12 Agosto 2020 - 01:30:27

Come diceva Victor Hugo: “Un leone che copia un leone diventa una scimmia”

Non pensiamo di essere i più bravi, ma per gli altri evidentemente lo siamo. Vedersi "copiato" il proprio lavoro, però, non è affatto piacevole

Le più lette

Federico Albisetti, dalla cantera dell’Alpignano all’Under 18 del Torino

Non c'è ancora la firma, ma è solo una questione di giorni, a settembre Federico Albisetti sarà un giocatore...

Rivoli: Granieri vince il ricorso e torna presidente, Scozzaro out

Se non vi siete portati il romanzo da ombrellone in spiaggia, potete facilmente rileggere l’anno tormentato del Rivoli del...

Riunione Consiglio CRL: quattro ripescaggi in Eccellenza e Promozione a 96 squadre

Finalmente è arrivato il giorno in cui le società lombarde hanno conosciuto i format dei campionati. Come era ampiamente...

Non abbiamo mai pensato di essere i migliori in quello che facciamo ma, evidentemente, lo siamo. E a riconoscerlo sono gli altri, quelli che – dopo che il giornale va in edicola oppure sullo store digitale – attingono dalle nostre pagine di calcio giovanile per le rubriche sui siti internet. Certo, essere riconosciuti come bravi e affidabili fa piacere, ma in questo caso preferiremmo farne a meno. La nostra virtù, fino ad ora, è stata quella di credere alle coincidenze e alle risposte che ci venivano fornite. E forse abbiamo peccato di ingenuità. Nei mesi scorsi, notando troppe coincidenze con il nostro lavoro, abbiamo chiesto ai colleghi di VareseSport di “calmarsi”, ma a quanto pare il messaggio non è stato compreso come auspicavamo. A cosa ci riferiamo? Alle troppe coincidenze riscontrabili nelle pagine online degli Allievi e Giovanissimi varesini (sia Regionali che Provinciali) dove, purtroppo, vengono ripresi anche i nostri errori: e non basta anticipare, o posticipare, tutte le reti di uno-due minuti per sperare che nessuno si accorga. Settimana scorsa – erroneamente – avevamo attribuito una rete a un calciatore con un cognome simile ad un altro: la società ce l’aveva comunicato nel modo corretto ma, nel digitare il nome nel database, l’abbiamo assegnato al compagno; questa settimana, purtroppo, la coincidenza si è ripetuta ancora, anche se in altri termini: in tutte le pagine di Varese manca un marcatore e casualmente manca anche a VareseSport nel riepilogo del martedì mattina. Vorremmo tanto credere alle coincidenze ma, francamente, ci viene impossibile.

Bisogna ricordarsi che dietro la realizzazione di un giornale c’è un impegno non indifferente nel fine settimana che inizia con il reperimento dati (possibile grazie alla straordinaria collaborazione delle società e dei loro dirigenti) e termina con la stampa della domenica notte. Un impegno che richiede rispetto da parte di tutti, soprattutto di chi è dello stesso ambito e conosce le dinamiche che portano alla realizzazione di un prodotto.
Poi, come diceva Victor Hugo, “Un leone che copia un leone diventa una scimmia”. Lo si tenga bene in mente.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli