25 Giugno 2021

Bresso, ufficiale: Sandro Bonanno allenerà i 2006 anche la prossima stagione, con uno sguardo sul mercato estivo

Le più lette

Tritium, inizia comporsi il quadro degli allenatori dell’agonistica: confermati Pala, Gregori, Tarabella e Schifano

Nicola Bassani, responsabile del settore giovanile della Tritium, scioglie i primi dubbi riguardo quello che sarà il prossimo organigramma...

Torneo Eusalp, la Lombardia chiude al terzo posto: battuto il Veneto dopo i calci di rigore

Si conclude con un ottimo terzo posto l'avventura al Torneo Eusalp della Lombardia. La squadra di Matteo Medici ha...

Sanmauro Promozione, arriva il 2002 titolare per Piazzoli: sarà Alessandro Pacelli

Un altro tassello per il nuovo Sanmauro di Vincenzo Piazzoli. Dopo la lunga lista di arrivi da Settimo e...

Il legame che unisce Sandro Bonanno e il Bresso è ormai ben consolidato da cinque stagioni, con il tecnico che ha annunciato con entusiasmo la sua permanenza con il club biancoblù. Più precisamente continuerà ad allenare il gruppo dei ragazzi del 2006, attualmente in Under 15, per continuare a perseguire il progetto tecnico iniziato due stagioni fa senza mai poterlo attuare in maniera concreta. Bonanno è consapevole che la squadra che ha tra le mani sia molto competitiva e, con la speranza di iniziare ad allenarsi a pieno regime il prima possibile, punta a disputare nella prossima stagione il campionato per raggiungere la promozione in Élite.

Continuità. Bonanno, dopo una carriera da calciatore tra il calcio a 11 e il calcio a 5, ha intrapreso il percorso da allenatore come istruttore nella Lombardina per quattro anni per poi accettare la chiamata del Bresso per allenare la squadra degli Esordienti. Nel 2019 ha ottenuto l’incarico di guidare i Giovanissimi, senza però mettere in pratica tutti i suoi principi, avendo giocato per un totale di cinque mesi in due anni. «All’inizio l’approccio con la squadra è stato fisiologicamente difficile – afferma il tecnico – in quanto essendo il loro primo anno ad undici ho dovuto lavorare sui principi difensivi, specialmente per quanto riguarda la linea del fuorigioco». Il suo metodo di allenamento include anche fondamenti di calcio a 5 che prevedono molte triangolazioni e stretta comunicazione tra i reparti. Il livello della rosa è alto e l’obiettivo fissato per la stagione attuale era lottare per la promozione in Élite, in linea con il progetto della società: «Qui al Bresso abbiamo molte squadre forti e molte di queste disputano il campionato regionale con ottimi risultati. Il nostro obiettivo è di essere competitivi e di far maturare i ragazzi sia dentro che fuori dal campo».

Possibilità di innesti. Bonanno ha accolto con grande calore la sua permanenza a Bresso, nonostante diverse chiamate da parte di altre società, rimaste intrigate dal metodo di allenamento del tecnico milanese, che adesso è speranzoso di poter portare a termine ciò che aveva iniziato ormai quasi due anni fa. Ad oggi l’allenatore spera di poter lavorare con la squadra con più frequenza e più spensieratezza nelle prossime settimane per mettere delle solide basi per l’inizio della prossima stagione. Bonanno è molto soddisfatto della sua rosa e tutti gli effettivi hanno mostrato molta dedizione al lavoro e ampi segnali di crescita. Nonostante ciò il tecnico non esclude qualche intervento sul mercato: «Dopo aver definito la mia situazione in panchina ho discusso con il presidente per eventuali interventi sul mercato. Siamo in ottimi rapporti con società importanti, anche professionistiche, e se si verificheranno le giuste occasioni saremo lieti di accogliere dei ragazzi».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli