14 Agosto 2020 - 16:40:17

Mazzo-Mariano Under 15: prodezza di Perego, sollievo gialloblù

Le più lette

Il format dei campionati c’è, le graduatorie di ripescaggio delle giovanili ancora no

Il Comitato Regionale ha deliberato il format dei campionati per la stagione 2019/20 non solo per le prime squadre...

Valcalepio, Eccellenza: a tu per tu con il presidente Gianfranco Lochis

Miglior attacco del girone C di Eccellenza insieme al Lumezzane, terza miglior difesa e quarto posto in campionato, oltre...

Città di Varese Serie D, per il centrocampo c’è l’ex Pro Sesto Manuel Romeo

Altro arrivo in casa Città di Varese che, a sei giorni dall'inizio della preparazione, sta completando la rosa da...

Un tiro potente e fulminante che si infila sotto l’incrocio dei pali. Quello di Perego è un gol meraviglioso e importantissimo segnato allo scadere della prima frazione di gioco. Una rete determinante che regala alla squadra di Zanovello tre punti importantissimi in ottica playoff. Un match intenso che si infiamma appena dopo cinque minuti di gioco. L’attaccante Facciorusso, lanciato verso l’area avversaria, viene ostacolato fallosamente da Colzani ma l’arbitro lascia correre e grazia il capitano della squadra gialloblù. Tanti duelli fisici in mezzo al campo con Esposito e Arias che cercano di limitare e ostacolare i due mediani avversari, incapaci di impostare con lucidità l’azione. Un primo tempo poco brillante e povero di conclusioni pericolose verso lo specchio della porta, lo testimonia infatti il primo tiro avvenuto al ventottesimo da parte di D’Amato. La difesa del Mazzo, composta da Mazzitelli e Ferrari, tiene molto bene la linea e, aiutata da Farina e Marelli, riesce ad ostacolare perfettamente le avanzate offensive di Bocchi e compagni. Nel secondo tempo la squadra ospite rientra in campo molto più determinata, con la voglia di siglare subito il gol del raddoppio. A mettere in cassaforte la partita è Karic che, sfruttando un tiro-cross di Annoni stampatosi sulla traversa, sfrutta nel migliore dei modi la respinta e insacca il pallone alle spalle di Titani. Il Mariano ritrova fiducia e sfiora più volte il gol del 3-0 con Colzani di testa e con D’Amato, ancora con un tiro dalla distanza. Il Mazzo ci crede fino alla fine, Fall prova a impensierire la retroguardia avversaria con qualche discesa sulla fascia e Ndoca prova ad abbassare il baricentro per toccare qualche pallone in più facendo salire i compagni. L’ultima emozione della gara è per il Mazzo che, dagli sviluppi di un calcio di punizione dal limite dell’area di Ferrari, non riesce a trovare il gol del 2-1. Tre punti di fondamentale importanza per la squadra di Zanovello che nel post gara commenta così la vittoria:«Sono contento del risultato ma abbiamo fatto molta fatica ad inizio gara, non riuscivamo a palleggiare e sprecavamo troppi palloni. Come ho detto anche ai miei ragazzi, dovevamo calciare di più verso lo specchio della porta sfruttando le dimensioni del campo e fortunatamente siamo riusciti a sbloccarla così».

IL TABELLINO DI MAZZO-MARIANO
RETI: 35′ Perego (Mar), 7′ st Karic (Mar).
MAZZO (4-4-2): Titani 6.5 (21′ st Boldrin 6.5), Marelli 6.5, Farina 6, Esposito 6.5, Mazzitelli 6.5, Ferrari 6.5, Fall 6, Gentiloni 6 (9′ st Re 6.5), Facciorusso 6 (34′ Tirrito 6), Arias Rivas 6 (27′ st Zen Stefano sv), Ndoca 6. All. Devergilis 6.5. Dir. Titani.
MARIANO (4-2-3-1): Mariani 6, Mosca 7, Annoni 7, Colzani 6.5, Pavanetto 6.5, Maida 6, Ragusa 6.5, Perego 7.5 (33′ st Falsone sv), Bocchi 6.5, D’Amato 6, Karic 6.5 (14′ st Ndao 6.5). A disp. Viganò, Brandi. All. Zanovello 7. Dir. Colzani.
ARBITRO: Iuorio della Lomellina 6 Non vede un fallo evidente per il Mazzo e conseguente espulsione per il difensore avversario.

LE PAGELLE DI MAZZO-MARIANO

MAZZO
All. De Virgilis 6.5 Fa il possibile con una rosa decimata.
Titani 6.5 Attento e sicuro in uscita, deve arrendersi alla super prodezza di Perego.
Marelli 6.5 Tiene bene la sua posizione e non si fa mai superare dal rispettivo avversario. Dà sicurezza.
Farina 6 Niente sbavature ma è poco reattivo a coprire in occasione del secondo gol avversario.
Esposito 6.5 Lotta in mezzo al campo, più quantità che qualità.
Mazzitelli 6.5 Non commette errori particolari, quando ha libertà di attaccare si sgancia in avanti.
Ferrari 6.5 Coordina la linea difensiva da vero capitano, tenendo a bada il bomber avversario Bocchi.
Fall 6 Tanta corsa e impegno, generoso e dà tutto. Pecca di lucidità ed è poco pericoloso in attacco.
Gentiloni 6 Si mette poco in mostra. Dalla sua parte si gioca molto meno, in ombra.
Facciorusso 6 Si crea subito un’opportunità all’inizio ma è sfortunato, poi si eclissa.
Arias 6 Rispetta gli ordini impartiti dal tecnico.
Ndoca 6 Poco supportato, lotta da solo contro l’intera difesa.

La rosa del Mazzo contro il Mariano
La rosa del Mazzo contro il Mariano

MARIANO
All. Zanovello 7 Dà gli ordini giusti per vincere la gara.
Mariani 6 Mai impegnato sul serio.
Mosca 7 Si applica alla grande nel nuovo ruolo di terzino, giocatore affidabile e di grande duttilità.
Annoni 7 Spinge rendendosi spesso pericoloso, propizia la rete del raddoppio colpendo la traversa.
Colzani 6.5 Graziato dall’arbitro ad inizio gara, prestazione da leader.
Pavanetto 6.5 È l’ombra di Ndoca, lo segue dappertutto. Promosso.
Maida 6 In apnea per larghi tratti della gara, inizia a respirare sul 2-0.
Ragusa 6.5 Fatica a superare il terzino avversario, indispensabile l’apporto in fase di ripiegamento.
Perego 7.5 Torna in auge dopo un periodo difficile, risponde con una saetta di sinistro imprendibile. Uomo partita.
Bocchi 6.5 L’assist per Perego salva una prestazione opaca, chiuso nella morsa dei due centrali avversari.
D’Amato 6 In difficoltà come il compagno in mediana, tanti errori tecnici in fase di impostazione.
Karic 6.5 In ombra nel primo tempo, nella ripresa è nel posto giusto al momento giusto.

La formazione titolare del Mariano contro il Mazzo
La formazione titolare del Mariano contro il Mazzo

GUARDA IL GOL DEL 2-0 DI KARIC


Vivi Sprint e Sport al 100%, scarica l’applicazione e scopri tutte le sue funzioni.

L’APP PER ANDROID

L’APP PER IPHONE

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli