Giovanissimi, la TOP 5 della settimana

Nigri Riccardo, Pro Sesto

TOP 5 – AICS OLMI

Prima vittoria stagionale per i ragazzi di Imbriaco che superano 2-1 l’Academy Legnano e ritrovano il sorriso. Tre punti che maturano in rimonta: all’iniziale vantaggio di Mondadori, risponde Parmeggiani prima del duplice fischio. L’eroe di giornata è Riva che a dieci minuti dal termine ribalta la sfida e regala il successo ai milanesi. Per i lilla arriva un passo falso inatteso, che rallenta la corsa ai playoff.

TOP 5 – VICECONTI (Cedratese)

Giornata di grazie per il centravanti della Cedratese, protagonista assoluto della sfida contro la Castellanzese. Viceconti è salito in cattedra, realizzando una splendida tripletta, grazie alla quale coach Daniele ha conquistato tre punti importanti: il 5-0 alla Castellnzese, consente alla Cedratese di portarsi a quota 21 punti in classifica, a tre lunghezze di vantaggio dalla zona retrocessione.

TOP 5 – VIS NOVA

Tris in casa della Folgore Caratese e derby brianzolo conquistato per la Vis Nova di Brioschi. Prestazione di livello da parte delle Lucertole che con Merlo e Marino si portano sul 2-0 all’intervallo. Nella ripresa Grieco prova a riaprire i giochi, ma Trezza ristabilisce il doppio vantaggio e fissa il punteggio sul 3-1 finale. Il successo consente ai neroverdi di superare i rivali e ritrovare la zona playoff.

TOP 5 – LEVI (Castellana)

Continua a sorprendere la Castellana, che espugna 3-1 il campo del Mario Rigamonti e sale a quota 33 punti in classifica, confermandosi al quinto posto. Mattatore della sfida è stato sicuramente Levi, autore di una doppietta e di una prestazione davvero trascinante. Con le due reti, il ragazzo si porta a 14 centri stagionali complessivi, al quinto posto solitario tra i cannonieri del girone.

TOP 5 – NIGRI (Pro Sesto)

L’Undici di Tettamanti continua a dominare, regalando spettacolo, anche contro uno degli avversari più ostici del girone: il Sancolombano di Zoncada. La vittoria per 4-0 ha un nome e un cognome: Riccardo Nigri, autore di una splendida tripletta, grazie alla quale il ragazzo si conferma momentaneamente re dei bomber del girone D.