13 Giugno 2021

Cedratese, Gabriele Bortolato lascia i biancocelesti? Il tecnico fa gola a diverse squadre

Le più lette

Lascaris-Chisola Under 15: De Robertis in extremis gela i bianconeri, è festa per i vinovesi

L'urlo di Alex De Robertis, la festa del Chisola che inizia quando ormai, in pieno recupero, il 2-2 sembrava...

50 anni fa, il doppio spareggio in Serie D Pro Vercelli-Biellese deciso alla monetina

4-4 all'Alcarotti di Novara, 2-2 al Comunale di Torino. Il 6 giugno 1971 il doppio spareggio-derby tra Pro Vercelli e Biellese per salire in Serie C si decise... alla monetina

Inter-Milan Under 18: lampo di Peschetola e capolavoro di Fabbian, il derby torna a tingersi di nerazzurro

La vendetta perfetta nel momento più giusto. L'Inter, dopo la sconfitta per 1-0 nella gara di andata, vince il...
Andrea Barilaro
Andrea Barilaro
Responsabile dei campionati giovanili regionali della Lombardia

Rimanere a Cedrate, proseguendo il percorso iniziato due estati fa, o dire addio per una nuova avventura? Se sia questo il dilemma che sta caratterizzando le ultime settimane di Gabriele Bortolato non possiamo saperlo, certo è che qualche pensiero riguardo il prossimo futuro il tecnico lo sta facendo.

Due le strade da intraprendere. Le opzioni sul tavolo sono infatti molteplici, tutte potenzialmente allettanti. La prima riguarda un’eventualità – da chiarire se e quanto remota – di rimanere a Cedrate. A Gabriele Bortolato sarebbe stata offerta la panchina più prestigiosa del settore giovanile: quella dell’Under 17 Élite. Se il tecnico dovesse decidere di rinnovare il proprio rapporto con i biancocelesti, si appresterebbe a iniziare il terzo campionato consecutivo alla guida degli Allievi A. Dopo aver guidato 2003 prima e 2004 poi – entrambe solamente per mezze stagioni -, la società varesina sarebbe pronta ad affidare a Bortolato i classe 2005. La seconda opzione racconta di un’eventualità che vede Gabriele Bortolato via da Cedrate, al fine di sposare un nuovo progetto tecnico. Le proposte giunte al tecnico sarebbero infatti molteplici, le quali non sono altro che la normale conseguenza di un percorso – soprattutto quello con i colori della Cedratese – importante e di assoluto livello, come d’altronde testimoniano i risultati ottenuti sul campo nel corso degli ultimi anni.

Un ritorno tra i “grandi”? Le incognite sul futuro di Gabriele Bortolato lasciano aperte diverse possibili strade. Una di queste è un approdo nel calcio dei “grandi”, il quale sarebbe più un ritorno che un esordio assoluto. La carriera da allenatore di Gabriele Bortolato è infatti iniziata dal calcio dei grandi, precisamente nel ruolo di vice tecnico di Gianluca Dall’Orso, con il quale ha condiviso diverse esperienze: dall’Atletico Legnano al Fagnano, passando per la Folgore Legnano e il Samarate.

Il cuore dice Élite. Sebbene non sia da escludere alcuna eventualità, quella più plausibile per Bortolato è rimanere nel calcio giovanile, precisamente nel campionato Élite. Il tecnico della Cedratese non ha mai nascosto la propria posizione riguardo il nuovo format dei campionati introdotto due estati fa, e proprio per questo non sarebbe da escludere la possibilità di rivederlo anche la prossima stagione nel massimo campionato regionale giovanile. Under 17 Élite che, d’altronde, è stata la categoria che ha consacrato Bortolato come uno dei tecnici di spicco del panorama calcistico lombardo. La stagione 2019/2020 ha infatti visto una Cedratese in perenne lotta con le primissime della classe, fin quando si è scesi in campo. Dire come sarebbe potuta andare a finire è quasi impossibile dirlo, tuttavia le numerose imprese dei 2003 di Bortolato rimangono impresse nella storia – seppur breve – del campionato Élite. Su tutte la vittoria per 3-2 contro la corazzata Masseroni: probabilmente una delle rose più forti degli ultimi anni.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli