28 Ottobre 2020 - 10:04:45
sprint-logo

Manara Under 15, Fumagalli si presenta: «Qui per conquistare gli élite, i presupposti ci sono»

Le più lette

Ponte San Pietro – Pro Vercelli Under 19: Il Ponte è buono ma, la Pro(va) non è superata: pari senza reti a Terno

Un Ponte San Pietro volitivo, energico e indomito non sfonda l’ottimo muro della Pro Vercelli, che si oppone ai...

Giovanili Regionali, le sentenze del giudice sportivo: festeggiano Sestese e Crema, rammarico Longuelo e Magenta

Nonostante i campionati siano fermi, a tenere banco in questi giorni è ancora il calcio giocato. Come vi avevamo...

Marnate Under 17 e Under 19, il nuovo progetto prende forma

Inizia a prendere quota il nuovo progetto del Marnate Nizzolina, impreziosito quest’anno dal lavoro in sinergia con la Castellanzese,...

E’ iniziata da pochi giorni la nuova avventura calcistica Walter Fumagalli al Manara Under 15; dopo due stagioni trascorse sulla panchina del Ponte San Pietro, il tecnico ha accettato la chiamata dei bersaglieri. Nelle prime battute sulla panchina dei lecchesi, le sensazioni di Fumagalli sono molto positive: «Stiamo lavorando solo da poco con questa squadra, ma le risposte che ho avuto sono state molto soddisfacenti. Tutti i ragazzi si sono mostrati diligenti e con la giusta mentalità per iniziare al meglio la stagione. Dal canto mio, cercherò di portare quel culto del lavoro che ho appreso negli ultimi cinque anni trascorsi nel bergamasco tra le fila di Ponte San Pietro e Mapello».La società e l’allenatore hanno gli obiettivi molto chiari: «Prima di tutto, il mio obiettivo è quello di rendere ancora più forte e coeso un gruppo già di per sé molto unito e che si conosce bene. Inoltre, vogliamo e pensiamo di poter competere per la conquista della categoria élite, permettendo ai 2007 di poter competere nella categoria più prestigiosa a livello regionale».

Potendo contare su una Under 15 completa, coesa e competitiva, la dirigenza biancoblù non è intervenuta in maniera massiccia sul mercato, decidendo di puntellare la rosa solo dove strettamente necessario:«Siamo stati molto fortunati: visto il livello molto alto già presente in rosa, non è stato necessario smontare gli equilibri ed inserire molti nuovi elementi. Si è deciso invece di dare fiducia a chi ha sempre lavorato bene, di trattenere gli elementi di spicco, e di intervenire in maniera chirurgica per completare eventuali slot vuoti. Questi due-tre nuovi volti spero ci possano dare quel quid in più per puntare con decisione all’assalto all’élite. Anche senza conoscere ancora il girone in cui finiremo, sappiamo di per certo che senza una rosa completa e di qualità puntare al salto di categoria sarebbe davvero una impresa ardua, visto l’alto livello sempre presente nelle zone più nobili dei tornei regionali».

Per cercare la promozione in élite, Fumagalli pensa possa essere il ricco centrocampo che avrà a disposizione il suo asso nella manica: «La mediana è stata la zona del campo che si è deciso di non modificare in nessun modo. Penso sia il reparto migliore di questa squadra, un vero e proprio fiore all’occhiello da far invidia a moltissime squadre. Posso infatti contare su una batteria molto completa, e con un tasso tecnico davvero impressionante, che mi auguro possa fare la differenza durante tutta la stagione. L’unico aspetto su cui dovremo lavorare è la fisicità, forse il solo punto debole del reparto. Sono sicuro che con il lavoro riusciremo ad eliminare anche questo piccolo neo».

Vivi Sprint e Sport al 100%, scarica l’applicazione e scopri tutte le sue funzioni.

L’APP PER ANDROID

L’APP PER IPHONE

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli