12 Agosto 2020 - 01:38:11

Marco Franceschetti svela il futuro della France Sport: campo sintetico, allenatori confermati e tre allenamenti

Marco Franceschetti svela i piani della France Sport per il futuro. Finalmente arriverà il campo sintetico e ci sarà tutta la filiera

Le più lette

Sui format il Comitato Regionale Lombardia ha preso la strada giusta. Anche se in ritardo

È servito tempo, tanto tempo, ma alla fine il Comitato Regionale Lombardia ha preso la decisione giusta riguardo i...

Denuncia una società: «I dati dei giocatori potrebbero finire anche in Qatar, Mossino questo lo sa?». Intanto in Lombardia spunta tra i soci un...

Continua ad agitare le acque la decisione dei comitati regionali, Piemonte e Lombardia, di affidarsi ad una società esterna,...

Villa Valle, aspettative alte e la giusta esperienza: con Bolis idee chiare e squadra tecnica

È nella splendida cornice dell’hotel ristorante Settecento a Presezzo che nella serata di mercoledì 5 agosto si è tenuta...

Campo sintetico e un allenamento in più settimanale: in casa France Sport si pongono le basi per la prossima stagione e le novità annunciate da Marco Franceschetti sono importanti. Il 2020/21 sarà, finalmente, la stagione dell’inaugurazione del campo sintetico dopo il rinvio della scorsa estate. Lunedì 4 maggio sarà il giorno in cui l’amministrazione comunale darà il via ai lavori di ammodernamento della struttura che, dal 2005, è la casa della France Sport. «Finalmente avremo l’opportunità di giocare su un campo decente. I lavori dureranno nove settimane, quindi per fine luglio dovrebbe essere pronto», l’auspicio del presidente Marco Franceschetti che, dall’anno prossimo, introdurrà un terzo allenamento settimanale per le sue squadre. «Ho in progetto di introdurre un allenamento facoltativo sulla tecnica calcistica per tutti i ragazzi dagli Esordienti in giù. Vogliamo far recuperare ai ragazzi questi mesi in cui sono lontani dai campi. L’allenamento lo guiderò io con gli allenatori delle giovanili». Novità che certamente sarà accolta favorevolmente dalle famiglie dei tesserati, pensata da Franceschetti come una sorta di “risarcimento” per la parte delle rette non utilizzata quest’anno. «Non facciamo proclami sulle rette. Come dirigenza abbiamo già fatto quello che dovevamo e tutti gli allenatori non stanno percependo più i rimborsi. Dal 7 marzo stiamo facendo allenamenti virtuali con tutte le squadre, è il modo corretto per stare vicino ai gruppi». Marco Franceschetti, che nel 2005 fondò la France Sport, in questi quindici anni si è tolto molte soddisfazioni con le sue squadre: campionati provinciali sempre da protagonista, tanti giocatori svezzati e lanciati verso esperienze più importanti o che sono arrivati a costituire l’ossatura della prima squadra, ma soprattutto un ruolo indiscusso come riferimento per il settore giovanile dell’alto varesotto. «Sono soddisfatto di quello che ho creato in questi anni – dice Franceschetti – Per l’anno prossimo tutti gli allenatori sono confermati perché hanno svolto un ottimo lavoro e, poi, perché c’è da riprendere il lavoro interrotto in questa stagione. Avremo tutta la filiera e spero di buone notizie per la prima squadra». Sedici i tecnici della France Sport, guidati appunto da Marco Franceschetti, tecnico in possesso del patentino UEFA Pro.
E sul futuro del calcio dilettantistico l’ex bandiera di Sampdoria e Padova dice: «La LND dovrebbe dare degli aiuti concreti dal punto di vista finanziario alle società visto che siamo tutti volontari. Già la storia degli organici congelati per la prossima stagione farebbe rischiare di perdere molte società che hanno sempre investito. I professionisti dovrebbero aiutare il nostro movimento, magari tassandosi loro visto che i giocatori che arrivano da loro sono tutti partiti dai campi dei dilettanti».


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli