24 Settembre 2020 - 11:19:14
sprint-logo

Ausonia Under 15, Di Benedetto fissa l’obiettivo: «Puntiamo ai playoff, vogliamo giocarcela con tutti»

Le più lette

Coppa Italia Eccellenza, tutti i risultati del pomeriggio: Guagnetti fa volare il Castiglione

In attesa del posticipo di domenica sera (Varesina-Gavirate), sulla nostra APP tutti i risultati - verificati dalla redazione -...

Accademia Bustese Under 15, Simone Locatelli ai nastri di partenza: «Il nostro obiettivo deve essere la salvezza»

Tra le ultime squadre entrate ai regionali c’è l'Accademia Bustese Under 15. Una compagine nuova ed inesperta che, stando...

SuperOscar Under 16 – Pro Eureka e Alpignano volano in semifinale

Per la quarantesima edizione del SuperOscar vanno in scena i quarti di finale (clicca qui per la programmazione completa...

Non ha paura di esporsi il tecnico dell’Ausonia Under 15 Mario Di Benedetto che, a poche settimane dal via della nuova stagione, guarda al prossimo futuro con cauto ottimismo. Dopo aver conquistato il primo posto nel campionato provinciale e mantenuto il primato nel conseguente girone regionale, il gruppo dei 2006 guidato dal tecnico neroverde freme dalla voglia di potersi misurare e confrontare con le migliori squadre della Lombardia. L’Under 15 infatti è già arrivata alla terza settimana di lavoro in preparazione al campionato Élite e il ritiro di Bormio, tenutosi dal 21 al 28 agosto, ha già dato ottime risposte all’allenatore Di Benedetto. «Mi ha colpito molto l’attenzione, la concentrazione e l’entusiasmo enorme che c’è stato. Ho una squadra che mi segue, recepisce in fretta i concetti, ha tanta grinta e non molla mai. Dopo i tanti mesi trascorsi senza giocare ho avuto la fortuna di ritrovare dei ragazzi più pronti, soprattutto dal punto di vista atletico e fisico».

I risultati ottenuti dai ragazzi del 2005 nella passata stagione potrebbero creare pressione verso i compagni che affronteranno per la prima volta questo campionato, ma la rosa a disposizione di Di Benedetto è ormai ultimata e pronta per ambire a traguardi più importanti. «Ho avuto segnali positivi dalle amichevoli che abbiamo disputato nei giorni scorsi, contro società importanti come Lombardia Uno e Folgore Caratese. La volontà è quella di poter raggiungere la zona playoff e potercela giocare contro chiunque. A differenza del gruppo dei 2005 che ha fatto molto bene l’anno scorso possiamo contare, quest’anno, su un gruppo più completo e meglio strutturato. C’è la massima intercambiabilità in tutti i ruoli, per ogni giocatore sostituito ne entra un altro di pari valore e questo va a sopperire la mancanza di grandi individualità».

La vera forza dell’Ausonia, dunque, è l’unità, la fiducia e l’aiuto reciproco: valori fondamentali che saranno richiesti soprattutto contro le big del girone B. «Nella bergamasca il livello è altissimo, tutte le partite richiederanno il massimo sforzo. In più ci saranno delle trasferte piuttosto lunghe e questo non ci avvantaggia. La differenza più netta che contraddistingue il girone A dal B è che nel primo ci sono più alti e bassi, nel secondo invece ogni domenica sarà una battaglia».

Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c’è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli