18 Giugno 2021

Rappresentativa Femminile Under 15: gli organizzatori regionali si “dimenticano” di avvertire i responsabili di Varese

Le più lette

Trofarello, primo innesto per la nuova stagione: preso il giovane Matteo Ricci

Primo mattoncino del Trofarello in vista della nuova stagione. Dopo aver dato nelle scorse settimane il benvenuto al nuovo...

Finisce il sogno della Speranza Agrate nel calcio femminile, messo in vendita il titolo di Serie C

La notizia è di quelle forti, che fanno sempre male, e che sono difficili da accettare e comprendere. Il...

Antoniana-Accademia BMV Pulcini: non bastano i fantastici gol di Rottini-Tripodi per i giallorossi, spettacolo di Tano, Belli e Tavarone

Dopo le scoppiettanti vittorie delle scorse settimane, Antoniana e Accademia BMV s'incontrano oggi in un match avvincente sin dal primo minuto,...

Ieri pomeriggio a Vedano Olona c’è stato il raduno della “zona 2” della Rappresentativa Regionale Femminile Under 15: venticinque le atlete classe 2006 convocate dalla responsabile Paola Florio e dai collaboratori Alessandro Carnaghi e Federico Fumagalli.
In campo tutto è andato per il verso giusto sia per la grande professionalità dei responsabili tecnici che per la collaborazione delle atlete convocate.
Un intoppo, però, c’è stato: non di natura tecnica ma “istituzionale” perché gli organizzatori del Settore Giovanile Scolastico si sono “dimenticati” di coinvolgere (e avvertire) i rappresentanti della Delegazione di Varese. E così sia il Delegato Provinciale Lorenzo Bianchi che il Delegato al calcio femminile Ettore Geprini (nella foto) sono venuti a conoscenza della selezione di Vedano Olona solo dal Comunicato. Bianchi e Geprini erano  sì presenti alla giornata ma non certo perché invitati dai rappresentanti federali, con Geprini che – dopo aver visto la situazione e detto la sua – ha salutato tutti per seguire un corso allenatori.
Non una telefonata da parte del Settore Giovanile che ha organizzato l’evento o dal referente regionale Luciano Gandini: dimenticanza totale, come se la Delegazione di Varese non esistesse. E dire che a gennaio, chi organizzava le call, auspicava che con il cambio di Delegato la Delegazione Varese sarebbe stata «centrale». Pronostico sbagliato evidentemente e, al primo appuntamento dalla ripresa dell’attività, c’è stata una dimostrazione. Se il buongiorno si vede dal mattino…


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli