12 Maggio 2021

Casatese Under 15: parola a Mario Barachetti, dirigente accompagnatore dei biancorossi

Le più lette

Castellazzo-Centallo Eccellenza: De Peralta si sblocca, ma la banda di Nobili ribalta tutto

Gara spumeggiante e con tanti spunti in quel di Castellazzo Borbida: i biancoverdi di Fabio Nobili battono in rimonta...

Varzi-Alcione Eccellenza: Truzzi chiama su assist di Selpa, Caputo risponde su invito di Lopane

ll big match del girone B termina sul punteggio di 1-1. Entrambe falliscono la prima possibilità di minifuga: il...

Canelli Sds-Chisola Eccellenza: Rizq e compagni sfiorano la clamorosa rimonta, Redi salva gli spumantieri in extremis. Partita da urlo al Don Sodano

Sei gol, tre espulsioni, tre infortuni (di cui uno dell'arbitro), polemiche e tante, tantissime, emozioni. Canelli e Chisola ci...

Nel mondo del calcio a volte ci si dimentica di quanto il campo rappresenti soltanto la punta dell’iceberg di un meccanismo composto da tante figure dirigenziali fondamentali. Queste persone svolgono tutto il lavoro necessario affinché una squadra di calcio possa disputare amichevoli, tornei e campionati e permettere a tanti ragazzi di seguire la loro più grande passione. Una figura non appariscente ma imprescindibile all’interno di ogni squadra è quella del dirigente accompagnatore, come Mario Barachetti, braccio destro del tecnico Claudio Moleri alla Casatese. Barachetti ha iniziato a fare il dirigente nel 2019, in seguito all’assenza di un dirigente nella squadra under 15 ed alla richiesta dell’allenatore di ricoprire questo ruolo. Il suo compito principale lo svolge durante ogni prepartita della squadra: preparare le distinte da consegnare al direttore di gara e le maglie da gioco per i ragazzi. Con l’avvento del Covid-19 la documentazione da presentare all’arbitro è diventata molto più cospicua, in quanto bisogna presentare diversi documenti, tra i più importanti quelli che certificano la sanificazione della struttura e quelli che assicurano la negatività dei calciatori e quindi l’idoneità per scendere in campo. Un altro compito importante svolto dal dirigente della Casatese è sicuramente quello di aiutare l’allenatore nell’organizzare gli allenamenti, procurando il materiale necessario per svolgere ogni tipo di esercizio, a partire dai classici cinesini fino ad arrivare alle finte barriere per esercitarsi sui calci di punizione. Barachetti sente fortemente il legame con lo spogliatoio e si sente come se fosse tornato indietro ai tempi in cui lui stesso giocava: «Mi sento parte della squadra in tutto e per tutto. Seguo gli allenamenti dei ragazzi da molto vicino e sento l’adrenalina prima di ogni partita come se dovessi scendere in campo, ma la cosa che mi rende più orgoglioso è il clima creatosi all’interno dello spogliatoio. Siamo un gruppo molto unito e la serenità con la quale si svolge il lavoro settimanale è ideale per rendere al massimo ogni domenica». Barachetti si dimostra una persona pacata e razionale e si è sempre definito un “tifoso silente”. Nel periodo in cui non ricopriva alcun ruolo in società e seguiva Pietro dagli spalti come ogni altro genitore e in questi due anni – seppur con poche partite giocate – ha notato un netto cambiamento di prospettiva passando dalle tribune alla panchina: «Non sento più i commenti degli altri genitori e sono contento di questo. Non capisco perché ci si debba sfogare in maniera così aggressiva per una partita di calcio, bisognerebbe limitarsi ad applaudire le belle giocate e a supportare solo il proprio figlio». Il ruolo del dirigente ha sicuramente cambiato l’approccio di Barachetti nei confronti del mondo del calcio. Per il futuro si sente pronto ad intraprendere anche altri ruoli dirigenziali nel caso ce ne fosse bisogno, in quanto la passione che ha recentemente scoperto gli permetterebbe di aiutare la società in qualsiasi modo.

Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c’è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli