22 Giugno 2021

Terremoto Biandronno, Cervasio al veleno contro la società: dimissioni dall’Under 16

Le più lette

Lecco-Alessandria Under 17: Ruggeri e Bossi offrono la “rivincita” a Tomanin, i grigi vengono fermati dai legni

Nel recupero della 4° giornata il Lecco si impone sull’Alessandria con il risultato di 2-0. I blucelesti ottengono la...

Folgore Caratese-Gozzano Serie D: i rossoblù vincono in rimonta e “rovinano” l’ultima di Longo

Il Gozzano conclude il proprio campionato nel migliore dei modi, vincendo 3-2 in trasferta con la Folgore Caratese. Se...

Città di Sangiuliano Eccellenza: esonerato Paolo Crucitti

Con una nota diffusa sulla propria pagina Facebook, a distanza di due giorni dal termine del campionato il Città...

Piove sul bagnato sul Biandronno, dopo la pesante sconfitta per 10-0 all’esordio in casa contro il Gorla Maggiore infatti, sono arrivate anche le dimissioni da parte dell’allenatore Maurizio Cervasio. È proprio l’ex allenatore gialloblù a raccontare quello che secondo lui sono state le cause del divorzio, scagliandosi, senza mezzi termini, sulla gestione societaria: «Le ragioni della mia scelta sono tutte da ricondurre alle diverse visioni che la società ed io abbiamo; purtroppo sono stati diversi gli episodi in cui da parte della dirigenza si è andati controcorrente rispetto a quelle che erano le mie idee, sia di calcio, ma soprattutto di comportamenti con i ragazzi: alla fine la separazione è stata inevitabile». Ma andando con ordine, è proprio al termine del match d’esordio contro il Gorla Maggiore che avviene l’episodio che fa traboccare il vaso: dopo la sostituzione di un giocatore infatti, c’erano stati dei disordini nello spogliatoio, nei quali il presidente Antonio Squizzato si è schierato da parte dei giocatori, rendendo la frattura tra Cervasio e la società insanabile.

Nel pomeriggio della stessa giornata è lo stesso Cervasio che chiede un confronto diretto con il presidente per avere chiarezza sulla situazione, come racconta lui stesso: «Nel pomeriggio, dopo l’episodio negli spogliatoi, ho voluto incontrare subito il presidente perché per me era inaccettabile una situazione del genere. Nel nostro confronto ho avvertito subito come in realtà si stesse girando molto attorno sul fatto che la mia figura come allenatore non era molto gradita, e così ho scelto di fare io il primo passo ed ho comunicato le mie dimissioni». Un abbandono dell’incarico che non ha assolutamente smosso la società, che dopo l’annuncio del suo allenatore, non ha compiuto nessun passo per risanare la frattura, ma ha subito accettato la decisione, segno probabilmente di come in realtà i dubbi di Cervasio sul poco feeling di questo matrimonio fossero fondati.

L’ex allenatore dell’Under 16 continua poi, illustrando come anche le scelte che la società Biandronno abbia fatto in questi anni siano state scelte discutibili: «Da due anni, il Biandronno iscrive gli Allievi al campionato senza poi riuscire effettivamente a costruire delle squadre almeno numericamente in grado di affrontare un campionato e quest’anno non è stato diverso: la mia under 16 era composta totalmente dai giocatori che l’anno scorso facevano parte dell’under 15, i pochi innesti che abbiamo avuti sono stati portati dal sottoscritto, mentre da parte della dirigenza non c’è stato nessun tentativo o movimento per cercare di migliorare una rosa che già l’anno scorso aveva incontrato moltissime difficoltà: questo dimostra il livello di serietà di una società che ha come unico interesse il ricevere le rette da parte dei giocatori». Parole al veleno dunque dell’ex allenatore, che dopo aver preso parte alla prima partita ufficiale si ritrova dunque senza squadra, nonostante in estate avesse ricevuto diverse proposte, tra cui quella del Brebbia, come svelato dallo stesso Cervasio. Una situazione dunque, che vede il Biandronno costretto a guardarsi intorno alla ricerca di un sostituto, in una situazione difficile e con una squadra che di certo, non ha cominciato la stagione nella maniera più serena possibile.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli