Mario Rigamonti-Lumezzane Under 15 regionali-Derbal
Il match winner Derbal

La Mario Rigamonti non ha perso il passo e vincendo 1-0 sul Lumezzane può continuare a guardare tutti dall’alto al basso. Archiviato il settimo turno, i granata sono ancora là, in testa al girone, mostrando una grande compattezza collettiva e meritandosi pienamente la prima piazza per il gioco frizzante espresso anche nell’ultimo impegno stagionale contro un ottimo Lumezzane. E’ stata una partita dura, spigolosa e molto tattica: per certi versi è parsa una partita a scacchi, con entrambe le squadre votate all’attacco, ma al contempo pronte a ripiegare prontamente al bisogno. Nella prima frazione i due schieramenti hanno impiegato un quarto d’ora buono per mostrare qualcosa di interessante nelle zone calde del campo. Le prime scaramucce sono servite solo a testare l’attenzione dell’avversario, ma sia i locali che gli ospiti sono parsi concentrati al punto giusto e su ogni versante non si è assistito ad errori grossolani. La capolista aveva molto da perdere, da lì forse l’atteggiamento piuttosto prudente adottato nella prima parte di frazione. Il Lumezzane, resosi conto di essere pienamente in partita, via via ha preso coraggio e ha iniziato costantemente ad insidiare la retroguardia granata, marchiando di rossoblù la prima mezz’ora di gioco. Il continuo lavorio ospite è culminato con l’iniziativa di Franzoni. Il terzino, vinto il ballottaggio con Bertoli, ha chiamato Rumi al bloccaggio della sfera al 23’. Nel momento migliore del Lume, però, la doccia fredda che avrebbe cambiato inesorabilmente le sorti della disputa. Intorno alla mezz’ora, infatti, la Mario Rigamonti è passata in vantaggio  con Derbal, abile a centrare l’angolino alla destra del portiere avversario con una bella conclusione dal limite. Gioia incontenibile per il fantasista locale, che ha esultato sotto le tribune prendendosi tutti i tributi del caso. Galvanizzato dalla rete, lo stesso Derbal ci ha riprovato subito dopo, ma stavolta la mira è risultata imprecisa. Al 35’ granata ancora vicini al raddoppio con Qesku: l’esterno, invitato da Derbal in versione assistman, ha però trovato la gomma sintetica dei guantoni di Massetti. L’ultima emozione della prima frazione è stata fatta registrare dal rossoblù Santoro, il quale, giratosi bene in area, non ha trovato il bersaglio grosso. Il leitmotiv della seconda frazione è tutto caratterizzato dai reiterati tentativi locali per mettere la partita in ghiacciaia, di contro a quelli del Lume che, sornionamente, ha cercare l’imbucata vincente per tutto il tempo rimanente. Derbal, Ionescu, un ottimo Perrone (cresciuto tantissimo alla distanza) e Anelli hanno continuato per tutta la ripresa a sfiorare il raddoppio, ma la porta di Massetti è rimasta sempre stregata. La grande mole prodotta dagli undici di Cinelli non è stata finalizzata a dovere, tant’è che il gol del Lume sembrava la logica conseguenza a tanto sciupio. Ma sull’altro versante, anche i ragazzi di Crescini hanno peccato di cinismo sottoporta, mancando il possibile pari con alcune iniziative di Castelnuovo, Santoro e Zoli. Anche gli innesti di Volpi, Preti , Anelli e Diene non hanno contribuito a chiudere la gara, quando gli inserimenti di Bertoli, Lonatini e Gervasoni hanno dato lo stesso esito per gli ospiti. Al triplice fischio finisce così, con il match-winner Derbal a pollici alzati in segno di vittoria. Per mantenere la vetta ancora a lungo, servirà alla prima della classe una maggior dose di cinismo là davanti, mentre il Lume può leccarsi le ferite e guardare il futuro con più fiducia.

TABELLINO

RETE: 33’ Derbal (M).

Mario Rigamonti (3-4-3): Rumi 7.5, Hopfl 7, Quesku 7.5 (4’ st Diene 7), Perrone 7.5, Tognazzi 7 (4’ st Preti 7), Silvestro 7.5, Ionescu 7 (4’ st Volpi 7), Gualdi 7, Anelli 7, Derbal 7.5, Ouzounov 7 (31’ st Anelli sv). A disp. Benedetti, Balbi, Rizzola, Gualina, Diallo. All. Cinelli 7.5. A disp. Benedetti, Balbi, Rizzola, Gualina, Diallo.

Lumezzane (4-1-4-1): Massetti 6.5, Zoli 6.5, Franzoni 6.5 (17’ st Gervasoni sv), Scanzi 6.5, Bragadina 6.5, Gagliandi 6.5, Santoro 6.5 (32’ st Lonatini sv), Sertore 6.5, Castelnuovo 6.5, Peli 6.5, Nechi 6.5 (1’ st Bertoli 6.5). A disp. Maris Gavrila, Carpelletti, Calvi, Garau. All. Crescini 6.5. A disp.: Maris, Gavrila, Carpelletti, Calvi, Garau.

Arbitro: Marsid Brahimllari di Brescia 8 Partita gestita con meticolosità e grande attenzione, nel complesso promosso pienamente.

https://www.sprintesport.it/sp/wp-content/uploads/2019/10/Mario-Rigamonti-Lumezzane-Rigamonti.jpg
L’undici iniziale del Mario Rigamonti

PAGELLE MARIO RIGAMONTI

All. Cinelli 7.5 I suoi hanno creato tanto, mostrando grande compattezza e fluidità nella manovra.

Rumi 7.5 Che partita la sua, riflessi e tuffi da campionati maggiori. Mezza vittoria è sua.

Hopfl 7 Manca qualche anticipo ma rimedia con cattiveria agonistica. Prova positiva.

Quesku 7.5 Pedina fondamentale, sporca tante palle e dà ordine alla squadra (4’ st Diene 7 Entra bene in partita).

Perrone 7.5 L’incornata nel finale avrebbe meritato il gol, ottima prova nel complesso.

Tognazzi 7 In mezzo al campo si scontra coraggiosamente (4’ st Preti 7 Cambio molto interessante).

Silvestro 7.5 Resiste con l’elmetto in trincea, all’occorrenza lancia da dietro.

Ionescu 7 Poco più di un tempo basta per mostrare qualche giocata raffinata (4’ st Volpi 7 E’ combattivo, rimedia un giallo).

Gualdi 7 Corre molto e in mezzo al campo è uno dei perni della squadra.

Anelli 7 Nel gioco aereo si fa valere, gli manca solo il gol, serviranno i suoi gol nella stagione.

Derbal 7.5 Risolve la gara, sfiora la doppietta ed è una punta di diamante con un dribbling funambolico.

Ouzounov 7 Ottimi movimenti per liberarsi dalla marcatura, ha personalità (31’ st Anelli sv).

https://www.sprintesport.it/sp/wp-content/uploads/2019/10/Mario-Rigamonti-Lumezzane-Lumezzane.jpg
L’undici iniziale del Lumezzane

PAGELLE LUMEZZANE

All. Crescini 6.5 In modo sorprendente la squadra è viva e avrebbe meritato il pari.

Massetti 6.5 Non ha colpe sul gol, è stata una prova generosa la sua.

Zoli 6.5 Sulla destra presidia bene la sua zona designata, in crescita costante.

Franzoni 6.5 Dotato di grande potenza, velocità e controllo di palla, avrebbe meritato il gol (17’ st Gervasoni sv).

Scanzi 6.5 Pedina fondamentale nel baricentro rossoblù, dà ordine e smista il gioco. Fondamentale.

Bragadina 6.5 Se il Lume rimane in gara è anche grazie alle sue chiusure provvidenziali. Indomito.

Gagliandi 6.5 Imposta con efficacia, ma qualche volta non è una bestemmia spazzare senza remore.

Santoro 6.5 Sulle seconde palle è aggressivo e non molla un centimetro, gladiatore (32’ st Lonatini sv).

Sertore 6.5 L’assistenza alle punte è importante, gara più che sufficiente.

Castelnuovo 6.5 Fa a sportellate in tanti duelli corpo a corpo, partita di sacrificio la sua.

Peli 6.5 Giostra bene la palla, impreziosisce la platea con ottimi dribbling a rientrare.

Nechi 6.5 Sull’esterno macina chilometri, alcune iniziative meritavano più fortuna (1’ st Bertoli 6.5 Entra e ci mette del proprio meglio).

L’INTERVISTA A CINELLI

L’INTERVISTA A CRESCINI


Vivi Sprint e Sport al 100%, scarica l’applicazione e scopri tutte le sue funzioni.

L’APP PER ANDROID

L’APP PER IPHONE