18 Giugno 2021

Aldini, Mariano Vaccaro resta in via Felice Orsini: ottimi i rapporti con la società biancorossoblù

Le più lette

L’ultimo saluto a Giuseppe Baretti domani alle 10:30 a Villa d’Almè

Si terranno domani mattina alle 10:30 le esequie di Giuseppe Baretti, ex presidente del Comitato Regionale Lombardia, mancato sabato...

Dove siamo stati Regionali: le partite che abbiamo seguito direttamente sul campo

Per la quinta settimana consecutiva abbiamo assistito a un weekend ricco di test match. Anche in questi due giorni...

Rhodense, il settore giovanile è proiettato alla prossima stagione: Bellandi ai saluti, upgrade per Digiglio

La Rhodense ha definito l’intero organigramma tecnico dell’agonistica per la prossima stagione e il responsabile del settore giovanile, Massimo...

Mariano Vaccaro resterà all’Aldini. Sul futuro del tecnico ex Varese, infatti, sembrano non esserci dubbi. Dopo due stagioni anomale tra i giovani falchi la società ha continuato a dimostrare fiducia e l’allenatore freme dalla voglia di ripartire. Il dialogo, tuttavia, è ancora in corso e non bisogna credere alle voci di corridoio. Non è deciso, tuttora, quale gruppo guiderà e, nonostante la grande sintonia con i classe 2005, si dovranno valutare le varie esigenze. L’importante, secondo Vaccaro, è rendersi funzionali al progetto della società anche se non nasconde che sarebbe orgogliosissimo di continuare ciò che era stato cominciato in questa stagione.

La ripartenza. Il gruppo degli Under 16 era nato per vincere. Fin dall’inizio del campionato, infatti, la mentalità della squadra si basava sul puntare sempre al risultato. Ripartire, dunque, per i ragazzi di Vaccaro, vuol dire ritrovare la concentrazione per ambire al massimo. L’allenatore spiega così la sua filosofia: «Al contrario di altri tecnici, disposti a sacrificare il risultato in favore del bel gioco, io insisto sull’agonismo. I ragazzi devono abituarsi a sentire la responsabilità della maglia che indossano. Lottare per vincere credo sia un importante stimolo per migliorare». Dopo lo stop forzato dalla zona rossa, allora, il programma è di ripartire con ordine, di allenarsi evitando gli infortuni. La priorità, tuttavia, rimane quella di provare a recuperare i ragazzi poco determinati e un po’ distratti da altri stimoli. Vaccaro è consapevole di quanto sia delicato il periodo dell’adolescenza e vuole fare di tutto affinché i ragazzi non risentano di un possibile salto di qualità.

Blocco delle annate. L’allenatore, in particolare, ritiene che un blocco delle annate sarebbe opportuno, per non dire necessario. Ripetere anche solo un periodo, come ad esempio sei o otto mesi, potrebbe essere importantissimo per la maturazione dei ragazzi. «I miei giocatori sono in un periodo di cambiamenti ma non hanno finito la loro crescita. Secondo me sarebbero perfettamente in grado di riadattarsi a nuove sfide. Bisogna tener conto, tuttavia, che si andrebbero a perdere due anni fondamentali delle loro carriere. Alcuni di loro, improvvisamente, potrebbero ritrovarsi catapultati in prima squadra e potrebbero soffrire di questo passaggio immediato». Sarebbe utile, per l’allenatore, avere, quindi, un periodo di tempo in cui riguardare le vecchie nozioni al fine di assorbirle meglio.

Gli obiettivi futuri. Qualsiasi siano le decisioni per la prossima stagione rimane una certezza: l’Aldini vuole stupire ancora. Il gruppo dei 2005, nel brevissimo inizio di campionato, aveva dimostrato di poter contare su individualità interessanti. C’erano tutti i presupposti per vincere. La linea comune, dunque, rimane quella di tutelare e di fortificare questa rosa. La società ha già rispolverato vecchi nomi e tiene gli occhi ben aperti su possibili innesti interessanti. Indipendentemente dal futuro di Vaccaro, dunque, il futuro di questa compagine sembra prendere una piega interessante.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli