Luca Degrassi del Biassono Under 14
Luca Degrassi del Biassono Under 14

Vittoria risoluta per il Biassono sul Maslianico, per una cascina che vede al suo interno altri tre punti che fanno ancora sperare i brianzoli in questa esperienza regionale. In via Parco gli ospiti si presentano però con un atteggiamento arcigno soprattutto in avvio di gara, dovuto all’alta concentrazione della squadra. La difesa di Cappelli si difenderà bene – con i due centrali in primis – e di fatti la partita si sblocca solamente a metà primo tempo grazie a una punizione di Degrassi che colpisce la traversa e carambola su Molteni prima di entrare in porta. Il Biassono gioca con più convinzione e qualità, ma incontra dei problemi negli ultimi metri: stessa difficoltà però per gli ospiti, che ricercano costantemente i lanci lunghi senza grossi risultati. Nella ripresa il canovaccio è lo stesso e, come un dejà-vu, è ancora Degrassi controfirmare il taccuino con un tiro da fuori area. A questo punto il Maslianico sembra comprendere la bassa probabilità di rimonta e perde un po’ di mordente, con un Biassono che invece gioca con più spensieratezza. La girandola di cambi varia i volti in campo ma non gli equilibri, e prima del triplice fischio c’à spazio per altri due gol. Per i padroni di casa arriva il tris di Finetti con un colpo di testa che, ancora una volta, carambola su giocatore e portiere ospite prima di insaccarsi. Nel finale, un po’ a sorpresa, arriva infine il gol della bandiera: Dugoni trova l’ennesimo dribbling e calcia dalla distanza verso lo specchio, con Porta che gli concede la gioia personale. «Non è facile viaggiare ad alta quota – confessa Marangi del Biassono -, noi ci stiamo provando».

BIASSONO-MASLIANICO 3-1
RETI (3-0, 3-1): 22′ Degrassi (B), 6′ st Degrassi (B), 38′ st Finetti (B), 40′ st Dugoni (M).
ARBITRO: Nachiro di Monza 7 La gara è tranquilla, vero, ma lui ne sorveglia lo svolgersi con sicurezza ed efficacia: promosso.

BIASSONO 4-4-2
All. Marangi 7 Vittoria non bella ma utile: ci si crede.
Porta 6 Gli arriva un solo vero tiro, non si rivela prontissimo.
Lanzani 6.5 Spinge quando può, lo fa bene. (20′ st Ciabattoni 6).
Fanelli 6.5 Prestazione “utile”.
Balconi 6 Un tempo in mezzo al campo, fa il suo. (1′ st Nappa 6).
Motta 6.5 La difesa soffre solo nei minuti di recupero, ha merito.
Canzi 7 Piccolino ma tenace, interviene con tempismo se serve.
Degrassi 7 Come sarebbe andata senza di lui? (38′ st Greggio sv).
Lazzari 6.5 Non disdegna la fascia.
Ravasi 6.5 Non segna ma ci prova più volte. (28′ st Finetti 6.5).
Trovato 6.5 Si candida a peperino della squadra, promette bene.
Brivio 6.5 Cerca gli spunti, è ben ostacolato. (18′ st Mauri 6).
A disp: Amarghioalei, Fazio.
Dir: Fanelli – Sidoni.

MASLIANICO 4-1-3-2
All. Cappelli 6.5 Buon atteggiamento, manca maturità.
Molteni 6.5 Prende gol ma è attento. (18′ st Colombo 6).
Castelli 6 Questa volta è costretto a difendere. (24′ st Simone 6).
Mazza 6 Analogo a Castelli.
Dotti 6 Ruolo particolare, una vita da mediano. (18′ st Luongo 6).
Riva 7 Nonostante la pressione avversaria, difende alla grande.
Facco 7 Ben presente fisicamente, non è facile per nessuno superarlo.
Dugoni 7 Pare stanco e imballato, ma cerca spunti e uno lo trova.
Dubini 6.5 Gara di fatica in cui dimostra di saper faticare.
Esposito 6 Costretto lontano dalla porta. (24′ st Rigamonti 6).
Grisoni Fasana 6 Non la più facile delle partite. (10′ st Tremari 6).
Birbio 6.5 Cerca di scappar via, non è un compito agevole.
Dir: Esposito.

ASCOLTA LE PAROLE DI MARANGI

ASCOLTA L’INTERVISTA A CAPPELLI

GUARDA LE FOTO DI SQUADRA


Questa partita la trovi integralmente sul giornale in edicola, oppure se sei un abbonato sull’edicola digitale, insieme alle pagelle. Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l’aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.

Condividi
Cresciuto tra la nebbia della periferia milanese, sono destinato a schivare sia le etichette di “secchione” scagliate dai coetanei, che le occhiate ciniche di chi non crede che si possa vivere con il giornalismo. Amo viaggiare, non ne ho il tempo. @NavMatteo