Bosto fuori dai Regionali per il ritiro della Casport?

233
I Giovanissimi 2003 del Bosto

Settanta minuti per decidere gli ultimi verdetti dei Giovanissimi 2003, ma come ogni stagione, anche quest’anno, rischia di presentarsi il solito “caso”. Punti conquistati con le squadre fuoriclassifica? No. Ormai da parte di tutti c’è conoscenza che i risultati con le cosiddette “squadre B” non hanno valore per la classifica.
Il “caso” che, con molta probabilità, costerà i Regionali primaverili al Bosto è riferito al ritiro della Casport dal campionato dopo tre giornate. Il Bosto quella partita l’ha giocata, e vinta, ma come da regolamento all’atto del ritiro della Casport i risultati sono stati annullati e, di conseguenza, riscritta la classifica. “Ci atterremo alle normative federali, ma noi abbiamo giocato dieci partite e non nove”, il messaggio che arriva dalla dirigenza gialloblù che, con i quei tre punti, sarebbe rimasta sì al terzo posto dietro Varese e Morazzone, ma con un coefficiente di 2.40 punti che sarebbe stato sufficiente per staccare il biglietto Regionale come miglior terza.

Come finirà? La normativa a riguardo è chiara e non dà speranza al Bosto, ma certamente il “caso” potrebbe fare scuola per il futuro, magari introducendo lo 0-3 a tavolino in caso di ritiri e non la cancellazione dei risultati acquisiti, come avviene per le squadre che rinunciano al campionato nel girone di ritorno.

L’unica reale possibilità che il Bosto (domenica sarà impegnato con la fuoriclassifica Ispra) possa accedere al Regionale B passa da un solo risultato: la mancata vittoria del Villa Cassano contro il Laveno nel Girone B.