12 Maggio 2021

Cimiano Under 15: alla scoperta di Luca Lupano, il centrocampista giramondo dei rossoneri

Le più lette

Gavirate Eccellenza, l’impatto di Tartaglione: da bomber di Promozione a trascinatore in Eccellenza

Un decennio passato in doppia cifra nella Promozione varesina tra Mozzate, Castellanzese, Busto 81 e Uboldese, prima dell’approdo in...

Cologno: l’organigramma 2020-2021 racconta l’aspirazione di un progetto societario già pronto alla ripartenza

Il Cologno si riorganizza in attesa della tanto sperata ripartenza: l’organigramma per la stagione 2020-2021 è un concentrato di...

Quadrangolare Under 16 alla Torinese, il Pianezza batte tutti

Anche i 2005 tornano a giocare. In via dei Gladioli, va in scena un quadrangolare che, oltre alla padrona...

Non è facile ritrovarsi in un paese straniero, avere difficoltà di comunicazione, frequentare scuole diverse, soprattutto per un ragazzo che ora ha quindici anni, ma che in tempi molto recenti ha fatto esperienze in Inghilterra, in Olanda, in India e in Spagna, parlando principalmente la lingua del pallone. Le esperienze estere di Luca Lupano, giocatore attualmente alla corte di Claudio Baldissin, allenatore dell’Under 15 Èlite del Cimiano, sono affascinanti da tantissimi punti di vista, prima di tutto l’aspetto che colpisce di più è la sua disponibilità ad adattarsi e inserirsi in contesti sconosciuti, che erano frutto di decisioni legate al lavoro dei suoi genitori. «Non ho mai vissuto molto in Italia, fin da piccolissimo ho sempre viaggiato e il tempo trascorso in una nuova città era in media di due anni. Il cambiamento più grande è avvenuto nel passaggio dall’Olanda all’India, in un paio d’anni ho imparato bene l’inglese – diventata per Luca la lingua principale, prima dell’italiano – e sono riuscito facilmente a fare nuove conoscenze e a relazionarmi con le persone. In India sono stati anni difficili, vivevo lontano da scuola e lì, dopo le lezioni, rimanevo a giocare a calcio, ma tornare a casa alle nove di sera era stancante». Certamente il viaggiare in lungo e in largo ha permesso a Luca di ampliare le sue conoscenze, sia legate alle diverse culture e tradizioni sia al mondo del calcio, vissuto in maniera differente da quello che vive oggigiorno a Cimiano. «Sono tornato in Italia da pochissimi mesi e in estate ho frequentato qualche open day per scegliere quale club potesse fare al caso mio. Ho scelto Cimiano e mi sto trovando molto bene, sia con lo staff che con tutti i miei compagni. Integrarsi qui è stato più naturale e anche la scuola mi sta dando una grossa mano da questo punto di vista». I quindici anni della vita di Luca Lupano sono stati intensi e ricchi di esperienze uniche, ma uno dei suoi desideri ora è quello di trovare finalmente una stabilità che lo aiuti a concentrarsi in tutte le sue passioni. «Il mio sogno è quello di diventare un calciatore professionista e spostarsi ogni due anni in un paese diverso non ti aiuta molto. Fino alla fine delle scuole superiori resterò qui in Italia e questo tempo sarà utile per tuffarmi a pieno sia negli studi ma soprattutto nel calcio, perché aspiro ad entrare in un’academy di primo livello».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli