14 Aprile 2021

Concorezzese Under 17, parla il tecnico Matteo Rivolta: «Sono ambizioso, puntiamo a ripetere l’impresa della scorsa stagione»

Le più lette

Monza-Hellas Verona Primavera 2: biancorossi superbi per 45′ minuti, poi sale in cattedra Jocic e il Verona trova i tre punti

Il Monza sfiora l'impresa, ma alla fine deve arrendersi al poker del Verona. I ragazzi di Allegretti regalano un...

Renate-Monza Under 17: Comi a tutto campo, Baioni all’incrocio e doppietta di Adamo, Panterine da urlo

Con quattro gol, il Renate batte il Monza e continua a mietere vittime importanti in questo percorso di test-match....

Torino-Monza Under 16: i Granata dilagano con la perla su punizione di Jarre e le scorribande di Broccanello

Al campo sportivo Cit Turin va in scena un test match pressoché a senso unico: un super Torino liquida...

Matteo Rivolta ha solo 22 anni, ma un sogno da giornalista sportivo e una carriera come allenatore di tutto rispetto alle spalle. «Prima ho allenato due anni i piccoli alla Fonas Caponago; poi, nel 2017, sono approdato alla Concorezzese e ormai sono qui da quasi cinque anni: posso definirmi di casa. Inizialmente ho seguito per un anno gli Esordienti, negli anni successivi ho allenato sempre gli Allievi». E se nella stagione 2019/2020 Rivolta ha fatto centro, portando la categoria Under 16 alla vittoria del campionato e all’accesso dei regionali, nella stagione 2020/2021 punta a fare meglio: «La primavera scorsa eravamo primi in classifica, e a sei partite dalla fine i giochi erano stati sospesi, con la vittoria a noi assegnata. Ad agosto ho ritrovato lo stesso gruppo dell’anno scorso, poiché con la società abbiamo concordato che io seguissi l’annata nell’avanzamento della categoria; naturalmente un po’ mi è dispiaciuto che i ragazzi non abbiano potuto raccogliere i frutti del loro lavoro, e affrontare il terreno regionale, ma sappiamo e siamo felici che ne giovi comunque la società». La dedizione e l’ambizione sono palpabili tra le parole del tecnico, che si dice soddisfatto dei suoi ragazzi, giunti a un passo dal salto di qualità: «Il gruppo è ormai consolidato, e costituisce senza dubbio una base solida per la Juniores dell’anno prossimo. Sono tutti giocatori che ascoltano, lavorano e hanno molta voglia di fare e imparare. Inoltre sono molto determinati e concentrati sull’obiettivo e i risultati richiesti da me e dalla società». Andava tutto bene, insomma, prima della pandemia. Che tuttavia non sembra aver scoraggiato negli intenti il tecnico della Concorezzese, sempre proiettato a migliorare: «L’obiettivo di questo anno è sicuramente quello di ripetere l’impresa della scorsa stagione, inutile nascondersi. Quello che dico sempre è: arrivare al risultato può essere semplice; molto più difficile è mantenere quel risultato. Qualora ci fosse la possibilità di riprendere e terminare il campionato, infatti, il mio personale traguardo come allenatore è vincere, per dare sempre più stimoli e obiettivi ai ragazzi». E se una ripartenza degli incontri sul campo sembra alquanto lontana, per quanto riguarda gli allenamenti qualcosa sembra già essersi mosso, almeno grazie a Rivolta: «Tranne i periodi in zona rossa, personalmente non ci siamo mai fermati, nella speranza di una ripresa in cui abbiamo sempre creduto. Qualora arrivassero i vaccini velocemente, secondo me si potrebbe proseguire sulla scia di settembre, quindi ripartire nel rispetto dei protocolli. In caso contrario, purtroppo, credo occorrerà aspettare il momento opportuno. Per quanto mi riguarda non c’è fretta, perché sarebbe avvilente ripartire per poi fermarsi dopo poco per una nuova emergenza. Attualmente ci stiamo allenando, sempre in forma individuale e sempre rispettando le distanze, ma già solo la presenza costante dei ragazzi è indice di determinazione».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

nativery.com, 601bdb002ee3c4075ca20115, DIRECT appnexus.com, 11707, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 google.com, pub-4529259506427490, DIRECT, f08c47fec0942fa0