24 Novembre 2020 - 13:28:52

Leo Team – Muggiò Under 17: Tolotta bum bum! Un buon Muggiò si arrende alla capolista

Le più lette

Como-Pro Patria Serie C: il lampo di Solini riporta il buonumore a Banchini fra le mura amiche del Sinigaglia

Turno di recupero al Sinigaglia fra Como e Pro Patria, chi per fare di casa propria un fortino, chi...

Il Trofarello di Giovanni Amato e la nuova avventura dell’Under 15

Il Trofarello, guidato dall’allenatore Giovanni Amato, da quest'anno disputa due campionati regionali: Under 15 ed Under 17. Una carriera...

La San Remigio vuole emergere in Terza Categoria

La verità è che si sentiva la sua mancanza. Dopo tanti anni di Csi, la San Remigio è tornata...

Il Muggiò resiste al Leo Team per tre quarti di gara prima di essere steso da un mortifero uno-due di Tolotta che, nel giro di quattro minuti, permette alla capolista di vincere un match che si stava facendo molto più complicato di quanto ci si potesse immaginare. Gli ospiti arrivano infatti sul campo del Leo Team con 31 punti in meno in classifica, privi di un paio di titolari e con una panchina cortissima. Eppure i ragazzi di Maconi partono compatti e decisi, mostrando da subito grinta e applicazione. «Faccio grandi complimenti agli avversari per come ci hanno messo in difficoltà, noi eravamo un po’ contratti all’inizio e forse anche la tensione di questo momento decisivo della stagione non ci ha fatto approcciare bene», così il coach del Leo Team Galimberti analizza le difficoltà iniziali dei suoi. In realtà a opporsi ai padroni di casa c’è anche un attento e vigile Della Marca che fa due ottimi interventi sul tiro potente di Giglioni prima e sul tentativo ravvicinato di Carinci poi. Queste due opportunità sono le uniche di un primo tempo dove il Muggiò, a parte un colpo di testa pericoloso di Fanaru, non conclude, ma appunto chiude bene tutti gli spazi. La ripresa ricalca i primi quaranta minuti: Leo Team che prova a giocare, ma che manca spesso l’ultimo passaggio e la precisione nell’assist finale. A cambiare prepotentemente inerzia al match ci pensa il subentrato Tolotta che al 20’ è lesto nel girare in gol la palla che Giglioni aveva spedito sulla traversa. Una manciata di minuti dopo, lo stesso Tolotta, scatenato, con un preciso diagonale sinistro batte nuovamente Della Marca e di fatto chiude la partita nonostante la reazione del Muggiò non si faccia attendere, con un tiro a lato di Cirillo e uno alto di Cappello che però non bastano per ridare speranze ai gialloblu. I cambi di mister Galimberti anzi continuano a funzionare, la squadra è più pimpante e copre bene tutte le zone del campo. Al 38’ poi arriva anche il terzo gol per il Leo, grazie a Carinci che approfitta di una leggerezza di Aveni il quale non si avvede dell’arrivo dell’avversario alle sue spalle e lascia scorrere una palla che viene così recuperata dal numero 7 che davanti al portiere controlla e comodamente fa tris. «Il 3-0 è un po’ bugiardo; contro le squadre forti facciamo spesso ottime partite ma poi portiamo a casa pochi punti. Peccato perché la punizione accordata dall’arbitro, dalla quale è nato il primo gol, a mio giudizio non c’era.» Queste le frasi nel post gara del mister ospite Maconi, un po’ rammaricato per come si è consumata la sconfitta, ma consapevole di avere un gruppo che vale di più di quanto dica la classifica. Per il Leo Team invece, altro 3-0, dopo quello di settimana scorsa a Desio, che consente di mantenere la leadership del campionato. La lotta punto a punto col Biassono (vincitore a Concorezzo) è sempre più avvincente e si preannuncia duratura per tutto il resto della stagione.

LEO TEAM MUGGIO' UNDER 17

IL TABELLINO DI LEO TEAM – MUGGIO’ UNDER 17:

LEO TEAM   3
MUGGIO’    0

RETI: 20’ st Tolotta (L), 23’ st Tolotta (L), 38’ st Carinci (L)
LEO TEAM (4-3-3): Grena 6.5, Maisano 7 (25’ st Fumagalli 7), Esposito 6.5 (30’ st De Lucia 6.5), Bassi 6.5, Gatti 6.5, Cavenaghi 7.5 (35’ st Monti s.v.), Carinci 7.5, Marchetti 7, Malfer 6.5 (34’ st Galetti s.v.), Giglioni 7.5, Gagliardi 6.5 (5’ st Tolotta 8.5). A disposizione: Grimaldi. All. Galimberti 7
MUGGIO’ (4-3-3): Della Marca 7.5, Aveni 6.5, Marini 7, Mariani 7, Delle Noci 7, Palma 7, Diop 6.5 (32’ st Pitti 7), Taglialegami 6.5, Fanaru 6.5, Cirillo 7, Cappello 6.5. A disposizione: Renzulli. All. Maconi 6.5

ARBITRO:
Fusillo di Seregno 6: puntualissimo nel primo tempo, nel secondo non convince nell’uso eccessivo delle ammonizioni.
AMMONITI: 20’ st Malfer (L), 21’ st Giglioni (L), 24’ st Palma (M), 30’ st Marini (M)
SPETTATORI: 50 circa

LE PAGELLE DI LEO TEAM-MUGGIO’

Gli ospiti del Muggiò

LEO TEAM

All. Galimberti 7 I suoi non perdono mai fiducia e convinzione, rischiando pochissimo.
Grena 6.5 Non ha molto da fare ma è sempre sul pezzo, anche coi piedi: attento.
Maisano 7 Bene nella copertura degli spazi e anche palla al piede. (25’ st Fumagalli s.v.).
Esposito 6.5 Non va mai in confusione; gara ordinata. (30’ st De Lucia 6.5).
Bassi 6.5 Sempre posizionato bene, non permette imbucate e penetrazioni centrali agli ospiti.
Gatti 6.5 A volte non è stilisticamente perfetto ma senza rischiare sbroglia quel paio di situazioni potenzialmente pericolose.
Cavenaghi 7.5 Nel primo tempo è il giocatore che ci prova di più: assist, tiri, recuperi e aperture. (35’ st Monti s.v.).
Carinci 7.5 Ala destra sulla carta, ma di fatto molte volte si accentra e spesso torna indietro, risultando mobile ed efficace.
Marchetti 7 A centrocampo le chiusure principali sono le sue; diligente e sul pezzo.
Malfer 6.5 Lavora per la squadra, provando a smarcarsi ma nel primo tempo non riceve molti palloni. Comunque combattivo, la prova è più che sufficiente (34’ st Galletti s.v.).
Giglioni 7.5 Bravo pure nel gioco aereo, palla a terra imposta spesso buone trame e non disdegna anche qualche conclusione a rete.
Gagliardi 6.5 Un po’ isolato a sinistra, partecipa comunque al gioco con qualche giocata sul breve e con buoni fraseggi.(5’ st Tolotta 8.5 “Spacca” la partita perché non solo fa doppietta ma risulta anche imprendibile sulla fascia dove mette in crisi la (fino a prima del suo ingresso vigile) retroguardia del Muggiò.)

 

MUGGIO’

All. Maconi 6.5 Sicuramente i suoi sanno difendersi bene e giocare di squadra; quello che manca è un po’ di “garra” là davanti.
Della Marca 7.5 Con una gran parata e una uscita coraggiosa tiene in partita i suoi nel primo tempo. Non può molto sui gol ma continua comunque a comportarsi bene tra i pali anche nella ripresa.
Aveni 6.5 Molto reattivo nelle chiusure ma ha una leggerezza grave sull’occasione del 3-0. Episodio a parte, gioca bene.
Marini 7 Deciso e sicuro, non permette mai facili e ravvicinate conclusioni agli attaccanti del Leo.
Mariani 7 Buon tempismo negli interventi; difende bene la sua zona di campo senza mai andare in difficoltà.
Delle Noci 7 Controlla con efficacia le scorribande dei centrocampisti avversari, giocando bene una partita più difensiva che offensiva.
Palma 7 Veloce e bravo nell’anticipo, raramente si fa cogliere impreparato.
Diop 6.5 Anche se a volte rallenta il gioco, conquista molti palloni, non ha paura di giocarli e corre con buona intensità. (32’ st Pitti 7).
Taglialegami 6.5 Buona tecnica esibita a supporto delle punte. Non è il tipo di partita che più gli si addice però si dà da fare.
Fanaru 6.5 Anche se a volte non è preciso, comunque è presente e caparbio nel provare a concludere e a portare su la squadra.
Cirillo 7 Fa un ottimo pressing col quale a volte mette in difficoltà la difesa di casa; è uno dei pochi a provare la conclusione a rete.
Cappello 6.5 Si fa notare più nel secondo tempo, quando la squadra deve recuperare lo svantaggio. Fiato e grinta non mancano.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli