevedibile nelle giocate.
Guidi 8 Il mago delle punizioni, un cecchino.
Valensise 6.5 Prestazione con alti e bassi, non brillante. (6’st Fatiga 6.5)
Pavan 6.5 Alle volte un po’troppo precipitoso, manca della giusta lucidità in area. (1’st Ponisio 6.5)
All. Marceca 6.5 Convincente la prestazione e la determinazione della sua squadra ma occorre ancora molto lavoro per trovare i giusti meccanismi all’interno del gruppo e per avere la personalità di chiudere subito le partite.

Sala del Meda, migliore in campo per la sua squadra

Intervista al tecnico Marceca del Meda

Intervista al tecnico Marchesi della COSOV