25 Gennaio 2021

Bresso – Schiaffino Under 15: Carlisi mette il…punto al fotofinish

Le più lette

Primavera 1, il ritorno in campo vede sorridere Sampdoria e Bologna: Ascoli e Empoli ko

Dopo la vittoria dell'Atalanta contro la Fiorentina in Supercoppa (CLICCA QUI per leggere cronaca e pagelle del match), la...

Pontese, Promozione femminile: «Il calcio valtellinese deve ancora crescere, ma ci sono le basi»

Il vice allenatore Stefano Ramponi ha una propria, chiara, idea sul calcio femminile in Lombardia, che vorrebbe più incisivo:...

Inter-Torino Primavera 1: un Fonseca da cineteca e uno straordinario Oristanio non bastano ai nerazzurri, granata salvati dall’autorete di Sottini

Un Oristanio in stato di grazia e un grandissimo gol di Fonseca (il primo stagionale) non bastano all'Inter per...
Avatar
Mattia Polver
Vivo la mia vita una designazione alla volta

La curva del match tra Bresso e Schiaffino si colora di sottili strisce biancorosse nei suoi asintoti e vede dense chiazze biancoblù nella sua pancia. Non può dunque essere soddisfatto il Bresso del risultato maturato sul campo, anche se le preoccupazioni dopo il gong si rivolgono altrove (ma ci arriveremo). Un punticino che sposta leggermente ma non abbastanza anche il cammino dello Schiaffino, chiamato ora (come gli avversari) a un ciclo di partite sulla carta impegnative. Esagerato affermare che le due squadre siano alla disperata ricerca di un successo per uscire dal pantano del playout, eppure il rischio di vedere le contendenti fuggire è concreto. L’anticipo di giornata porta in dote poche novità in casa Bresso: canoniche amnesie difensive che, di fatto, costano due punti sulla bilancia della prestazione. L’innesto del tecnico Di Perna (ormai un girone fa), invece, ha portato comunque entusiasmo ai padernesi, collegamento costante con i suoi ragazzi e propulsore determinante per animare la rimonta biancorossa. Fila tutto in discesa per lo Schiaffino che comanda le operazioni dopo due giri di orologio: Davanzo addenta un pallone dalle retrovie, taglia fuori il possibile intervento di Meroni e muta lo score a favore dei suoi. I biancoblù non ci stanno e si adoperano immediatamente per assaltare la porta, ma solo con conclusioni da fuori. Minacce che non impensieriscono un attento Buondonno. L’anima offensiva è il capitano Cuccovillo, a volte troppo basso poiché chiamato all’impostazione, e dunque inefficace. Capillari le distribuzioni a destra per il motorino chiamato Costanzo, una spina nel fianco per la fascia mancina dei biancorossi. Dopo aver tremato su un’altra zingarata offensiva di Davanzo (destro secco che fa la barba al palo), brivido per Pastore che rinvia in qualche modo la punizione di Cuccovillo. L’inerzia nervosa scema lentamente, ma per Mazzeo è solo una questione di prendere le misure. Prima sciupa una buona chance allargando troppo il sinistro, poi è lesto e determinato nell’infilare lo stesso palo con un rasoterra millimetrico a beffare Buondonno. Rimpianti che aprono la ripresa, a mettersi le mani nei capelli è per ben due volte Bovi: rivedibile l’impatto di testa da pochi passi. Lo stesso attaccante recrimina per un presunto penalty generato dal contatto con Meroni: qualche dubbio. Pur con uno spirito diverso, lo Schiaffino esaurisce in fretta la pressione e subisce l’arrembaggio del Bresso, voglioso di strappare i tre punti. C’è una buona opportunità costruita sull’asse Moroni-Mazzeo, Ieni sarebbe il finalizzatore ma cicca l’impatto da due passi. Poco male perché sul proseguimento dell’azione il folletto biancoblù viene steso in area da Carlisi, con Cuccovillo a spiazzare nettamente il portiere avversario. A questo punto emerge l’orgoglio dei biancorossi, che culmina con la rete fondamentale del pari. La firma è proprio di Carlisi, il quale ribadisce in rete una palla vagante sugli sviluppi di un corner, ultimo sussulto prima che il calcio lasci posto alle arti marziali e costringa l’arbitro alla salomonica decisione del triplice fischio anticipato.

bresso schiaffino under 15
Schiaffino al completo prima di scendere in campo a Bresso

IL TABELLINO DI BRESSO – SCHIAFFINO UNDER 15

BRESSO-SCHIAFFINO 2-2
RETI (0-1;2-1;2-2): 2’ Davanzo (S), 36’ Mazzeo (B), 19’ st rig. Cuccovillo (B), 36’ st Carlisi (S).
BRESSO (4-2-3-1): Bonasera 6, Origlio 6, Lozza 6, Porcino 6 (13’ Castorina 6), Meroni 6, Costanzo 7, Moroni 7, Ripamonti 6.5, Mazzeo 7, Cuccovillo 6, Ieni 6.5. A disp. Daja, Bizzarri, Ravo, Vigliante, Kane, Koranteng. All. Gonzaga. Dir. Locatelli, Manzo, Strazzacappa.
SCHIAFFINO (4-4-2): Buondonno 7, Petito 6.5, Dika 6, Carlisi 6.5, Pastore 7, Evaluthingal 6.5, Fossati 6 (10’ st Iorio 6.5), Reina 6 (25’ st D’Elia sv), Davanzo 7, Bovi 6, Impagnatiello 6.5 (22’ st Barbieri 6). A disp. Roselli, Mita, Arzuffi, Mattiello. All. Di Perna 6. Dir. Fusi, Barbieri.
ARBITRO: Loiacono di Seregno 6.5 Ok il rigore per il Bresso, ne manca uno simile allo Schiaffino. Intelligente la lettura finale.

LE PAGELLE DI BRESSO – SCHIAFFINO UNDER 15

BRESSO
All. Gonzaga 6.5 Gara che fotografa il momento particolare dei suoi: bastano due episodi per andare nel panico.
Bonasera 6 Da analizzare il suo comportamento sul gol di Carlisi. Interviene con prontezza ma non riesce ad allontanare il pericolo.
Origlio 6.5 Si prende qualche rischio di troppo assolutamente gratuito. Lucido nell’intervenire badando sempre all’essenziale.
Lozza 6 Dopo un’oretta di pisolo deve concentrare tutte le energie negli ultimi dieci minuti, dove viene messo in crisi dall’uomo in corsia.
Porcino sv Abbandona per probabile dolore muscolare
13’ Castorina 6 Funge da onesto frangiflutti in una gara dove il fraseggio con i centrocampisti è fatto di passaggi piuttosto elementari.
Meroni 6 Richiamato a suon di urla da Gonzaga a cento metri di distanza, non sempre perfetto e un po’ frenetico nelle giocate.
Costanzo 6.5 Ci prova con coraggio spingendosi in avanti senza timore di creare fessure in fase arretrata. Propositivo.
Moroni 7 Senza dubbio uno degli ultimi a provarci, anche con lo score favorevole. Non deve compiere grandi sforzi sul non possesso.
Ripamonti 6.5 Discreta quantità in mezzo al campo in una partita nemmeno troppo “legnosa”. Si fa vedere anche dalla distanza.
Mazzeo 7 Millimetrico sul tracciante che vale il momentaneo pari, agisce sempre di concerto e apre l’area agli inserimenti.
Cuccovillo 6 Tra i più nervosi nel finale, gioca sempre in bilico tra l’essere un accentratore di pallone e l’essere la vera arma in più.
Ieni 6.5 Gli capitano un paio di opportunità davvero ghiotte tra i suoi piedi. Si procura con astuzia il penalty che vale il sorpasso.

SCHIAFFINO
All. Di Perna 6 Acciuffa un risultato forse immeritato. Va comunque sottolineato il carattere che conduce al forcing conclusivo.
Buondonno 7 Impensierito dalla distanza con tiri abbastanza centrali o comunque leggibili, fa comunque la sua parte e non è poco.
Petito 6.5 Balla su alcuni palloni velenosi, sul gioco aereo trova invece pane per i suoi denti. Deve spesso coprire i buchi di Carlisi.
Dika 6 Moroni lo fa nero obbligandolo presto sulla difensiva. È un bel duello che si protrae fino all’ultimo, dove viene sempre ben supportato.
Carlisi 6.5 Un po’ irruento sul rigore, da un estremo all’altro quando indovina la zampata insperata. Si sgancia lasciando qualche buco.
Pastore 7 Eccellente performance del centrale aiutato dalla stazza per le palle alte ma è anche bravo a frapporsi con il suo corpaccione.
Evaluthingal 6.5 Viaggia col fardello della diffida eppure non si fa condizionare. Fortunato che non si crei una grande tonnara in mediana.
Fossati 6 Poco brillante e pimpante contro il suo avversario. Dalla sua uscita in campo, infatti, i biancorossi macinano (10’ st Iorio 6.5).
Reina 6 Fa correre le due corsie con accettabile puntualità. Qualche ritardo di troppo sui filtranti biancoblù (25’ st D’Elia sv).
Davanzo 7 Lucidissimo sul gol a freddo, incredibilmente altruista quando calamita i palloni sul finale per togliere riferimenti in area.
Bovi 6 Potrebbe tenere qualche pallone alto, soprattutto nella ripresa. Si trasforma in punta vera durante l’assalto.
Impagnatiello 6.5 Copre molto bene le avanzate di Costanzo sebbene questo lo renda piuttosto nullo nella fase offensiva (22’ st Barbieri 6).


Vivi Sprint e Sport al 100%, scarica l’applicazione e scopri tutte le sue funzioni.

L’APP PER ANDROID

L’APP PER IPHONE

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli